Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Chiropratica

Di

Denise Millstine

, MD,

  • Senior Associate Consultant
  • Mayo Clinic

Ultima modifica dei contenuti set 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Nella chiropratica (una pratica manipolatoria basata sul corpo), la relazione tra la struttura della colonna e altre superfici articolate e la loro interazione con il sistema nervoso è considerata la chiave per mantenere o ristabilire la salute. La tecnica principale per ripristinare questa relazione è la manipolazione della colonna vertebrale, di altre articolazioni e dei tessuti molli. I chiropratici possono fornire terapie fisiche (p. es., caldo e freddo, stimolazione elettrica, strategie di riabilitazione), massaggio o agopressione e possono raccomandare esercizi, misure ergonomiche o modifiche dello stile di vita. (Vedi anche Panoramica sulle medicine integrative, complementari e alternative.)

Alcuni chiropratici, chiamati chiropratici puri, praticano una forma di medicina vitalistica. Essi usano la manipolazione per correggere degli ipotetici disallineamenti delle vertebre nel tentativo di ripristinare il flusso di energia vitale (chiamata innata). Essi ritengono che questo metodo può guarire la maggior parte dei disturbi. Altri chiropratici rifiutano questo concetto a vari livelli; alcuni di loro si basano solo sui reperti clinici e si limitano ad i soli trattamenti muscoloscheletrici.

Impieghi della chiropratica

L'evidenza clinica della manipolazione chiropratica è sufficiente per

  • Lombalgia (1)

La chiropratica è spesso utile nel trattamento della cefalea, in particolare emicrania e mal di testa cervicogenico (sebbene i dati siano inconsistenti); è stato anche usato per trattare il dolore al collo (2). La terapia manipolativa (che include l'osteopatia e la terapia chiropratica) è risultata benefica e sicura nelle coliche o nei bambini che piangono eccessivamente; tuttavia, questi studi presentavano alcune limitazioni metodologiche (3).

Alcuni chiropratici trattano anche altri disturbi (p. es., l'asma, l'enuresi, il torcicollo e l'otite media nei bambini), sebbene siano stati fatti pochissimi studi di alta qualità sulla chiropratica per questi trattamenti, e non supportano l'efficacia.

Possibili effetti avversi

Le complicanze gravi che derivano dalla manipolazione vertebrale (p. es., lombalgia, danno ai nervi cervicali, danno alle arterie del collo) sono rare. La manipolazione spinale non è raccomandata per i pazienti con osteoporosi o sintomi di neuropatia (p. es., parestesie, perdita di forza in un arto). Non è accertato che sia sicuro per i pazienti che hanno subito un intervento chirurgico spinale o un ictus, o che hanno una malattia vascolare.

Riferimenti

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE