Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tomografia ad emissione di positroni (positron emission tomography, PET)

Di

Mehmet Kocak

, MD,

  • Associate Professor
  • Rush University Medical Center

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
Risorse sull’argomento

La PET (positron emission tomography), un tipo di scintigrafia, usa composti contenenti radionuclidi che decadono rilasciando un positrone (l'equivalente antimateria di un elettrone caricato positivamente). Il positrone rilasciato si combina con un elettrone e produce 2 fotoni che si allontanano lungo due percorsi divergenti a 180°. Sistemi di rivelazione ad anello che circondano la fonte di emissione di positroni rilevano contemporaneamente i due fotoni per localizzarne la fonte e per produrre immagini tomografiche a colori dell'area. Incorporando i radionuclidi che emettono positroni in composti metabolicamente attivi, la PET può fornire informazioni sul metabolismo tissutale. Il valore di captazione standard indica l'attività metabolica di una lesione; tipicamente l'intensità del colore aumenta con valore di captazione standard superiori.

Il composto più comunemente usato nella PET clinica

  • Il deossiglucosio marcato con fluoro-18 [18F]

Il fluorodeossiglucosio è un analogo del glucosio e la sua captazione è proporzionale all'entità del metabolismo del glucosio. Il tasso metabolico relativo del glucosio di un paziente viene quindi calcolato: la quantità di fluorodeossiglucosio captata dalla dose iniettata viene divisa per il peso corporeo del paziente.

Usi della PET

La PET ha molte indicazioni cliniche, come

  • I tumori (p. es., la stadiazione e la valutazione di specifici tipi di neoplasie e la valutazione della risposta al trattamento), che rappresentano circa l'80% di utilizzo della PET

  • La funzione cardiaca (p. es., la valutazione della vitalità miocardica, rilevando miocardio ibernato)

  • La funzione neurologica (p. es., la valutazione della demenza e delle convulsioni)

Le applicazioni della PET continuano a essere studiate. Non tutte le applicazioni sono rimborsabili negli Stati Uniti.

Varianti

TC-PET

Le informazioni funzionali fornite dalla PET vengono sovrapposte alle informazioni anatomiche fornite dalla TC.

Svantaggi della PET

La tipica dose effettiva di radiazioni durante la PET è di circa 7 mSv. La dose effettiva di radiazioni con la TC-PET è 5-18 mSv.

La produzione di fluorodeossiglucosio richiede un ciclotrone. Il fluorodeossiglucosio ha un'emivita breve (110 min); quindi, il tempo che intercorre tra la spedizione dal produttore e il completamento della scintigrafia deve essere molto rapido. Le spese che ne conseguono, i disagi e la scarsa praticità limitano notevolmente la disponibilità della PET.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE