Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Angioedema

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

In cosa consiste l’angioedema?

L’angioedema è un gonfiore del viso, delle labbra, della lingua e della gola. Spesso è causato da una reazione allergica.

  • Il gonfiore può aumentare a un punto tale da impedire la respirazione

  • A seconda della causa, l’angioedema può esordire improvvisamente e scomparire per poi ripresentarsi nell’arco di settimane o mesi

  • Per ridurre i sintomi, i medici possono somministrare adrenalina e antistaminici

Nel caso si manifesti un gonfiore del viso o della gola, recarsi al pronto soccorso.

A cosa è dovuto l’angioedema?

L’angioedema può essere la reazione dell’organismo a:

  • Farmaci, in particolare un tipo di farmaci per abbassare la pressione arteriosa, denominati ACE-inibitori

  • Punture o morsi di insetti

  • Vaccini antiallergici

  • Alimenti come uova, pesce, frutta a guscio e frutta fresca

L’angioedema può essere dovuto a un altro problema di salute. Inoltre, può essere a carattere familiare (angioedema ereditario).

Quali sono i sintomi dell’angioedema?

In genere, l’angioedema provoca gonfiore del viso, delle labbra e della lingua. In certi casi l’interno della bocca e della gola si gonfiano a tal punto da rendere difficoltosa la deglutizione o la respirazione. La voce può divenire rauca.

Al gonfiore possono essere associati questi altri sintomi:

  • Orticaria che scompare e ricompare (macchie rosse, pruriginose e in rilievo sulla pelle)

  • Sensazione di nausea, vomito o crampi addominali

In che modo i medici possono stabilire che si tratta di angioedema?

Sono in grado di farlo basandosi sui sintomi e sull’esame obiettivo. Se i medici non riescono a stabilire la causa, chiederanno informazioni al paziente, raccomanderanno di interrompere l’assunzione di farmaci ai quali potrebbe essere allergico ed eventualmente eseguiranno degli esami.

In che modo viene trattato l’angioedema?

La cosa più importante è mantenere aperte le vie respiratorie. In caso di difficoltà di respirazione, i medici possono:

  • Posizionare una cannula nella gola (intubazione)

  • Somministrare un’iniezione di adrenalina

Altri trattamenti dipendono da quella che i medici ritengono la causa dell’angioedema. I medici possono prescrivere:

  • Antistaminici per ridurre il prurito e il gonfiore

  • Corticosteroidi

Per l’angioedema ereditario, esistono farmaci particolari che i medici possono somministrare per via endovenosa (in vena).

Evitare la causa dell’angioedema può aiutare a prevenirlo in futuro. Per chi ha già manifestato reazioni gravi, portare sempre con sé una siringa di adrenalina e compresse di antistaminici, nell’eventualità che inizi a manifestarsi un’altra reazione. Quindi recarsi al pronto soccorso, nel caso siano necessari ulteriori trattamenti.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul sistema immunitario
Video
Panoramica sul sistema immunitario

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE