Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Integratori di zinco

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima modifica dei contenuti ott 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Lo zinco, un minerale, in piccole quantità (dose giornaliera raccomandata per adulti 8-11 mg/die) necessario in numerosi processi metabolici. Le fonti alimentari comprendono ostriche, carni bovine e cereali arricchiti.

Presunti effetti

Si pensa che lo zinco sia in grado di ridurre i sintomi del raffreddore, possa aiutare i bambini a recuperare da malattie infettive, a rallentare la progressione della degenerazione maculare legata all'età e aiutare la guarigione delle ferite.

Una lieve carenza di zinco altera la crescita nei bambini e può essere corretta con la supplementazione di zinco (Integratori di zinco : Riferimenti bibliografici riguardanti lo zinco).

Evidenze

Alcuni specialisti ritengono che, se preso subito dopo lo sviluppo dei sintomi del raffreddore, sotto forma di pastiglie, lo zinco gluconato o acetato possa accorciare il decorso del raffreddore comune (2). Una revisione Cochrane del 2013 di 16 studi terapeutici (1387 partecipanti) e 2 studi di prevenzione (394 partecipanti) hanno dimostrato che lo zinco ha ridotto la durata (in giorni), ma non la gravità dei sintomi del raffreddore (2). Anche se la percentuale di partecipanti con sintomi dopo 7 giorni di trattamento era significativamente più piccola rispetto a quelli del gruppo di controllo, gli effetti negativi, come nausea e sensazione di cattivo gusto in bocca, sono stati superiori nel gruppo in terapia con lo zinco (2).

Esiste una forte evidenza che, nei paesi in via di sviluppo, gli integratori contenenti zinco 20 mg e 20 mg di ferro assunti 1 volta/settimana quando somministrati nei primi 12 mesi di vita, riducano la mortalità nei lattanti dovuta a diarrea e infezione respiratoria (3). Una revisione Cochrane del 2016 ha rilevato che l'integrazione di zinco può essere utile per trattare la diarrea nei bambini con carenza di zinco o malnutriti che hanno superato i 6 mesi di età (4). Inoltre, c'è anche una forte evidenza che gli integratori contenenti zinco 40-80 mg e gli antiossidanti (vitamina C ed E e luteina/zeaxantina) assunti 1 volta/die rallentino la progressione della degenerazione maculare legata all'età da moderata a grave (forma asciutta) (5-6).

Effetti avversi

Lo zinco è generalmente sicuro, ma può svilupparsi tossicità se ne vengono assunte alte dosi (vedi pagina Tossicità). I più frequenti effetti avversi delle pastiglie di zinco comprendono nausea, vomito, diarrea, irritazione della bocca, dolori orali e cattiva percezione dei sapori. Poiché lo zinco è un metallo e può rimuovere dall'organismo altri metalli necessari, la dose di pastiglie di zinco non deve superare i 75 mg/die (dose totale, indipendentemente dalla frequenza di somministrazione) per 14 giorni. Gli spray allo zinco possono causare irritazione di naso e di gola.

Interazioni farmacologiche

L'assorbimento e l'effetto di alcuni antibiotici (p. es., cefalosina) possono essere ridotti dagli integratori di zinco orali; pertanto, lo zinco deve essere assunto almeno 3 h dopo l'antibiotico.

Riferimenti bibliografici riguardanti lo zinco

  • Mayo-Wilson E, Junior JA, Imdad A, et al: Zinc supplementation for preventing mortality, morbidity, and growth failure in children aged 6 months to 12 years of age. Cochrane Database Syst Rev, 5:CD009384, 2014. doi: 10.1002/14651858.

  • Singh M, Das RR: Zinc for the common cold. Cochrane Database Syst Rev 6:CD001364, 2013. doi: 10.1002/14651858.CD001364.pub4.

  • Baqui AH, Zaman K, Persson LA, et al: Simultaneous weekly supplementation of iron and zinc is associated with lower morbidity due to diarrhea and acute lower respiratory infection in Bangladeshi infants. J Nutr 133(12):4150-4157, 2003. doi: 10.1093/jn/133.12.4150.

  • Lazzerini M, Wanzira H: Oral zinc for treating diarrhoea in children. Cochrane Database Syst Rev 12:CD005436, 2016. doi: 10.1002/14651858.CD005436.pub5.

  • Age-Related Eye Disease Study Research Group: A randomized, placebo-controlled, clinical trial of high-dose supplementation with vitamins C and E, beta carotene, and zinc for age-related macular degeneration and vision loss: AREDS report no. 8. Arch Ophthalmol 119(10):1417-1436, 2001.

  • The Age-Related Eye Disease Study 2 (AREDS2) Research Group, Chew EY, Clemons TE, et al: Secondary analyses of the effects of lutein/zeaxanthin on age-related macular degeneration progression: AREDS2 report No. 3. JAMA Ophthalmol 132(2):142-149, 2014. doi: 10.1001/jamaophthalmol.2013.7376.

Per ulteriori informazioni

  • NIH National Center for Complementary and Integrative Health: Zinc

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come adattare e utilizzare le stampelle
Video
Come adattare e utilizzare le stampelle

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE