Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Avvelenamento da ferro

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

In cosa consiste l’avvelenamento da ferro?

Il ferro è un minerale necessario all’organismo, tuttavia, una quantità eccessiva può essere nociva. L’avvelenamento da ferro si verifica quando si assumono troppe compresse che lo contengono, quali i preparati multivitaminici, e si manifesta con maggiore frequenza nei bambini piccoli.

  • L’avvelenamento da ferro è una delle cause principali di morte per avvelenamento nei bambini di età inferiore ai 5 anni

  • Conservare le compresse di ferro e i preparati multivitaminici fuori dalla portata dei bambini

  • La sintomatologia di un avvelenamento grave generalmente insorge entro 6 ore, tuttavia, si deve chiedere assistenza immediatamente, anche se i sintomi non sono ancora presenti

  • L’avvelenamento da ferro deve venire trattato in ospedale

Quando esiste la possibilità di un avvelenamento da ferro, chiamare immediatamente il pronto intervento (in Italia il 118).

Quali sono i sintomi dell’avvelenamento da ferro?

Normalmente, entro 6 ore si manifestano i sintomi iniziali:

  • Vomito (può includere il vomito ematico)

  • Diarrea (evacuazione frequente, feci molli o liquide)

  • Irritabilità

  • Sonnolenza

In caso di avvelenamento grave, i sintomi iniziali includono anche:

  • Respirazione accelerata

  • Frequenza cardiaca accelerata

  • Coma (stato di incoscienza che non regredisce)

  • Crisi convulsive (movimento e scuotimento del corpo fuori dal proprio controllo)

A volte, per un po’ può sembrare che la persona si stia riprendendo. Quindi, 12-48 ore dopo il sovradosaggio, compaiono:

  • Febbre

  • Shock (abbassamento della pressione sanguigna a livelli pericolosamente bassi)

  • Sanguinamento

  • Ingiallimento degli occhi e della cute (ittero)

  • Stato confusionale

  • Coma

Successivamente, il fegato cessa di funzionare e si può verificare il decesso per shock, emorragia e problemi della coagulazione del sangue.

Se il paziente sopravvive, i sintomi possono ripresentarsi circa 2-5 settimane dopo il sovradosaggio. Possono manifestarsi:

  • Dolore addominale crampiforme

  • Nausea

Questi sintomi insorgono quando la formazione di tessuto cicatriziale determina l’occlusione dell’apparato gastrointestinale.

In che modo i medici possono stabilire che si tratta di un avvelenamento da ferro?

I medici possono valutare il livello di ferro nel sangue. In alcuni casi, possono eseguire una radiografia per ricercare le compresse ingerite.

In che modo viene trattato l’avvelenamento da ferro?

È probabile che i medici trattengano la persona in ospedale per il trattamento.

Verranno somministrati:

  • Una soluzione speciale per favorire l’espulsione di eventuali compresse rimanenti dallo stomaco o dall’intestino

  • Un farmaco che si lega al ferro, in modo che quest’ultimo possa venire eliminato attraverso le urine

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Neutropenia
Neutropenia è il termine che indica un numero patologicamente basso di neutrofili, un tipo di globuli bianchi nel sangue. Quale delle seguenti opzioni è spesso la prima indicazione che una persona è affetta da neutropenia?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE