Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Disturbo dell'eccitazione genitale persistente

Di

Rosemary Basson

, MD, University of British Columbia and Vancouver Hospital

Ultima modifica dei contenuti set 2013
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Il disturbo dell'eccitazione genitale persistente è un'eccessiva indesiderata eccitazione genitale spontanea.

La causa è sconosciuta. Ansia e ipervigilanza per la ricorrenza di episodi di dolore possono perpetuare la sindrome. Si ritiene che i sintomi siano attualmente il risultato di un ipertono muscolare pelvico.

Si verifica un'eccitazione genitale indesiderata, invadente, spontanea (p. es., formicolio, pulsazioni), senza alcun desiderio sessuale o eccitazione soggettiva. Le sensazioni persistono per ore o giorni e di solito causano grande angoscia. Le donne anziane in particolare possono essere molto imbarazzate dai sintomi.

Trattamento

Il trattamento non è chiaro. L'auto stimolazione per l'orgasmo può fornire sollievo inizialmente, ma questo trattamento diventa solitamente meno efficace nel tempo, e la maggior parte delle donne trova questo trattamento doloroso.

La terapia fisica del muscolo pelvico con biofeedback può aiutare, soprattutto quando è combinata con la terapia cognitiva basata sulla mindfulness ( Trattamento). La terapia con inibitore della ricaptazione della serotonina ad alte dosi è risultata efficace, ma i dati sono pochi.

Un semplice riconoscimento dell'esistenza di questo disturbo, con la rassicurazione che può spontaneamente diminuire, può aiutare alcune pazienti.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE