Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Agopuntura

Di

Denise Millstine

, MD,

  • Mayo Clinic

Ultima revisione/verifica completa feb 2019| Ultima modifica dei contenuti feb 2019
per accedere alla Versione per i professionisti

L’agopuntura, terapia nell’ambito della medicina tradizionale cinese, è una delle tecniche di CAM più ampiamente accettate nei Paesi occidentali. Gli agopuntori autorizzati non hanno necessariamente una laurea in medicina, mentre alcuni medici, spesso specialisti in terapia del dolore, vengono formati e autorizzati a praticarla. Milioni di soggetti sono trattati con l’agopuntura ogni giorno. (Vedere anche Panoramica sulla medicina alternativa e complementare).

L’agopuntura si basa sulla stimolazione di punti specifici del corpo, di solito inserendo aghi molto sottili nella pelle e nei tessuti sottostanti. Si ritiene che la stimolazione di questi punti specifici influisca sul flusso del qi (pronunciato “ci”). Qi è la forza vitale che permea il corpo. La medicina tradizionale cinese ritiene che la malattia sia causata dal flusso inadeguato dei percorsi o dei meridiani dell’energia qi (esistono oltre 2000 di questi punti lungo i meridiani). La stimolazione di questi punti aiuta a ristabilire l’equilibrio tra yin (forze negative, femminili, oscure) e yang (forze positive, maschili, luminose).

Talvolta si rafforza la stimolazione riscaldando o facendo oscillare l’ago.

I punti di agopuntura possono anche essere stimolati da quanto segue

  • Pressione (detta digitopressione)

  • Laser

  • Ecografia

  • Una corrente elettrica a bassissimo voltaggio (detta elettroagopuntura) applicata all’ago

L’agopuntura non è dolorosa, ma può provocare una sensazione di formicolio.

Usi medicinali

Gli usi proposti comprendono

  • Sollievo del dolore, ad esempio dopo le procedure chirurgiche o dentali

  • Sollievo della nausea e del vomito che si verificano comunemente in gravidanza oppure dopo un intervento chirurgico o la chemioterapia

  • Trattamento di dipendenze, sindrome del tunnel carpale, fibromialgia, cefalea, lombalgia, affaticamento e dolore articolare

La ricerca sull’agopuntura è intrinsecamente difficile da condurre. Il metodo del cieco (il che significa che né i soggetti della ricerca né i medici sanno a chi sia stato assegnato un determinato trattamento) presenta delle difficoltà negli studi sull’agopuntura. La cosiddetta agopuntura placebo (inserimento di aghi in punti diversi da quelli usati in agopuntura) spesso esercita pressione su punti di agopressione, rendendo difficile la misurazione degli effetti dell’agopuntura. In alcune zone, soprattutto in Cina, gli studi sull’agopuntura pubblicati tendono a indicare un effetto maggiormente positivo. È possibile che ciò rifletta un pregiudizio, ma anche che gli operatori sanitari pratichino lo schema completo di medicina tradizionale cinese del quale l’agopuntura è solo un componente.

L’agopuntura è efficace nel trattamento di varie patologie e sintomi, anche se sono necessari ulteriori studi. Confrontare l’agopuntura con la pratica di controllo dell’agopuntura placebo è complicato perché la terapia di confronto è comunque una pratica di rilassamento eseguita da un operatore. Nell’agopuntura, il placebo può consistere nell’uso di guaine opache che contengono un ago smussato o uno stuzzicadenti che viene premuto contro la pelle, ma non viene inserito. Questo, però, eserciterebbe comunque pressione sui punti di agopuntura. Molti centri medici universitari e organizzazioni sanitarie, tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità, continuano a ricercare ed esplorare l’efficacia dell’agopuntura.

Possibili effetti collaterali

Gli effetti collaterali dell’agopuntura sono generalmente lievi se la tecnica è eseguita correttamente, tuttavia si segnala la possibilità di

  • Un peggioramento temporaneo dei sintomi.

  • Talvolta, gli aghi vengono erroneamente lasciati in sede al termine dell’agopuntura; il conteggio delle attrezzature, simile a quello condotto dopo le procedure chirurgiche, rende quest’evenienza meno probabile.

  • Come per qualsiasi trattamento medico che comporta l’impiego di aghi, alcuni soggetti possono avere leggeri capogiri e hanno bisogno di sdraiarsi.

  • L’agopuntura può causare ecchimosi o sanguinamento nei soggetti che soffrono di gravi disturbi emorragici o che assumono farmaci anticoagulanti.

  • Raramente, il posizionamento in profondità dell’ago può causare il collasso del polmone e lesioni interne.

Per ulteriori informazioni

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE