Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Intimità negli anziani

Di

Daniel B. Kaplan

, PhD, LICSW, Adelphi University School of Social Work;


Barbara J. Berkman

, DSW, PhD, Columbia University School of Social Work

Ultima modifica dei contenuti mag 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

L'intimità si riferisce a uno stretto legame tra 2 persone, sulla base della conoscenza e la familiarità reciproca. Essa comprende intimità emotiva, sociale (sulla base di esperienze condivise), e fisiche (p. es., toccarsi, coccolarsi, avere rapporti sessuali).

Il desiderio di intimità non diminuisce con l'età, e non c'è età in cui l'intimità, tra cui l'intimità fisica, è sconveniente. Tuttavia, i disturbi e i cambiamenti emotivi che spesso si verificano con l'invecchiamento possono interferire con lo sviluppo e il mantenimento di una relazione intima. L'invecchiamento può anche modificare il modo in cui viene espressa l'intimità.

L'intimità, in particolare l'intimità fisica, può andare perduta a causa dei seguenti:

  • Perdita di un partner: la perdita o l'assenza di un partner è probabilmente il più frequente ostacolo, relativo all'età, contro l'intimità.

  • Patologie: vari disturbi che diventano più frequenti con l'invecchiamento possono interferire con l'intimità fisica. Disturbi vascolari e il diabete possono causare disfunzione erettile; l'artrite può limitare i movimenti e renderli dolorosi. Il dolore, il disagio, i farmaci, e la preoccupazione associata a un disturbo può ridurre il desiderio di intimità. Il deterioramento cognitivo da moderato a grave complica le questioni di consenso e il comfort durante il rapporto. Per il partner, lo stress e le richieste di assistenza possono interferire con l'intimità.

  • Uso di farmaci: gli anziani hanno più probabilità di assumere farmaci (p. es., antipertensivi, farmaci psicoattivi), che possono causare problemi che interessano l'intimità (p. es., la disfunzione erettile, la riduzione della libido).

  • Cambiamenti legati all'età: i livelli ormonali sessuali si abbassano, causando modificazioni (p. es., atrofia vaginale, ridotta lubrificazione vaginale) che rendono i rapporti sessuali imbarazzanti e difficoltosi. La libido può diminuire.

  • Riluttanza a discutere gli effetti dell'invecchiamento: qualora le persone anziane sviluppino difficoltà che interferiscono con l'intimità fisica o si sentano in imbarazzo per le modificazioni del loro corpo (p. es., rughe, cedimenti dei tessuti), possono decidere di non parlare di questi cambiamenti con il partner o con un operatore sanitario, che potrebbe essere in grado di suggerire delle soluzioni.

  • Differenze nelle aspettative dei partner: un partner può preferire certe manifestazioni fisiche di intimità, mentre l'altro no.

  • Mancanza di intimità: le persone anziane che vivono con i membri della famiglia o in una struttura lungodegenziale hanno minori opportunità di mantenere la propria privacy, che è necessaria per l'intimità fisica.

  • Passaggio ad altre forme di intimità: alcune coppie sviluppano preferenza per altre forme di intimità (p. es., toccare, massaggiare, baciare, esprimere affetto in modo verbale) che comunicano la familiarità, la cura, l'impegno con il proprio partner.

Ciononostante, molte persone anziane continuano ad avere una sana vita sessuale. L'intimità, quella fisica in modo particolare, può aiutare a prevenire la depressione e migliorare l'autostima e la salute fisica. Se le persone anziane si trovano ad avere un nuovo partner sessuale, devono praticare il sesso sicuro. Contrarre malattie a trasmissione sessuale, compreso l'AIDS, è sempre un rischio indipendentemente dall'età, e i medici devono discutere delle misure di prevenzione sessuale con le persone anziane.

Molte persone anziane, in particolare quelle che vivono da sole, trovano benefici e un senso di compagnia nelle interazioni con un animale domestico. Prendersi cura di un animale domestico può dare alla gente uno scopo e un senso relazionale.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE