Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Narcolessia

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa mag 2020| Ultima modifica dei contenuti mag 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Cos’è la narcolessia?

La narcolessia è un disturbo in cui ci si addormenta ripetutamente oppure si ha una sonnolenza estrema durante il giorno. Oltre alla sonnolenza, possono comparire attacchi improvvisi di debolezza muscolare.

  • La narcolessia non incide sulla salute, ma può causare problemi per il soggetto a scuola o al lavoro

  • Aumenta la possibilità di avere un incidente stradale o di altro tipo

  • Il soggetto può perdere motivazione, avere difficoltà a prestare attenzione o deprimersi

  • Per verificare la presenza di narcolessia, il medico esegue degli speciali esami in un laboratorio del sonno

  • Alcuni farmaci possono aiutare il soggetto a restare sveglio e a controllare altri sintomi

Quali sono le cause della narcolessia?

I soggetti affetti da narcolessia non hanno un ritmo di sonno regolare. L’andamento di onde cerebrali che dovrebbe manifestarsi solo durante i sogni potrebbe sopraggiungere quando un soggetto è sveglio.

Le cause della narcolessia non sono certe, Ma sembra che si tratti di un disturbo ereditario. Alcuni soggetti possono avere un disequilibrio chimico a livello cerebrale.

Quali sono i sintomi della narcolessia?

I sintomi generalmente sopraggiungono durante l’adolescenza o la giovinezza. Possono includere:

Come viene posta la diagnosi di narcolessia?

Il medico può chiedere al soggetto di compilare un questionario sulla sonnolenza. Inoltre può chiedere al soggetto di tenere un diario del sonno in cui annotare quando ha dormito e quanto a lungo. Se il medico non è sicuro di quale sia il problema o della sua gravità, può indirizzare il soggetto a uno specialista del sonno. Lo specialista può fare:

  • Un esame del sonno

Cosa sono gli esami del sonno?

Dato che un soggetto non può spiegare al medico cosa succede mentre è addormentato, il medico ha dei dispositivi per monitorare il soggetto mentre dorme. Gli esami del sonno possono essere eseguiti:

  • A casa, nel proprio letto

  • In un laboratorio del sonno in ospedale o presso l’ambulatorio medico

Per l’esame a casa, il soggetto si corica indossando dei sensori sotto il naso, attorno al torace e su un dito. Un piccolo dispositivo collegato ai sensori registra l’andamento della respirazione e i livelli di ossigeno. Il dispositivo invia le informazioni allo specialista del sonno.

Per l’esame del sonno in laboratorio, è necessario che il soggetto trascorra una notte in laboratorio. Questo esame utilizza più sensori, come ad esempio dei sensori per monitorare le onde cerebrali e i movimenti dei muscoli oculari. Inoltre, un tecnico del sonno osserva il soggetto mentre dorme utilizzando una videocamera che registra tutti i suoi movimenti e la respirazione. Le persone si preoccupano di non riuscire a dormire in laboratorio indossando tutti i sensori, tuttavia nella maggior parte dei casi, non dormono peggio che a casa.

Come viene trattata la narcolessia?

Non esiste una cura per la narcolessia, ma il trattamento aiuta i soggetti a condurre una vita normale. Il medico istruisce il soggetto di:

  • Dormire a sufficienza di notte

  • Evitare il consumo di alcolici, il fumo e alcuni farmaci che influiscono sul sonno

  • Fare un pisolino (meno di 30 minuti) ogni giorno alla stessa ora

  • Prendere farmaci stimolanti per restare sveglio

  • A volte, assumere degli antidepressivi che aiutano a prevenire la debolezza muscolare improvvisa e la paralisi del sonno

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
ALTRI ARGOMENTI IN QUESTO CAPITOLO
Ottieni
Metti alla prova la tua conoscenza
Infezioni post-partum dell’utero
Le infezioni materne che si sviluppano dopo il parto di solito iniziano nell’utero. La probabilità di sviluppare un’infezione uterina aumenta con quale dei seguenti tipi di parto?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE