Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Disturbo da ansia di malattia

Di

Joel E. Dimsdale

, MD, University of California, San Diego

Ultima modifica dei contenuti ago 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Il disturbo da ansia di malattia rappresenta la preoccupazione e la paura di avere o di acquisire una grave malattia. La diagnosi viene confermata quando paure e sintomi (eventuali) persistono per 6 mesi nonostante la rassicurazione fornita da un'accurata valutazione medica. La terapia comprende l'instaurare una relazione medico-paziente costante e di supporto; la terapia cognitivo-comportamentale e gli inibitori della ricaptazione della serotonina possono essere d'aiuto.

Il disturbo da ansia di malattia (definito precedentemente ipocondria, un termine che è stato in seguito accantonato per la sua connotazione negativa) esordisce più frequentemente nella prima età adulta e sembra verificarsi allo stesso modo fra i maschi e le femmine.

I timori del paziente possono derivare dall'erronea interpretazione di sintomi fisici non patologici o di normali funzioni corporee (p. es., borborigmi, meteorismo addominale e fastidio di tipo crampiforme, consapevolezza di palpitazioni, sudorazione).

Sintomatologia

I pazienti con disturbo da ansia di malattia sono così preoccupati dall'idea di essere ammalati o di potersi ammalare che la loro ansia da malattia danneggia il funzionamento sociale e lavorativo o causa disagio significativo. I pazienti possono avere sintomi fisici o meno, ma se li hanno, la loro preoccupazione è più concentrata sulle possibili implicazioni dei sintomi rispetto ai sintomi stessi.

Alcuni pazienti si esaminano più volte (p. es., guardando la gola in uno specchio, controllando la loro pelle per le lesioni). Si allarmano facilmente a causa di nuove sensazioni fisiche. Alcuni pazienti ricorrono spesso alle attenzioni mediche (tipo in cerca di assistenza); altri raramente cercano cure mediche (tipo che evita le cure).

Il decorso è spesso cronico, fluttuante in alcuni casi e stabile in altri. Alcuni pazienti guariscono.

Diagnosi

  • Valutazione clinica

La diagnosi di disturbo d'ansia di malattia si basa sui criteri del Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fifth Edition (DSM-5), comprendendo i seguenti:

  • Il paziente è preoccupato di avere o di poter prendere una grave malattia.

  • Il paziente è asintomatico o presenta minimi sintomi somatici.

  • Il paziente è molto in ansia per la salute e facilmente allarmato sui problemi di salute personali.

  • Il paziente controlla più volte lo stato di salute o evita in modo mal adattivo visite mediche ed ospedali.

  • Il paziente è stato preoccupato per la malattia per ≥ 6 mesi, anche se la malattia specifica temuta può cambiare durante quel periodo di tempo.

  • I sintomi non sono meglio giustificati da depressione o da un altro disturbo mentale.

I pazienti che presentano sintomi somatici importanti e sono principalmente preoccupati per i sintomi stessi ricevono la diagnosi di disturbo da sintomi somatici.

Trattamento

  • Talvolta inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina o terapia cognitivo-comportamentale

I pazienti possono beneficiare dall'intrattenere col proprio medico un rapporto di fiducia e rassicurante. Se i sintomi non vengono sufficientemente alleviati, i pazienti possono trarre beneficio da una consulenza psichiatrica, mentre restano in cura presso il medico di base.

Il trattamento con inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina può essere utile, così come la terapia cognitivo-comportamentale.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE