Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Melatonina

Di

Laura Shane-McWhorter

, PharmD, University of Utah College of Pharmacy

Ultima modifica dei contenuti ott 2018
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

La melatonina, un ormone prodotto dalla ghiandola pineale, regola i ritmi circadiani. Può derivare da animali, ma la maggior parte della melatonina è prodotta sinteticamente. In alcuni paesi, la melatonina è considerata un farmaco ed è regolata come tale.

Presunti effetti

La melatonina è utilizzata per la regolazione a breve termine del sonno, per gli sbalzi dovuti al fuso orario e per l'insonnia. La ricerca volta all'uso degli integratori a base di melatonina per persone affette da disturbo affettivo stagionale, regolazione del sonno nelle persone che lavorano nei turni notturni, e la risincronizzazione del ciclo sonno/veglia nelle persone con malattia precoce di Alzheimer sono attualmente in corso di valutazione.

Il dosaggio standard non è stabilito e varia da 0,5 a 5 mg per via orale assunti 1 h prima dell'ora abituale in cui ci si corica il giorno del viaggio e 2-4 notti dopo l'arrivo.

Evidenze

Alcune evidenze scientifiche sostengono l'uso della melatonina per minimizzare gli effetti del jet lag, specialmente nei soggetti che viaggiano verso est cambiando 2-5 fusi orari (1-2). Tuttavia, in uno studio ben progettato, l'integrazione con melatonina non alleviava i sintomi del jet lag (3), e solo pochi piccoli studi suggeriscono che questi integratori siano in grado di alleviare i sintomi del jet lag (4-5), indicando che gli studi clinici non sono coerenti.

Una meta-analisi di 19 studi (1683 soggetti) ha rilevato che nei bambini e negli adulti la melatonina per il trattamento dei disturbi del sonno primario diminuisce il tempo impiegato per addormentarsi di 7 minuti, aumenta il tempo di sonno complessivo di 8 minuti e migliora la qualità del sonno (6). Le evidenze che sostengono l'uso di melatonina come farmaco per dormire negli adulti e nei bambini con disturbi neuropsichiatrici (p. es., disturbi pervasivi dello sviluppo) sono meno forti.

Effetti avversi

Possono verificarsi cefalea e depressione transitoria. Teoricamente, l'infezione da prioni causata da prodotti derivati dai tessuti neurologici degli animali rappresenta un rischio. La melatonina può peggiorare la depressione esistente.

Interazioni farmacologiche

L'evidenza suggerisce che la melatonina possa aumentare gli effetti della warfarina, aumentando il rischio di sanguinamento.

Riferimenti bibliografici riguardanti la melatonina

Per ulteriori informazioni

  • National Institutes of Health National Center for Complementary and Integrative Health: Melatonin: In Depth

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come adattare e utilizzare le stampelle
Video
Come adattare e utilizzare le stampelle

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE