Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Panoramica sulle infezioni cerebrali

Di

John E. Greenlee

, MD, University of Utah School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa lug 2020| Ultima modifica dei contenuti lug 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve

Le infezioni cerebrali possono essere provocate da virus, batteri, funghi o, più raramente, protozoi o parassiti. Un altro gruppo di disturbi cerebrali, detti encefalopatie spongiformi, è causato da proteine anomale denominate prioni.

Le infezioni del cervello implicano spesso altre parti del sistema nervoso centrale, incluso il midollo spinale. Il cervello e il midollo spinale sono solitamente protetti dalle infezioni, ma quando queste si verificano le conseguenze sono generalmente molto gravi.

Le infezioni possono causare infiammazione dell’encefalo (encefalite). I virus sono le cause più comuni delle encefaliti. Le infezioni possono anche causare un’infiammazione delle membrane (meningi) che ricoprono il cervello e il midollo spinale, chiamata meningite. Spesso la meningite batterica si diffonde all’encefalo, causando un’encefalite. In modo simile, le infezioni virali che causano l’encefalite spesso causano anche la meningite. Dal punto di vista tecnico, quando sia l’encefalo sia le meningi sono infettati, la patologia è chiamata meningoencefalite. Tuttavia, l’infezione che colpisce essenzialmente le meningi viene solitamente chiamata meningite, mentre l’infezione che colpisce essenzialmente l’encefalo viene chiamata encefalite.

Solitamente nell’encefalite e nella meningite, l’infezione non è confinata a una zona. Può manifestarsi in tutto l’encefalo o all’interno delle meningi lungo tutta la lunghezza del midollo spinale e sull’intero cervello.

Ma in alcuni disturbi, l’infezione è confinata a una zona (localizzata) come una sacca di pus, chiamata empiema, o un ascesso, a seconda di dove sia situata:

  • Gli empiemi si formano in uno spazio esistente del corpo, come lo spazio fra i tessuti che ricoprono il cervello (meningi) o i polmoni.

  • Gli ascessi, che assomigliano a un foruncolo, possono formarsi in qualsiasi parte dell’organismo, compreso il cervello.

Funghi (come gli aspergilli), protozoi (come il Toxoplasma gondii) e parassiti (come la Taenia solium, la tenia del maiale) possono causare la formazione di cisti nell’encefalo. Queste infezioni cerebrali localizzate consistono di un gruppo di organismi racchiusi in un muro protettivo.

A volte un’infezione cerebrale, un vaccino, un tumore o un altro disturbo scatena una reazione immunitaria insolita che causa l’attacco delle normali cellule cerebrali da parte del sistema immunitario (reazione autoimmune). Di conseguenza, il cervello si infiamma. Questa patologia viene detta encefalite post-infettiva.

I batteri e altri microrganismi infettanti possono raggiungere l’encefalo e le meningi in diversi modi:

  • Trasportati dal sangue

  • Entrando nell’encefalo direttamente dall’esterno (ad esempio attraverso una frattura del cranio o durante un intervento chirurgico al cervello)

  • Diffondendosi dalle strutture infettate circostanti, come i seni nasali o l’orecchio medio

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE