Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Diminuzione della riserva ovarica

Di

Robert W. Rebar

, MD, Western Michigan University Homer Stryker M.D. School of Medicine

Ultima modifica dei contenuti gen 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Risorse sull’argomento

La ridotta riserva ovarica consiste in una diminuzione della quantità o della qualità degli ovociti con conseguente compromissione della fertilità.

La riserva ovarica può cominciare a ridursi a 30 anni o persino prima e cala drasticamente dopo i 40 anni. Anche le patologie ovariche possono ridurne la riserva. Malgrado l'età avanzata sia un fattore di rischio per una diminuita riserva ovarica, l'età e la ridotta riserva ovarica sono ciascuno un fattore predittivo indipendente di infertilità e di conseguenza di una scarsa risposta al trattamento. Tuttavia, avere una bassa riserva ovarica non significa che la gravidanza è impossibile.

Diagnosi

  • Livelli di ormone follicolo-stimolante (FSH) ed estradiolo per lo screening

  • Livello di ormone antimülleriano e conta antrale follicolare

Il test per la riserva ovarica diminuita è considerato per le donne che

  • Sono ≥ 35

  • Hanno subito un intervento chirurgico alle ovaie

  • Hanno avuto una scarsa risposta a terapie come la stimolazione ovarica con gonadotropine esogene

Misurare i livelli di ormone follicolo-stimolante o estradiolo è utile come test di screening per la riduzione della riserva ovarica. Valori di ormone follicolo-stimolante (FSH) > 10 mUI/mL o livelli di estradiolo < 80 pg/mL al 3o giorno del ciclo mestruale suggeriscono una diminuzione della riserva ovarica. Tuttavia, il livello di ormone antimülleriano e la conta antrale follicolare rappresentano attualmente i migliori test per diagnosticare una diminuzione della riserva ovarica.

Il livello di ormone antimülleriano è uno dei primi, affidabili predittori del declino della funzione ovarica. Sempre più di frequente, la misurazione dell'ormone antimülleriano viene utilizzata per valutare la riserva ovarica. Un livello basso di ormone antimülleriano prevede una minore possibilità di gravidanza dopo la fecondazione in vitro; la gravidanza è rara quando il livello è troppo basso per essere rilevato.

La conta antrale follicolare è il numero totale di follicoli che misurano da 2 a 10 mm (diametro medio) in entrambe le ovaie durante la fase follicolare; la conta antrale follicolare è determinata dall'osservazione durante l'ecografia transvaginale. Se la conta antrale follicolare è bassa (da 3 a 10), la gravidanza dopo la fecondazione in vitro è meno probabile.

La riduzione della riserva ovarica può essere misurata anche utilizzando il test del clomifene citrato; tuttavia, è meno affidabile. Per questo test, alla donna vengono somministrati 100 mg per via orale 1 volta/die di clomifene dal 5o al 9o giorno del ciclo mestruale; successivamente i livelli di FSH ed estradiolo sono nuovamente misurati. Un marcato aumento dei livelli di FSH ed estradiolo dal 3o al 10o giorno del ciclo indica una ridotta riserva.

Trattamento

  • A volte uso di ovociti donati

Poiché una gravidanza può essere ancora possibile, il trattamento della riserva ovarica diminuita è individualizzato in base alle circostanze della donna e dell'età.

Se le donne hanno > 42 anni o una ridotta riserva ovarica, può rendersi necessaria una tecnica di riproduzione assistita utilizzando ovociti di una donatrice.

Punti chiave

  • La riserva ovarica può cominciare a ridursi a 30 anni o persino prima e cala drasticamente dopo i 40 anni.

  • Bisogna iniziare i test per valutare la riduzione della riserva ovarica misurando l'ormone follicolo-stimolante o i livelli di estradiolo, ma anche misurare il livello dell'ormone antimulleriano e il conteggio del follicolo antrale per confermare la diagnosi.

  • Se le donne hanno > 42 anni o una ridotta riserva ovarica, prendere in considerazione una tecnica di riproduzione assistita utilizzando ovociti di una donatrice.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Come gestire un'emorragia post-partum
Video
Come gestire un'emorragia post-partum
Modelli 3D
Vedi Tutto
Contenuto della pelvi femminile
Modello 3D
Contenuto della pelvi femminile

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE