Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Prolasso e procidenza rettale

Di

Parswa Ansari

, MD, Hofstra Northwell-Lenox Hill Hospital, New York

Ultima modifica dei contenuti dic 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

Il prolasso rettale è una protrusione non dolente del retto attraverso l'ano. La procidenza è il prolasso completo dell'intero spessore del retto. La diagnosi viene effettuata con l'ispezione. La chirurgia è solitamente necessaria negli adulti.

Un prolasso minimo, transitorio, della sola mucosa rettale si verifica, spesso, in neonati peraltro normali. Negli adulti il prolasso della mucosa è persistente e si può aggravare progressivamente.

La procidenza è il prolasso completo dell'intero spessore del retto. La causa primaria di procidenza non è chiara. La maggior parte dei pazienti è rappresentata da donne di età > 60 anni.

Sintomatologia

Il sintomo più evidente di prolasso rettale e procidenza è la protrusione. Questa si può verificare solo durante uno sforzo defecatorio o durante la deambulazione o la stazione eretta. Si può verificare anche un sanguinamento dal retto ed è frequente l'incontinenza delle feci. Il dolore è infrequente, a meno che non si verifichino incarcerazione o prolasso significativo.

Diagnosi

  • Valutazione clinica

  • Sigmoidoscopia, colonscopia o clisma opaco

Per definire l'estensione completa del prolasso, il medico deve esaminare il paziente in piedi o in posizione genupettorale mentre compie uno sforzo. La procidenza rettale può essere distinta dalle emorroidi per la presenza delle pliche mucose circonferenziali. Di solito il tono dello sfintere anale è ridotto. Si devono eseguire una sigmoidoscopia, colonscopia o un clisma opaco per ricercare la presenza di altre patologie. Devono essere esclusi i disturbi neurologici primitivi (p. es., neoplasie del midollo spinale).

Trattamento

  • Eliminazione di eventuali cause di sforzo

  • Per i lattanti e i bambini: talvolta la stretta fasciatura dei glutei con un cerotto adesivo

  • Per gli adulti: di solito, chirurgia

Nei neonati e nei bambini il trattamento conservativo dà risultati molto soddisfacenti. Devono essere eliminate le cause dello sforzo defecatorio. La stretta fasciatura dei glutei con un cerotto adesivo nell'intervallo tra le defecazioni facilita, di solito, la risoluzione spontanea del prolasso.

Per il semplice prolasso mucoso degli adulti può essere asportata la mucosa in eccesso.

Per la procidenza, la rettopessi, in cui il retto è mobilitato e fissato al sacro, può essere richiesta nei pazienti in grado di tollerare una laparotomia. In pazienti che non possono tollerare una laparotomia, interventi perineali (p. es., procedura di Delorme o di Altemeier) possono essere presi in considerazione. (Vedi anche the American Society of Colon and Rectal Surgeons' clinical practice guidelines for the treatment of rectal prolapse.)

Per ulteriori informazioni

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE