Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Intossicazione da frutti di mare

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

In cosa consiste l’intossicazione da frutti di mare?

Certi frutti di mare contengono sostanze chimiche che sono velenose, l’intossicazione da frutti di mare si verifica quando si consumano determinati pesci o molluschi che contengono tali tossine (veleni).

Quali sono i sintomi dell’intossicazione da frutti di mare?

I sintomi dipendono dal tipo di tossina presente nel pesce.

Ciguatera

La ciguatera è un’intossicazione alimentare dovuta a una tossina che può accumularsi nei pesci più vecchi. La cottura del pesce non elimina la tossina.

Circa 2-8 ore dopo aver consumato il pesce, compaiono:

  • Nausea

  • Crampi addominali

  • Diarrea (evacuazione frequente di feci molli o liquide)

In seguito, si può manifestare:

  • Prurito

  • Formicolio

  • Cefalea

  • Dolori muscolari

  • Alterazioni della sensibilità termica

  • Dolore al viso

I sintomi possono perdurare per diversi mesi.

Avvelenamento da pesce palla

Il pesce palla (ingrediente principale del fugu) contiene una tossina pericolosa. La cottura o il congelamento del pesce non eliminano la tossina.

Si può manifestare:

  • Nausea

  • Crampi addominali

  • Diarrea (evacuazione frequente, feci molli o liquide)

  • Paralisi (impossibilità di muovere i muscoli), che può produrre un arresto respiratorio e il conseguente decesso

Quando esiste la possibilità di un avvelenamento da pesce palla, chiamare il pronto intervento (in Italia il 118) o recarsi immediatamente in ospedale.

Sindrome sgombroide

La sindrome sgombroide è un’intossicazione alimentare dovuta a una tossina che si sviluppa in certi tipi di pesce (sgombro, tonno e palamita) quando il pesce non è conservato o refrigerato in modo corretto.

Il pesce può avere un sapore amaro o pungente.

Sintomi della sindrome sgombroide:

  • Cute arrossata e calda

  • Sensazione di nausea

  • Vomito

  • Orticaria (rigonfiamenti della pelle di colore rosso pallido che appaiono improvvisamente)

Avvelenamento da molluschi

L’avvelenamento da molluschi consegue al consumo di frutti di mare, quali cozze, vongole, ostriche e capesante, che contengono un veleno denominato saxitossina.

La cottura dei molluschi non impedisce l’avvelenamento.

Sintomi dell’avvelenamento da molluschi:

  • Formicolio attorno alla bocca pochi minuti dopo aver ingerito i molluschi

  • Sensazione di nausea

  • Vomito

  • Crampi addominali

  • Debolezza muscolare

  • Impossibilità di muovere i muscoli delle gambe e delle braccia

  • Problemi respiratori

In che modo viene trattata l’intossicazione da frutti di mare?

Il trattamento specifico dipende dal veleno.

Il medico interviene nel modo seguente:

  • Somministrano farmaci (antistaminici)

  • Consigliano di bere molti liquidi

  • Nel caso non sia possibile bere, somministrano liquidi per via endovenosa (in vena)

  • Se necessario, somministrano farmaci per far cessare il vomito

  • Eseguono trattamenti per riportare a valori normali la temperatura corporea, la frequenza cardiaca e la respirazione

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Neutropenia
Neutropenia è il termine che indica un numero patologicamente basso di neutrofili, un tipo di globuli bianchi nel sangue. Quale delle seguenti opzioni è spesso la prima indicazione che una persona è affetta da neutropenia?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE