honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Elettrocardiografia (ECG) nelle malattie polmonari

Di

Rebecca Dezube

, MD, MHS, Johns Hopkins University

Ultima modifica dei contenuti giu 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

L'elettrocardiografia (ECG) è un utile complemento ad altri test polmonari in quanto fornisce informazioni sulla parte destra del cuore e pertanto è utile in alcune patologie polmonari come ipertensione polmonare cronica ed embolia polmonare.

(Vedi anche Elettrocardiografia nelle malattie cardiovascolari.)

L'ipertensione polmonare cronica determina un'ipertrofia cronica dell'atrio e del ventricolo di destra e la dilatazione può manifestarsi attraverso onde P di ampiezza superiore (P polmonare) e un sottoslivellamento del tratto ST nelle derivazioni II, III e aVF; attraverso spostamento a destra nell'asse QRS; spostamento inferiore del vettore dell'onda P; e la diminuita progressione delle onde R in direzioni precordiali.

I pazienti con una broncopneumopatia cronica ostruttiva presentano frequentemente un basso voltaggio per l'interposizione dei polmoni iperespansi tra il cuore e gli elettrodi per l'ECG.

Il sovraccarico o l'insufficienza acuta del ventricolo destro, come accade nell'embolia polmonare (submassiva e massiva) si manifestano classicamente (ma non comunemente) come una deviazione assiale destra (R > S in V1), con un'onda S più profonda in I, un'onda Q più profonda in III, un sopraslivellamento del tratto ST con inversione dell'onda T nella derivazione III e in quelle precordiali (pattern S1Q3T3). A volte, inoltre, si verifica anche un blocco di branca destra.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE