Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Spasmo emifacciale

Di

Michael Rubin

, MDCM, New York Presbyterian Hospital-Cornell Medical Center

Ultima modifica dei contenuti giu 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Lo spasmo emifacciale si riferisce a contrazioni indolori, unilaterali e sincrone dei muscoli facciali dovute a disfunzione del 7o nervo cranico (facciale) e/o dei suoi nuclei motori.

Lo spasmo emifacciale è dovuto solitamente a compressione del nervo da parte di un vaso sanguigno pulsante, simile a quella osservata nella nevralgia del trigemino.

Contrazioni monolaterali, involontarie ed indolori dei muscoli facciali di solito iniziano dalla palpebra, poi si diffondono alla guancia e alla bocca. Le contrazioni possono essere intermittenti inizialmente, ma possono poi diventare quasi continue.

Il vaso sanguigno pulsante è spesso visibile alla RM, ma la diagnosi di spasmo emifacciale è in ultima analisi clinica. Convulsioni focali, blefarospasmo, e tic causano sintomi simili, e devono essere presi in considerazione.

Il trattamento più efficace per lo spasmo emifacciale è

  • Iniezione di tossina botulinica (tossina botulinica di tipo A o B) nei muscoli interessati

Anche i trattamenti per la nevralgia del trigemino (p. es., farmaci anticonvulsivanti, baclofene, amitriptilina, chirurgia) possono essere utilizzati.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come esaminare i riflessi
Video
Come esaminare i riflessi
Modelli 3D
Vedi Tutto
Sistema vascolare cerebrale
Modello 3D
Sistema vascolare cerebrale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE