Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Disturbo evitante-restrittivo dell’assunzione di cibo

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2018| Ultima modifica dei contenuti apr 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli

Cos’è il disturbo evitante-restrittivo dell’assunzione di cibo (ARFID)?

Il disturbo evitante-restrittivo dell’assunzione di cibo (avoidant/restrictive food intake disorder, ARFID) è un disturbo alimentare che fa sì che i soggetti mangino pochissimo o evitino alcuni alimenti. I soggetti con ARFID non temono di ingrassare. A differenza delle persone affette da anoressia, non pensano di essere in sovrappeso se non lo sono.

  • Speso conduce alla perdita di peso negli adulti

  • Può essere causato da una brutta esperienza con il cibo, come il soffocamento

  • La crescita dei bambini e dei neonati può essere alterata

  • Può causare problemi nutrizionali potenzialmente letali

I soggetti con ARFID hanno spesso problemi in contesti sociali, come mangiare in presenza di altre persone o avere delle relazioni.

Di solito, l’ARFID ha inizio durante l’infanzia. Può avere inizio nei bambini che non sono interessati al cibo o a cui non piace la sensazione del cibo in bocca. Si differenza dalla normale schizzinosità alimentare perché gli schizzinosi:

  • Di solito disdegnano solo pochi alimenti

  • In generale, mangiano una normale quantità di cibo

  • Crescono in modo normale, mentre nei bambini con ARFID ciò potrebbe non verificarsi

In che modo i medici possono stabilire se ho l’ARFID?

I medici verificheranno che la perdita di peso non sia causata da un problema di salute fisica come un’allergia alimentare, un cancro o un problema nella digestione dei cibi. Inoltre, terranno conto di altri problemi di salute mentale che possono condurre alla perdita di peso.

Come viene trattato l’ARFID?

Il medico potrebbe suggerire una terapia per aiutare a sentirsi meno ansiosi relativamente a ciò che si mangia. Possono essere prescritti integratori alimentari.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE