honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

I fatti in Breve

Disposofobia

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Cos'è la disposofobia?

La disposofobia, o disturbo da accumulo o accaparramento compulsivo, è un disturbo mentale che comporta l’incapacità di disfarsi dei propri oggetti, perfino quelli inutili o senza valore. Coloro che sono affetti da disposofobia non riescono a sopportare il distacco da un qualsiasi oggetto che posseggono. Gli oggetti si accumulano e ingombrano gli spazi abitativi fino a riempire la casa e farla diventare inabitabile.  

  • Le persone con disposofobia raccolgono e conservano gli oggetti in maniera disorganizzata, non come in una collezione

  • L’imposizione di disfarsi degli oggetti o persino il solo pensiero di disfarsene può essere perturbante

  • La disposofobia spesso inizia nell’adolescenza, ma può peggiorare con l’età

  • I professionisti della salute mentale trattano la disposofobia con la psicoterapia o con farmaci

Quali sono i sintomi della disposofobia?

Una persona con disposofobia vuole conservare gli oggetti, anche se non hanno alcun valore e vi non è spazio a sufficienza per riporli.

La sintomatologia della disposofobia include:

  • Spazi abitativi talmente pieni da risultare inutilizzabili, tranne che per la conservazione degli oggetti.

  • Spazi abitativi il cui estremo ingombro crea un rischio di incendio o causa un’infestazione da animali o organismi nocivi

  • Il rifiuto di disfarsi degli oggetti, per l’erronea convinzione che gli oggetti sono unici, speciali o saranno necessari in futuro

  • Turbamento al pensiero di disfarsi degli oggetti

L’accaparramento compulsivo di animali è un tipo di disposofobia in cui si raccolgono decine o addirittura centinaia di animali domestici che non è possibile nutrire o assistere in modo ageguato.

Come viene diagnosticata la disposofobia?

Gli spazi abitativi di molte persone possono essere ingombrati per brevi periodi di tempo, per esempio quando si trasloca in una casa nuova. I medici diagnosticano la disposofobia solo quando una persona:

  • Ha spesso o sempre problemi a disfarsi degli oggetti (anche inutili o senza valore)

  • È sconvolta al pensiero di disfarsi degli oggetti

  • Non può utilizzare lo spazio abitativo perché è troppo pieno di cianfrusaglie

  • Ha problemi nella vita quotidiana causati dalla disposofobia

Come viene trattata la disposofobia?

Il trattamento della disposofobia prevede una combinazione di:

  • Terapia cognitivo-comportamentale, che aiuta i pazienti a interrompere le azioni ripetute e a modificare le loro abitudini

  • Farmaci antidepressivi

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE