Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Mastite

Di

Julie S. Moldenhauer

, MD, Children's Hospital of Philadelphia

Ultima modifica dei contenuti giu 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

La mastite è un'infiammazione dolorosa della mammella, accompagnata di solito da infezione.

La comparsa di febbre nel puerperio avanzato è frequentemente dovuta a una mastite. Le cause più frequenti sono rappresentate da diversi tipi di stafilococco.

Gli ascessi mammari sono molto rari e occasionalmente causati da Staphylococcus aureus meticillino-resistente.

I sintomi di mastite possono consistere in febbre alta e sintomi al seno: eritema, indurimento, tensione, dolore, gonfiore e calore alla palpazione. La mastite è diversa dal dolore e dalle ragadi dei capezzoli che spesso accompagnano l'inizio dell'allattamento al seno.

La diagnosi della mastite è clinica.

Trattamento

  • Antibiotici antistafilococcici

Il trattamento della mastite consiste nell'assunzione di liquidi e antibiotici anti-Staphylococcus aureus, l'agente patogeno eziologico più diffuso. Esempi sono

  • Dicloxacillina 500 mg per via orale ogni 6 h per 7-10 giorni

  • Per le donne allergiche alla penicillina, cefalexina 500 mg per via orale 4 volte/die o clindamicina 300 mg per via orale 3 volte/die per 10-14 die

L'eritromicina 250 mg per via orale ogni 6 h viene usata meno frequentemente.

Se le donne non migliorano e non presentano un ascesso, va presa in considerazione la somministrazione di 1 g di vancomicina per via EV ogni 12 h o di 1-2 g di cefotetan per via EV ogni 12 h per la protezione dai microrganismi resistenti. L'allattamento deve essere continuato durante la terapia poiché la terapia comprende lo svuotamento della mammella interessata dall'infezione.

Gli ascessi mammari vengono trattati perlopiù con incisione e successivo drenaggio. Vengono spesso utilizzati antibiotici anti-S. aureus.

Non è chiaro se gli antibiotici anti-S. aureus meticillino-resistente siano necessari per il trattamento della mastite o dell'ascesso mammario.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come eseguire un parto vaginale spontaneo
Video
Come eseguire un parto vaginale spontaneo
Modelli 3D
Vedi Tutto
Contenuto della pelvi femminile
Modello 3D
Contenuto della pelvi femminile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE