Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

honeypot link

Blocco di branca e blocco fascicolare

Di

L. Brent Mitchell

, MD, Libin Cardiovascular Institute of Alberta, University of Calgary

Ultima modifica dei contenuti gen 2021
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

Un blocco di branca è la parziale o completa interruzione della conduzione dell'impulso lungo una branca; un blocco fascicolare è una simile interruzione, che avviene soltanto in un fascicolo della branca. Le 2 patologie spesso coesistono. In genere non causano sintomi, ma la loro presenza suggerisce la presenza di una cardiopatia sottostante. La diagnosi è basata sull'ECG. Non è indicato alcun trattamento specifico.

I blocchi di conduzione (vedi figura Percorsi degli impulsi elettrici attraverso il cuore Percorsi degli impulsi elettrici attraverso il cuore Percorsi degli impulsi elettrici attraverso il cuore ) possono essere causati da molte cardiopatie strutturali, compresa la degenerazione intrinseca idiopatica senza altre cardiopatie associate.

Percorsi degli impulsi elettrici attraverso il cuore

Percorsi degli impulsi elettrici attraverso il cuore

Il blocco di branca destra (vedi figura Blocco di branca destra Blocco di branca destra  Blocco di branca destra ) può verificarsi in persone senza evidenza di malattie cardiache. Si può presentare anche durante infarto del miocardio Infarto acuto del miocardio L'infarto del miocardio acuto è una necrosi miocardica dovuta a un'ostruzione acuta di un'arteria coronaria. I sintomi comprendono dolore toracico con o senza dispnea, nausea... maggiori informazioni Infarto acuto del miocardio anteriore, indicativo di un esteso danno miocardico. Un blocco di branca destra di nuova insorgenza deve indurre a ricercare una patologia cardiaca sottostante, ma spesso non se ne trova nessuna. Un blocco di branca destra transitorio si può verificare dopo embolia polmonare Embolia polmonare L'embolia polmonare è l'occlusione di arterie polmonari da parte di trombi che hanno origine altrove, generalmente nei grandi tronchi venosi delle gambe o della pelvi. Le condizioni... maggiori informazioni Embolia polmonare . Nonostante modifichi la morfologia del QRS, la presenza di un blocco di branca destra non pregiudica la diagnosi ECG di infarto del miocardio acuto.

Blocco di branca destra

Blocco di branca destra

Il blocco di branca sinistra (vedi figura Blocco di branca sinistra Blocco di branca sinistra  Blocco di branca sinistra ) è associato a cardiopatie strutturali più frequentemente del blocco di branca destra. La presenza di blocco di branca sinistra pregresso generalmente preclude l'utilizzo dell'ECG per fare diagnosi definitiva di infarto del miocardio.

Blocco di branca sinistra

Blocco di branca sinistra
Unable to find ViewModel builder for Vasont.Multimedia.

Il blocco fascicolare interessa il fascicolo anteriore o posteriore della branca sinistra. L'interruzione della conduzione lungo fascicolo anteriore sinistro produce l'emiblocco anteriore sinistro, caratterizzato da un modesto prolungamento del QRS (< 120 millisecondi) e da un asse del QRS sul piano frontale più negativo di 30° (deviazione assiale sinistra). L'emiblocco posteriore sinistro è associato a un asse del QRS sul piano frontale più positivo di +120°. L'associazione tra emiblocchi e presenza di una cardiopatia strutturale è la stessa del blocco di branca sinistra.

Gli emiblocchi possono coesistere con altri disturbi di conduzione: combinazione di blocco di branca destra ed emiblocco anteriore o posteriore sinistro (blocco bifascicolare); e combinazione di blocco di branca destra, emiblocco anteriore o posteriore sinistro e blocco atrioventricolare di primo grado (talvolta chiamata blocco trifascicolare, in maniera inappropriata dato che il blocco atrioventricolare di 1o grado solitamente ha sede nodale).

Il blocco trifascicolare si riferisce alla combinazione di blocco di branca destra e alternanza di emiblocco anteriore ed emiblocco posteriore sinistro oppure all'alternanza di blocco di branca sinistra e destra. La presenza di un blocco bifascicolare o trifascicolare dopo infarto del miocardio acuto è indicativa di un danno miocardico esteso. I blocchi bifascicolari non richiedono trattamento specifico a meno che non sia presente in associazione un blocco atrioventricolare di 2o o 3o grado intermittente. I blocchi trifascicolari veri richiedono una stimolazione artificiale, prima mediante pacing temporaneo, poi con impianto di un pacemaker permanente.

I disturbi di conduzione intraventricolare aspecifici sono diagnosticati quando il QRS è prolungato (> 120 millisecondi), ma la morfologia del QRS non è quella tipica del blocco di branca sinistra o del blocco di branca destra. Il ritardo di conduzione si può verificare al di sotto delle fibre di Purkinje ed è dovuto a una lenta conduzione da miocita a miocita.

Non è indicato alcun trattamento specifico.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

iOS ANDROID
iOS ANDROID
iOS ANDROID
PARTE SUPERIORE