Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Disturbo da masochismo sessuale

Di

George R. Brown

, MD, East Tennessee State University

Ultima modifica dei contenuti lug 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Il masochismo sessuale consiste nella partecipazione intenzionale a un'attività che comporta l'essere umiliati, percossi, legati o fatti oggetto di altri tipi di abuso per provare l'eccitazione sessuale. Il disturbo da masochismo sessuale è il masochismo sessuale che causa disagio significativo o significativamente danneggia il comportamento.

Il masochismo sessuale è una forma di parafilia, ma la maggior parte delle persone che hanno interessi masochistici non soddisfa i criteri clinici per un disturbo parafilico, poiché tali criteri richiedono che comportamento, fantasie o impulsi della persona provochino disagio clinicamente significativo o menomazione. La condizione deve essere stata presente per ≥ 6 mesi.

La prevalenza della forma parafilica del disturbo da masochismo sessuale è sconosciuta. Tuttavia, un singolo resoconto di dati di un sondaggio telefonico in Australia (2001-2002) ha rilevato che il 2,2% dei maschi e l'1,3% delle donne hanno riferito di essere coinvolti nel masochismo e/o sadismo sessuale nei precedenti 12 mesi.

Fantasie e comportamento sessuale di tipo sadomasochistico tra adulti consenzienti sono molto frequenti. L'attività masochistica tende a essere ritualizzata e di lunga durata. Per la maggior parte di coloro che la praticano, le umiliazioni e le percosse sono semplicemente agite; i partecipanti sanno che si tratta di un gioco ed evitano accuratamente di produrre umiliazione reale o lesioni. Tuttavia, per alcuni masochisti la gravità delle attività aumenta con il tempo, conducendo potenzialmente a lesioni gravi o al decesso.

Le attività masochistiche possono essere la modalità preferenziale o esclusiva di procurarsi l'eccitamento sessuale. Le persone possono attuare le fantasie masochistiche su loro stesse, per esempio

  • Legandosi loro stesse

  • Perforando la loro pelle

  • Applicando scariche elettriche

  • Bruciandosi

Oppure possono cercare un partner che può essere un sadista sessuale. Le attività con un partner comprendono essere

  • Legato

  • Bendato

  • Sculacciato

  • Flagellato (frustato)

  • Umiliato dal farsi urinare o defecare sopra

  • Costretto a indossare abiti tipici del sesso opposto

  • Parte di uno stupro simulato

La diagnosi di disturbo da masochismo sessuale si basa sui criteri clinici del Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fifth Edition (DSM-5):

  • I pazienti sono stati ripetutamente ed intensamente eccitati dall'essere umiliati, picchiati, legati o altrimenti maltrattati; l'eccitazione si manifesta con fantasie, impulsività intensa o altri comportamenti.

  • Le loro fantasie, gli intensi impulsi o i comportamenti causano un disagio significativo o compromettono il funzionamento del lavoro, in situazioni sociali o in altre aree importanti.

  • La condizione è stata presente per ≥ 6 mesi.

Il trattamento del disturbo da masochismo sessuale è spesso inefficace.

Asfissia autoerotica (asfissiofilia)

L'asfissiofilia è considerata un sottotipo di disturbo da masochismo sessuale.

In questo disturbo, le persone limitano la loro respirazione (asfissia parziale) in prossimità o al momento dell'orgasmo per migliorare l'esperienza. In genere, la gente usa capi di abbigliamento (p. es., sciarpe, biancheria intima) come legatura per autosoffocarsi. La legatura viene spesso legata a un oggetto nella stanza (p. es., pomello, testata del letto).

La perdita di coscienza può avvenire rapidamente perché l'ostruzione del ritorno venoso dall'encefalo danneggia la perfusione cerebrale anche prima che ipossia e ipercapnia diventino significative. Le persone che si soffocano in modo tale che la legatura non venga rilasciata in seguito a perdita di sensi rischiano inavvertitamente danni cerebrali permanenti o morte.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE