Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Granuloma inguinale

(Donovanosi)

Di

Sheldon R. Morris

, MD, MPH, University of California San Diego

Ultima modifica dei contenuti lug 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

Il granuloma inguinale è un'infezione rara, progressiva della cute dei genitali e perineale causata da Klebsiella (precedentemente noto come Calymmatobacterium) granulomatis. La malattia è caratterizzata da lesioni cutanee lentamente progressive che sono di un robusto rosso, sollevate, indolore, e spesso ulcerate; la linfoadenopatia regionale è rara. La diagnosi si basa su criteri clinici e microscopici. La terapia prevede antibiotici, in genere tetracicline, macrolidi o trimetoprim/sulfametossazolo.

Le infezioni da K. granulomatis sono estremamente rare, ma sono state precedentemente rilevate in aree come Papua-Nuova Guinea, Australia, Africa meridionale, Caraibi e in alcune zone del Brasile e dell'India.

Sintomatologia

Siti di infezione sono

  • Pene, scroto, inguine e cosce negli uomini

  • Vulva, vagina e perineo, nelle donne

  • Ano e natiche nei pazienti dediti a pratiche sessuali anali di tipo passivo

  • Viso, in entrambi i sessi

Dopo un periodo di incubazione di circa 1-12 settimane, il nodulo cutaneo non doloroso di colorito rossastro s'ingrandisce lentamente, diventando rilevato, a superficie liscia, vellutato al tatto, maleodorante e granuleggiante. La lesione si allarga lentamente, spesso si ulcera, e può diffondersi ad altre aree cutanee. Le lesioni guariscono lentamente, lasciando cicatrici. Le infezioni secondarie da altri batteri sono frequenti e possono provocare ampie lesioni tissutali destruenti. La linfoadenopatia non è frequente.

Di tanto in tanto, il granuloma inguinale si diffonde attraverso il flusso sanguigno alle ossa, alle articolazioni o al fegato; in assenza di trattamento si manifestano anemia, deperimento, e raramente decesso.

Immagini di granuloma inguinale

Diagnosi

  • L'esame al microscopio mostra i corpi di Donovan nel liquido prelevato dalla lesione

Il granuloma inguinale va sospettato in soggetti provenienti da aree endemiche e in presenza delle caratteristiche lesioni.

La diagnosi di granuloma inguinale viene confermata microscopicamente dalla dimostrazione della presenza dei corpi di Donovan (numerosi bacilli nel citoplasma di un macrofago, evidenti alla colorazione di Giemsa o di Wright) sugli strisci dei liquidi ottenuti per raschiamento dei margini delle lesioni. Questi strisci contengono numerose plasmacellule.

I campioni bioptici vengono prelevati se la diagnosi è poco chiara o se non è ottenibile liquido dai tessuti perché le lesioni risultano secche, sclerotiche o necrotiche. I batteri non crescono nei comuni terreni di coltura.

Trattamento

  • Antibiotici (vari)

Numerosi antibiotici somministrati per via orale uccidono i batteri; tuttavia, le tetracicline, i macrolidi e il trimetoprim/sulfametossazolo sono per lo più efficaci, seguiti da ceftriaxone, aminoglicosidi, fluorochinoloni e cloramfenicolo.

I regimi raccomandati per via orale comprendono

  • Doxiciclina, 100 mg 2 volte/die per 3 settimane

  • Trimetoprim/sulfametossazolo 2 volte/die 160/800 mg per 3 settimane

  • Eritromicina 500 mg 4 volte/die per 3 settimane

  • Azitromicina 1 g/sett per 3 settimane

Antibiotici EV o IM (p. es., ceftriaxone) sono un'alternativa.

La risposta al trattamento deve iniziare entro 7 giorni, anche se la guarigione della malattia estesa può essere lenta e le lesioni recidivare al punto da rendere necessario un trattamento più prolungato. I pazienti HIV-positivi possono anche richiedere un trattamento intensivo o prolungato. Dopo un trattamento di evidente successo, il follow up deve continuare per 6 mesi.

I partner sessuali attuali devono essere esaminati e, se infetti, trattati.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Panoramica sul COVID-19
Video
Panoramica sul COVID-19
Modelli 3D
Vedi Tutto
SARS-CoV-2
Modello 3D
SARS-CoV-2

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE