Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Come rimuovere un corpo estraneo dall'occhio

Di

Christopher J. Brady

, MD, Wilmer Eye Institute, Retina Division, Johns Hopkins University School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti giu 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

I corpi estranei e le abrasioni sono le lesioni congiuntivali e corneali più comuni. Le tecniche di rimozione dei corpi estranei variano a seconda del tipo di corpo estraneo:

  • I corpi estranei superficiali vengono rimossi attraverso l'irrigazione e l'uso di un applicatore con punta in cotone umido.

  • I corpi estranei inclusi devono essere rimossi con una spatola sterile (uno strumento progettato per rimuovere corpi estranei oculari) o un ago da 25 o 27 gauge, generalmente sotto guida con una lampada a fessura.

  • I corpi estranei intraoculari, o qualsiasi ferita penetrante sono trattate chirurgicamente da un oftalmologo.

Indicazioni

Sospetto corpo estraneo oculare

Controindicazioni

Controindicazioni assolute:

  • Assente

Controindicazioni relative:

  • Un corpo estraneo intraoculare sospetto o confermato o un'altra lesione penetrante, che richiede una consultazione oftalmologica immediata

  • Un paziente non collaborativo

Il paziente deve essere in grado di fissare lo sguardo senza spostare l'occhio durante la rimozione di corpi estranei. La consulenza oftalmologica deve essere eseguita per i pazienti che potrebbero non essere in grado di cooperare (p. es., bambini piccoli, adulti intossicati).

Complicanze

Attrezzatura

  • Lampada a fessura con filtro blu cobalto (preferibile) o lente binoculare (lenti di ingrandimento) con lampada di Wood

  • Anestetico locale (p. es., gocce di proparacaina allo 0,5%)

  • Strisce di fluoresceina

  • Applicatori con punta di cotone sterile

  • Patata, o ago da 25 o 27 gauge attaccato alla siringa da tubercolina

  • Fresa a bassa velocità

  • Soluzione salina sterile e siringa da 10 a 20 mL

Considerazioni aggiuntive

  • Se in qualsiasi momento si sospetta la presenza di un corpo estraneo intraoculare o di altre lesioni penetranti, interrompere la procedura ed evitare di esercitare ulteriori pressioni sul globo. Proteggere il globo con una protezione rigida (appoggiato sopra o oltre il bordo orbitale osseo), somministrare antibiotici sistemici (p. es., cefazolina con approccio empirico e gentamicina) e un antiemetico e ottenere immediatamente la consulenza oftalmologica per la valutazione e il trattamento.

Posizionamento

  • Posizionare il paziente seduto con la lampada a fessura e sedersi di fronte al paziente durante la procedura di rimozione.

  • Stabilizzare la testa del paziente (p. es., premere saldamente la cinghia sulla fronte con il mento a riposo sulla lampada a fessura).

  • Tenere la mano che interviene a contatto con un osso sul viso del paziente (p. es., l'arco zigomatico o il ponte nasale), in modo che se il paziente si muove, la mano si muoverà di conseguenza.

Descrizione passo dopo passo delle procedure e punti chiave di insegnamento

  • Eseguire un esame oculistico pre-procedura, senza anestetico topico se il livello di disagio del paziente lo consente. Utilizzando una torcia, esaminare esternamente l'occhio per la deflazione del globo o della camera anteriore. Controllare l'acutezza visiva, il movimento oculare e le dimensioni, la forma e i riflessi della pupilla. Se si riscontrano segni di perforazione, interrompere la procedura e richiedere una consulenza oftalmologica immediata (vedi Ulteriori considerazioni, sopra).

  • Se non è stato utilizzato un anestetico topico prima dell'esame pre-procedura, chiedere al paziente di guardare verso l'alto, quindi inserire una goccia di anestetico oculare topico nel fornice inferiore dell'occhio interessato. Chiedere al paziente di tenere gli occhi chiusi per circa un minuto al fine di trattenere il farmaco.

  • Far sedere il paziente davanti la lampada a fessura.

  • Applicare fluoresceina ed esaminare l'occhio per il segno di Seidel (alterazione della fluoresceina superficiale da un flusso scuro di umore acqueo attraverso una perforazione corneale o sclerale). Se il segno di Seidel è presente, interrompere la procedura e richiedere una consulenza oftalmologica immediata.

  • Esaminare l'occhio alla ricerca di un corpo estraneo. Ritrarre le palpebre posizionando il pollice appena sotto la palpebra inferiore e l'indice appena sopra la palpebra superiore e quindi allargando il pollice e l'indice. Esaminare interamente congiuntiva e cornea. Chiedere al paziente di guardare in basso quando viene ispezionato il fornice superiore e di guardare in alto quando viene ispezionato il fornice inferiore. Variare la larghezza del fascio e l'angolo alla lampada a fessura per esaminare un corpo estraneo corneale e misurarne la sua profondità. Eversione e doppia eversione della palpebra superiore. Per prima cosa, premere delicatamente sulla parte superiore della palpebra superiore con un applicatore con punta in cotone. Quindi, sollevare il margine della palpebra superiore verso l'alto e all'indietro verso la fronte del paziente. Quindi, fare una doppia eversione spingendo caudalmente con l'applicatore fino a quando il fornice superiore è visibile.

  • Se non sono visibili corpi estranei o abrasioni corneali, o se è visibile solo una semplice abrasione corneale, tamponare i fornici superiori e inferiori con un applicatore con punta in cotone umido e quindi irrigare l'occhio come descritto in Irrigazione oculare e eversione palpebrale. Se non vi è alcuna storia di esposizione chimica, può essere sufficiente irrigare l'occhio con una discreta quantità di soluzione fisiologica.

Rimozione di corpi estranei superficiali:

  • Per rimuovere un corpo estraneo superficiale dalla congiuntiva o dalla cornea, prima irrigare delicatamente l'area (p. es., usando una soluzione salina sterile in una siringa) per inumidire l'area e eventualmente spostare il corpo estraneo. Non puntare il flusso di irrigazione direttamente sul corpo estraneo.

  • Utilizzare un applicatore con punta in cotone umido, con movimento rotatorio, per sollevare delicatamente il corpo estraneo esterno dalla superficie.

  • Utilizzare un movimento delicato e circoscritto quando si tocca la cornea con l'applicatore con punta in cotone umido per evitare di danneggiare l'epitelio.

Rimozione di corpi estranei incorporati:

  • Rimuovere un corpo estraneo incastrato utilizzando, a seconda delle proprie preferenze, una spatola, una fresa rotante a bassa velocità o un ago da 25 o 27 gauge collegato a una siringa di piccole dimensioni (p. es., tubercolina).

  • Tenere questi strumenti come terresti una matita.

  • Chiedere al paziente di fissare un oggetto dritto davanti a sé.

  • Trattare sempre un corpo estraneo corneale dalla periferia della cornea (ossia, non attraversare mai il campo visivo del paziente con lo strumento di rimozione) e usare la mano dominante. Eseguire l'approccio in 2 passaggi.

  • Innanzitutto, senza utilizzare l'ingrandimento, posizionare la mano operativa (aspetto ulnare) sul viso del paziente (arco zigomatico o area dell'arco nasale) e manovrare lo strumento di rimozione in un punto vicino alla periferia corneale.

  • Successivamente, sotto ingrandimento e tenendo lo strumento di rimozione in posizione tangente rispetto alla superficie corneale, avvicinarsi lentamente e con attenzione al corpo estraneo, procedendo verso l'interno dalla periferia corneale.

  • Tenere la spatola o l'ago con la smussatura verso l'alto, quindi usare la punta per raccogliere o allontanare il corpo estraneo dalla cornea. Può essere necessario ripetere questa procedura più volte per rimuovere completamente il corpo estraneo. Questa tecnica può anche rimuovere alcuni anelli di ruggine superficiali. Se il corpo estraneo è stato spostato ma rimane sulla superficie dell'occhio, provare l'irrigazione per sciacquarlo via o utilizzare uno degli stessi strumenti di rimozione utilizzati per rimuovere il corpo estraneo.

  • Alcuni non oculisti evitano di usare la fresa rotante. La fresa viene solitamente impiegata per la rimozione degli anelli di ruggine, ma può anche essere usata per rimuovere un corpo estraneo corneale incastrato. Premere delicatamente e brevemente la fresa rotante contro il corpo estraneo. Quindi ritirare e valutare quanto è stato rimosso. Ripetere fino a rimuovere il corpo estraneo (o anello di ruggine). Bilanciare sempre la quantità rimossa rispetto alla dimensione del difetto corneale creato dalla fresa. La fresa crea un difetto più grande di un ago o di una patata. A volte è utile invertire la direzione della fresa (invertendo il senso di rotazione). Non è necessario rimuovere gli anelli di ruggine; possono essere indirizzati dall'oculista alla visita di follow up di 24 h.

Dopo il trattamento

  • Misurare l'acuità visiva post-procedura.

  • Instillare fluoresceina e verificare l'assenza continua (post-procedura) di perforazione (ossia, assenza del segno di Seidel).

  • Prescrivere pomate o gocce antibiotiche per uso topico (p. es., ciprofloxacina 0,3% pomata o gocce 4 volte/die per 5-7 giorni).

  • Non prescrivere corticosteroidi topici.

  • Non prescrivere un anestetico topico.

  • Non bendare l'occhio.

  • Organizzare un follow up oftalmologico a 24 h o, se non fattibile, dire al paziente di recarsi al pronto soccorso se i sintomi non si sono completamente risolti in 24 h.

Avvertimenti ed errori comuni

  • Non utilizzare un bastoncino con punta in cotone per rimuovere un corpo estraneo corneale incluso. Un tampone può danneggiare ampie aree dell'epitelio corneale.

  • Non utilizzare una lente sclerale per l'irrigazione. Potrebbe ulteriormente incorporare un corpo estraneo nella cornea.

  • Il rischio di perforazione della cornea con un ago è basso se l'approccio è tangenziale e la mano è ancorata al viso

Suggerimenti e trucchi

  • Procedere dal meno invasivo al più invasivo; spesso un corpo estraneo può essere sciacquato via con l'irrigazione.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Glaucoma
Video
Glaucoma
All'interno dell'occhio ci sono due camere piene di liquido. Il fluido intraoculare, o liquido...
Come eseguire la cantotomia laterale
Video
Come eseguire la cantotomia laterale

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE