Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Infezioni da Legionella

(Malattia dei legionari)

Di

Larry M. Bush

, MD, FACP, Charles E. Schmidt College of Medicine, Florida Atlantic University;


Maria T. Vazquez-Pertejo

, MD, FACP, Wellington Regional Medical Center

Ultima modifica dei contenuti apr 2022
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

La Legionella pneumophila è un bacillo Gram-negativo che il più delle volte causa polmonite con segni extrapolmonari. La diagnosi richiede specifici terreni di coltura, test sierologici o test dell'antigene delle urine, o analisi della PCR (Polymerase Chain Reaction). La terapia è con macrolidi, fluorochinolone o doxiciclina.

Il Legionella pneumophila è stato per la prima volta riconosciuto nel 1976 dopo un'epidemia in un convegno dell'American Legion a Philadelphia, Pennsylvania, da cui il nome di malattia dei legionari. Questa malattia è la forma polmonare di un'infezione in genere causata dal Legionella pneumophila sierogruppo 1. L'infezione extrapolmonare è detta febbre di Pontiac che si manifesta come una malattia febbrile, simil-virale.

Trasmissione della Legionella spp

I microrganismi della Legionella sono spesso presenti nel terreno e in acqua dolce. Le amebe presenti in acqua dolce costituiscono un serbatoio naturale per questi batteri. È possibile che microrganismi di Legionella entrino nel sistema idraulico di un edificio attraverso fonti di acqua dolce; l'approvvigionamento idrico di un edificio è spesso la fonte di un focolaio di Legionella. Le temperature dell'acqua calda di 25-40° C supportano le più alte concentrazioni del microrganismo nei sistemi idraulici. La Legionella si trova incorporata in un biofilm che si forma all'interno dei tubi e dei contenitori d'acqua. L'infezione solitamente è acquisita da inalazione di aerosol (o meno frequentemente aspirazione) di acqua contaminata (p. es., generato da docce, nebulizzatori, vasche idromassaggio, o torri di raffreddamento per impianti di climatizzazione).

Riferimento relativi alla trasmissione

Malattie causate da Legionella spp

L'infezione da Legionella è più frequente e più grave nei seguenti casi:

  • Persone anziane

  • Pazienti con diabete o broncopneumopatia cronica ostruttiva

  • Fumatori di sigarette

  • Pazienti immunocompromessi (tipicamente con ridotta immunità cellulo-mediata)

I polmoni sono la sede maggiormente interessata dall'infezione; si possono verificare polmoniti nosocomiali ed extraospedaliere.

La legionellosi extrapolmonare è rara; le manifestazioni comprendono sinusite, infezioni della ferita all'anca, la miocardite, pericardite, ed endocardite prostetica valvolare, spesso in assenza di polmonite.

Sintomatologia delle infezioni da legionella

La malattia dei legionari è una sindrome acuta simil-influenzale con febbre, brivido, malessere, mialgia, cefalea e confusione. Frequentemente si manifestano anche nausea, emissione di feci non formate o diarrea acquosa, dolore addominale, tosse e artralgie. Le manifestazioni polmonari possono comprendere dispnea, dolore pleurico ed emottisi. Può verificarsi una bradicardia conseguente alla febbre soprattutto nei casi più gravi.

La mortalità complessiva è bassa (circa il 5%), ma può raggiungere il 40% nei pazienti con infezioni nosocomiali, negli anziani e nei pazienti immunocompromessi.

Diagnosi delle infezioni da legionella

  • Test con anticorpi fluorescente diretto

  • Coltura dell'espettorato usando mezzi di crescita specifici

  • Test rapido dell'antigene urinario (solo per L. pneumophila sierogruppo 1)

Colorazioni in fluorescenza diretta sull'escreato o sul liquido di lavaggio broncoalveolare sono utilizzate occasionalmente, ma richiedono esperienza. Inoltre, sono disponibili test della PCR (Polymerase Chain Reaction) con sonde a DNA e possono aiutare a identificare le vie di trasmissione. Un test antigenico urinario ha una sensibilità del 60-95% e una specificità di > 98% se eseguito 3 giorni dopo la comparsa dei sintomi ma identifica solo L. pneumophila (sierogruppo 1; 1 Riferimenti relativi alla diagnosi La Legionella pneumophila è un bacillo Gram-negativo che il più delle volte causa polmonite con segni extrapolmonari. La diagnosi richiede specifici terreni di coltura, test sierologici... maggiori informazioni Riferimenti relativi alla diagnosi ), che rappresenta fino al 65-90% dei casi (2 Riferimenti relativi alla diagnosi La Legionella pneumophila è un bacillo Gram-negativo che il più delle volte causa polmonite con segni extrapolmonari. La diagnosi richiede specifici terreni di coltura, test sierologici... maggiori informazioni Riferimenti relativi alla diagnosi , 3 Riferimenti relativi alla diagnosi La Legionella pneumophila è un bacillo Gram-negativo che il più delle volte causa polmonite con segni extrapolmonari. La diagnosi richiede specifici terreni di coltura, test sierologici... maggiori informazioni Riferimenti relativi alla diagnosi ). I dosaggi di anticorpi in fase acuta e durante la convalescenza possono portare a un ritardo diagnostico. Un incremento di 4 volte o un titolo in acuto 1:128 è considerato diagnostico.

La diagnosi della malattia del legionario si basa sulla coltura dell'espettorato o del liquido di lavaggio broncoalveolare; le emocolture sono inattendibili. Sono richiesti mezzi di crescita specifici. La lenta crescita nei terreni di coltura può ritardare l'identificazione per 3-5 giorni.

Deve essere eseguita la RX torace; questa solitamente mostra infiltrati irregolari e rapidamente progressivi asimmetricamente (anche quando viene utilizzata un'efficace terapia antibiotica), con o senza piccoli versamenti pleurici.

Le anomalie di laboratorio spesso includono iposodiemia, ipofosfatemia ed elevati livelli delle aminotransferasi e proteina C-reattiva.

Riferimenti relativi alla diagnosi

  • 1. Gassiep I, Armstrong M, Heather CS, Norton RE: Utility of the Legionella urinary antigen. Intern Med J 49(8):1050–1051, 2019. doi: 10.1111/imj.14381

  • 2. Yu VL, Plouffe JF, Castellani Pastoris M, et al: Distribution of Legionella species and serogroups isolated by culture in patients with sporadic community-acquired legionellosis: An international collaborative survey. J Infect Dis 186(1):127–128, 2002. doi: 10.1086/341087

  • 3. Avni T, Bieber A, Green H, et al: Diagnostic accuracy of PCR alone and compared to urinary antigen testing for detection of Legionella spp.: A systematic review. J Clin Microbiol 54(2):401–411, 2016. doi: 10.1128/JCM.02675-15

Trattamento delle infezioni da legionella

  • Fluorochinoloni

  • Macrolidi (preferibilmente azitromicina)

  • A volte doxiciclina

Un fluorochinolone dato EV o per via orale da 7 a 14 giorni e per i pazienti gravemente immunocompromessi, il regime adottato di preferenza è talvolta fino a 3 settimane. L'azitromicina (somministrata per 5-10 giorni) è efficace, mentre l'eritromicina risulta essere meno efficace. L'eritromicina deve essere utilizzata solo per la polmonite lieve nei pazienti che non sono immunocompromessi. La doxiciclina è un'alternativa per i pazienti immunocompetenti con polmonite lieve.

L'aggiunta di rifampicina non è ampiamente raccomandato perché il beneficio non è stato dimostrato e vi è rischio di danno.

La febbre di Pontiac scompare da sola senza trattamento e non causa problemi persistenti.

Punti chiave

  • Il L. pneumophila il più delle volte provoca infezioni polmonari; esso raramente causa infezioni extrapolmonari (frequentemente viene coinvolto il cuore).

  • L'infezione da L. pneumophila è generalmente acquisita per inalazione di aerosol (o meno spesso per aspirazione) di acqua contaminata; non si trasmette da persona a persona.

  • Diagnosticare per mezzo della colorazione con immunofluorescenza diretta o il test della PCR (Polymerase Chain Reaction); le colture dell'espettorato sono appropriate ma possono richiedere da 3 a 5 giorni.

  • Trattare con un fluorochinolone o azitromicina; la doxiciclina è un'alternativa.

Per ulteriori informazioni

A seguire vi sono risorse in lingua inglese che possono essere utili. Si noti che il Manuale non è responsabile per il contenuto di questa risorsa.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
quiz link

Test your knowledge

Take a Quiz! 
iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE