Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Tumore delle tube di Falloppio

Di

Pedro T. Ramirez

, MD, The University of Texas MD Anderson Cancer Center;


Gloria Salvo

, MD, MD Anderson Cancer Center

Ultima modifica dei contenuti feb 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Il tumore delle tube di Falloppio è di solito un adenocarcinoma, che si manifesta come una massa annessiale o con sintomi aspecifici. Diagnosi, stadiazione, e trattamento primario sono chirurgici.

Il cancro tubarico primitivo è raro. Le pazienti sono di solito in postmenopausa al momento della diagnosi.

I fattori di rischio per il cancro delle tube di Falloppio comprendono

  • Età

  • Salpingite cronica

  • Infertilità

La maggior parte (> 95%) dei tumori delle tube di Falloppio è rappresentato da adenocarcinomi papillari sierosi; alcuni sono sarcomi.

La diffusione, come quella per il cancro ovarico, è la seguente:

  • Per estensione diretta

  • Da disseminazione peritoneale

  • Attraverso i vasi linfatici

Sintomatologia

La maggior parte delle pazienti con tumore delle tube di Falloppio si presenta con una massa annessiale o riferisce sintomi addominali o pelvici aspecifici (p. es., fastidio, distensione o dolore addominale). Poche pazienti presentano una hydrops tubae profluens (triade sintomatologica costituita da dolore pelvico, abbondanti perdite acquose e una massa annessiale), che è più suggestiva per il tumore delle tube di Falloppio.

Diagnosi

  • TC

  • Chirurgia per confermare la diagnosi e stadiare la malattia

In genere si effettua una TC. Una massa annessiale solida con ovaie normali suggerisce un tumore delle tube di Falloppio. Bisogna effettuare un test di gravidanza per escludere una gravidanza extrauterina a meno che la paziente non sia in post-menopausa.

Se si sospetta una neoplasia, la chirurgia è necessaria per diagnosi, stadiazione e terapia primaria.

La stadiazione chirurgica (simile a quella per il cancro ovarico) richiede quanto segue:

  • Analisi del liquido di lavaggio di pelvi, recessi diaframmatici, anse intestinali

  • Biopsie peritoneali multiple in pelvi e addome

  • Asportazione dei linfonodi pelvici e para-aortici o campionamento dei linfonodi

L'isterectomia totale, la salpingo-ooforectomia bilaterale, e l'omentectomia sopracolica di solito vengono eseguite contemporaneamente alla stadiazione chirurgica.

Trattamento

  • Isterectomia addominale totale e salpingo-ooforectomia bilaterale

  • Omentectomia sopracolica

  • Talvolta, chirurgia citoriduttiva

La terapia del tumore delle tube di Falloppio comprende isterectomia totale, salpingo-ooforectomia bilaterale, e omentectomia sopracolica. Se il tumore si manifesta in fase avanzata, è indicata la chirurgia citoriduttiva. Queste procedure possono essere eseguite durante la stadiazione chirurgica.

Come nel carcinoma ovarico, i clinici devono determinare se la chirurgia citoriduttiva primaria (eseguita durante la stadiazione chirurgica) possa determinare assenza di malattia residua o se la chemioterapia e la chirurgia ad intervalli (di solito 3 cicli di chemioterapia neoadiuvante seguiti da chirurgia citoriduttiva e 3 cicli di chemioterapia adiuvante) sia l'approccio migliore per la paziente.

La laparoscopia può essere eseguita per determinare l'entità del cancro e, in alcuni casi, per il suo trattamento. La laparoscopia consente ai medici di valutare a fondo la pelvi, l'intestino tenue e crasso, l'addome superiore, la superficie diaframmatica e tutte le altre superfici peritoneali.

Come nel carcinoma ovarico, è possibile utilizzare un indice predittivo come il punteggio Fagotti (vedi tabella Calcolo del punteggio Fagotti per predire la possibilità di una citoriduzione ottimale). In questo sistema di punteggio, vengono valutati diversi siti nell'addome e nella pelvi e assegnato un punteggio basato sull'estensione del cancro. Se le pazienti hanno un punteggio ≥ 8, la citoriduzione primaria non è considerata l'opzione migliore per quel paziente e la chemioterapia è raccomandata come trattamento primario.

Il trattamento postoperatorio è identico al trattamento postoperatorio del cancro ovarico. La radioterapia esterna è raramente indicata.

Punti chiave

  • Il carcinoma delle tube di Falloppio è raro e, il più delle volte, colpisce le donne in postmenopausa.

  • La maggior parte delle pazienti si presenta con una massa annessiale o riferisce sintomi addominali o pelvici aspecifici (p. es., fastidio, distensione o dolore addominale).

  • Se si sospetta un cancro delle tube di Falloppio, eseguire una TC, seguita da un intervento chirurgico per confermare la diagnosi e lo stadio e per trattare il cancro.

  • Trattare con l'isterectomia totale, la salpingo-ooforectomia bilaterale, e l'omentectomia sopracolica e, se il tumore appare avanzato, con la chirurgia citoriduttiva.

  • Un indice predittivo (p. es., il punteggio di Fagotti) può essere utilizzato per determinare se la chirurgia citoriduttiva è appropriata; in caso contrario, la chemioterapia è raccomandata come trattamento primario.

Per ulteriori informazioni

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come partorire durante la distocia della spalla
Video
Come partorire durante la distocia della spalla
Modelli 3D
Vedi Tutto
Contenuto della pelvi femminile
Modello 3D
Contenuto della pelvi femminile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE