Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Cheratosi pilare

Di

James G. H. Dinulos

, MD, Geisel School of Medicine at Dartmouth

Ultima revisione/verifica completa mag 2021| Ultima modifica dei contenuti mag 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La cheratosi pilare è un disturbo comune in cui cellule morte esfoliate dagli strati cutanei superficiali ostruiscono le aperture dei follicoli piliferi.

La causa esatta della cheratosi pilare non è nota, ma spesso svolge un ruolo l’ereditarietà. Inoltre, le persone affette da dermatite atopica Dermatite atopica (eczema) La dermatite atopica (comunemente detta eczema) è un’infiammazione cronica pruriginosa dello strato superficiale della cute, che spesso si sviluppa nelle persone affette da febbre da fieno... maggiori informazioni Dermatite atopica (eczema) hanno maggiori probabilità di presentare una cheratosi pilare. Tuttavia, non sembra che la cheratosi pilare sia una reazione di ipersensibilità o un disturbo del sistema immunitario.

Sintomi della cheratosi pilare

Le escrescenze che caratterizzano la cheratosi pilare sono piccole, del colore della pelle oppure arrossate e secche. Compaiono in corrispondenza dei follicoli piliferi e rendono la cute ruvida. A volte, presentano dei tappi al centro che somigliano a piccoli brufoli. Di norma, queste escrescenze non sono pruriginose né dolenti e causano solo problemi a livello estetico, ma a volte possono provocare prurito. Le zone colpite sono in genere le braccia, le cosce e le natiche. Anche il viso può essere interessato, soprattutto nei bambini. Le escrescenze si formano più facilmente nel periodo invernale e scompaiono in estate. La pelle può apparire arrossata.

Diagnosi della cheratosi pilare

  • Visita medica della cute

In genere, la diagnosi di cheratosi pilare viene posta in base all’aspetto e alla ruvidezza cutanea nelle aree tipicamente colpite.

Trattamento della cheratosi pilare

  • Idratanti cutanei speciali o altre creme, gel e lozioni

  • Talvolta trattamenti laser

Per la cheratosi pilare non è necessario alcun trattamento, eccetto qualora le escrescenze divengano un problema a livello estetico.

Vaselina e acido salicilico o vaselina e idratanti cutanei a base acquosa, lozioni o creme a base di acido lattico, creme a base di urea, gel a base di acido salicilico oppure trattamenti esfolianti con obbligo di prescrizione che vengono applicati sulla cute sotto forma di creme o gel e che contengono retinoidi, sostanze derivate della vitamina A, tra cui la tretinoina, l’adapalene e il tazarotene. Anche il tacrolimus e acido l’azelaico, applicati sulla cute, possono essere efficaci. Nei bambini piccoli si devono evitare le creme a base di sostanze acide, in quanto causano sensazioni di bruciore e pizzicore.

Qualora sia presente arrossamento facciale e ciò rappresenti un problema per il soggetto, i medici potrebbero utilizzare un laser per trattarlo (vedere la barra laterale Impiego del laser per il trattamento dei problemi cutanei Utilizzo del laser nel trattamento dei problemi cutanei Utilizzo del laser nel trattamento dei problemi cutanei ).

Solitamente, la cheratosi pilare recidiva in seguito alla sospensione del trattamento.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
PARTE SUPERIORE