Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Malaria

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Cos’è la malaria?

La malaria è un’infezione dovuta a parassiti microscopici del genere Plasmodium.

  • La malaria viene trasmessa dalle zanzare

  • Ogni anno milioni di persone in tutto il mondo contraggono la malaria

  • Ogni anno muoiono per malaria quasi mezzo milione di persone, soprattutto bambini

  • La malaria causa febbre e brividi

  • Viene diagnosticata mediante un esame del sangue

  • La malaria viene trattata con diversi farmaci, ma i parassiti stanno sviluppando farmacoresistenza

In passato, la malaria si manifestava quasi ovunque nel mondo, ora è presente principalmente nelle regioni calde del mondo, quali:

  • Sud America

  • America centrale e Caraibi

  • Africa

  • India e altre parti dell’Asia meridionale

  • Medio Oriente

Qual è la causa della malaria?

Esistono cinque specie di parassiti della malaria in grado di infettare le persone.

  • I parassiti della malaria vivono nei globuli rossi delle persone infette

  • Quando le zanzare pungono una persona infetta, prelevano il parassita

  • La persona successiva che viene punta può contrarre l’infezione

I parassiti della malaria inizialmente migrano nel fegato per maturare e riprodursi. Quindi si spostano nel sangue e si riproducono all’interno dei globuli rossi.

  • Alla fine i globuli rossi scoppiano, rilasciando i parassiti che vanno a infettare ulteriori globuli rossi

  • Se molti globuli rossi vengono distrutti, il loro numero nel sangue può diminuire (anemia)

La forma di malaria più pericolosa è quella dovuta al parassita Plasmodium falciparum. La malaria da falciparum è particolarmente pericolosa in quanto i globuli rossi infetti possono ostruire i vasi sanguigni di piccolo calibro, causando danni organici che possono interessare il cervello, i reni, i polmoni e altri organi. Le altre forme di malaria non causano questo problema.

Quali sono i sintomi della malaria?

Dopo essere stati punti da una zanzara infetta si può essere asintomatici per un periodo di alcune settimane, o anche più a lungo. Successivamente si manifestano:

  • Febbre alta

  • Brividi scuotenti (molto forti)

  • Cefalea, dolori muscolari e malessere grave

La febbre e i brividi scompaiono e si ripresentano ogni due giorni. Col proseguire dell’infezione, si può manifestare:

  • Bassa conta ematica (anemia)

  • Ingiallimento degli occhi e della cute (ittero)

La malaria da falciparum causa anche altri sintomi, in funzione degli organi interessati:

  • Cervello: cefalea, stato confusionale, coma, morte

  • Polmoni: problemi respiratori

  • Reni: urine scure, insufficienza renale

  • Glicemia bassa (ipoglicemia)

Le donne in gravidanza possono avere un aborto o il neonato può contrarre l’infezione.

Come viene diagnosticata la malaria?

Il medico prescriverà:

  • Esami del sangue

Esistono due tipi di esami del sangue: (1) esami rapidi che prevedono il posizionamento del sangue su una striscia reattiva e (2) esami per osservare il sangue al microscopio. Il medico richiede spesso entrambi i tipi.

Come si cura la malaria?

I farmaci antimalarici dipendono dalla specie di plasmodio responsabile e dal luogo in cui è stata contratta la malaria. In alcune parti del mondo, i parassiti della malaria sono resistenti a molti farmaci antimalarici.

In alcune zone remote in cui la malaria è comune, i farmaci antimalarici venduti dalle farmacie locali possono essere contraffatti. Quando ci si reca in una zona ad alto rischio, il medico può prescrivere farmaci antimalarici da portare con sé e assumere nel caso si contragga l’infezione. 

Come si previene la malaria?

Se ci si reca o si risiede in una zona in cui è presente la malaria, è necessario:

  • Adottare misure per evitare le punture di zanzara

  • Assumere farmaci preventivi per uccidere i parassiti della malaria

Per evitare le punture delle zanzare:

  • Dormire sotto una zanzariera trattata con l’insetticida permetrina

  • Applicare repellenti per zanzare contenenti dietiltoluamide (DEET)

  • Indossare pantaloni lunghi e maglie a manica lunga, in particolare tra il crepuscolo e l’alba

  • Qualora si preveda l’esposizione a un gran numero di zanzare, indossare indumenti trattati con permetrina

Se si risiede in aree in cui è presente la malaria, spruzzare spesso insetticidi nelle case e nelle costruzioni annesse, applicare zanzariere su porte e finestre, e rimuovere gli eventuali ristagni d’acqua (come quelli in copertoni vecchi o vasi di fiori, o le pozzanghere), in cui le zanzare amano riprodursi.

Per prevenire la malaria si possono assumere farmaci. Ve ne sono di diversi tipi e il medico può consigliare quello appropriato in base al luogo in cui ci si reca e alle proprie condizioni di salute. L’assunzione del farmaco deve iniziare prima di raggiungere l’area in cui è presente la malaria.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE