Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Calcoli delle vie urinarie (calcoli renali)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ago 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Che cos’è l’apparato urinario?

L’apparato urinario include:

  • I reni, due organi a forma di fagiolo che producono l’urina

  • Gli ureteri, i condotti che trasportano l’urina da ciascun rene alla vescica

  • La vescica, un organo cavo che contiene l’urina fino a quando il soggetto non urina (minzione)

  • L’uretra, un condotto attaccato alla vescica, che consente all’urina di fuoriuscire dal corpo

Le vie urinarie

Le vie urinarie

Che cosa sono i calcoli renali?

I calcoli renali sono dei sassolini duri che si formano nei reni. I calcoli possono essere così minuscoli da essere invisibili o misurare più di 2,5 cm. A volte, i calcoli restano nei reni senza causare alcun problema. A volte, invece, lasciano i reni e percorrono le vie urinarie. Se un calcolo fuoriesce dai reni, si può incastrare in qualche punto delle vie urinarie oppure essere espulso con l’urina.

Quando i calcoli si spostano all’interno delle vie urinarie, possono causare dolore e sanguinamento. Se s’incastrano, possono inoltre causare un’infezione o bloccare il flusso dell’urina. Se il flusso dell’urina è bloccato a lungo, il rene può gonfiarsi molto e subire dei danni.

Man mano che si spostano nelle vie urinarie, i calcoli prendono nomi diversi in base al luogo in cui si trovano:

  • Se un calcolo si trova negli ureteri, può prendere il nome di calcolo ureterale

  • Se un calcolo si trova nella vescica, può prendere il nome di calcolo vescicale

Quali sono le cause dei calcoli renali?

Esistono diversi tipi di calcoli con altrettante svariate cause. È più probabile che un soggetto abbia dei calcoli se:

  • Ha troppo calcio (un minerale) o altre sostanze nelle urine

  • Ha determinati problemi medici, compresi taluni tumori

  • Ha familiari che hanno sofferto di calcoli renali

  • Mangia determinati cibi

  • È di mezza età o più anziano

  • Di sesso maschile

Quali sono i sintomi dei calcoli renali?

I calcoli piccoli potrebbero non causare sintomi.

I calcoli vescicali causano dolore nella parte inferiore dell’addome (pancia).

I calcoli in un rene o uretere possono causare mal di schiena, in genere nell’area tra le costole e le anche. Il dolore può irradiarsi anche all’addome e lungo la parte interna delle gambe. Il dolore è molto intenso e va e viene a ondate.

Altri sintomi sono:

  • Mal di stomaco e vomito

  • Urine rosso-brune o contenenti sangue

  • Sensazione di dover urinare più spesso del solito

  • Sensazione di bruciore o dolore quando si urina

Se il calcolo causa un’infezione, l’urina può essere torbida o maleodorante e il soggetto può avere la febbre.

Come stabilisce il medico se ho un calcolo renale?

  • Il medico sospetta la presenza di un calcolo renale in base ai sintomi del soggetto

  • Viene eseguito un esame delle urine per ricercare la presenza di sangue

  • Il medico potrebbe anche eseguire un esame di diagnostica per immagini detto TC

  • La TC viene utilizzata per localizzare il calcolo e verificare che non blocchi le vie urinarie

Come vengono trattati i calcoli renali?

I calcoli piccoli che non causano un blocco o un’infezione non hanno bisogno di essere trattati. Spesso il calcolo viene espulso spontaneamente. Il soggetto potrebbe avere bisogno di un antidolorifico.

I calcoli più grandi in genere non fuoriescono da soli. Il soggetto ha bisogno di un antidolorifico. Se il calcolo non viene espulso, di solito è necessario che venga asportato dal medico. Per rimuoverlo esistono vari metodi:

  • Utilizzare delle potenti onde sonore per frantumare il calcolo (una procedura detta litotrissia)

  • Utilizzare una sonda per rimuovere il calcolo

Quando utilizzano una sonda per rimuovere il calcolo, i medici possono:

  • Inserire la sonda nell’uretra

  • Inserire la sonda nel rene attraverso un taglietto (incisione) nella schiena

Una volta inserita la sonda, il medico può asportare il calcolo servendosi di essa. Oppure potrebbe essere necessario frantumarlo con un laser o con altri metodi come la litotrissia a onde d’urto. I frammenti del calcolo vengono poi espulsi con l’urina.

Generalmente, i medici hanno bisogno di vedere di cosa è composto il calcolo dopo averlo frantumato. Pertanto, chiedono al paziente di urinare in un colino per raccogliere i frammenti di calcolo che quindi consegnano al medico che li sottopone ad analisi.

Come si può prevenire la formazione di altri calcoli renali?

Dipende dal materiale di cui era composto il calcolo (calcio o un’altra sostanza). Alcuni accorgimenti che possono prevenire la formazione di calcoli sono:

  • Evitare determinati cibi

  • Bere più acqua

  • Assumere determinati farmaci

I cibi da evitare dipendono dal tipo di calcolo che era presente. Il medico ne parla insieme al paziente.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Litotrissia a onde d’urto
Video
Litotrissia a onde d’urto
Questa tecnica prevede l’uso di onde d’urto per frantumare i calcoli, che verranno quindi...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE