Manuale Msd

Please confirm that you are a health care professional

Caricamento in corso

Montaggio della protesi

Di

Jan J. Stokosa

, CP,

  • Stokosa Prosthetic Clinic
  • American Prosthetics Institute, Ltd

Ultima modifica dei contenuti ago 2019
Clicca qui per l’educazione dei pazienti

Ci sono molte opzioni per le protesi dell'arto, ma dopo che una valutazione della funzionalità porta a un piano di trattamento, il processo di adattamento segue tipicamente le stesse fasi, indipendentemente da quale protesi dell'arto sia scelta. I passaggi per l'impianto della protesi sono coordinati con sessioni di allenamento di terapia fisica e occupazionale. (Vedi anche Panoramica sulle protesi dell'arto.)

Una protesi ha 7 parti componenti di base:

  • Interfaccia per l'arto residuo con cuscinetto in gel: un materiale in gel al silicone o viscoelastico che protegge la pelle e modula la pressione

  • Sistema di fissaggio a sospensione: collega la protesi al corpo

  • Invaso: sostegno di plastica rigida in cui si inserisce l'arto residuo, con interfaccia in gel (può esserci anche un invaso interno flessibile che aiuta a modulare le forze)

  • Articolazioni (caviglia, ginocchio, polso, gomito) e appendice terminale (mano, piede)

  • Accoppiamenti modulari di connessione al sistema endoscheletrico: collegano le protesi articolari e le appendici terminali e forniscono adattabilità

  • Forma anatomica: materiale in schiuma morbida che simula i contorni muscolari e protegge le componenti endoscheletriche

  • Pelle sintetica: sottile strato di tono corrispondente applicato sulla forma anatomica

Durante il processo di impianto, si esegue un calco dell'arto residuo sia con ingessature a mano che con l'imaging digitale. Si realizza quindi un modello positivo dell'arto, o manualmente con gesso o digitalmente, e si utilizza per fabbricare un invaso o manualmente o usando una fresa computerizzata. Intorno al modello positivo si forma un invaso. Questo invaso è integrato in una protesi diagnostica che testerà varie combinazioni di componenti, per determinare quale opzione fornisce stabilità, funzionalità ed efficienza biocinematica ottimali. Una volta selezionati i componenti e il design, viene realizzato l'invaso definitivo, solitamente in fibra di carbonio e altri materiali durevoli, e la protesi definitiva viene allineata e ottimizzata. Si crea l'aspetto esterno, che sia anatomicamente realistico e simmetrico all'arto opposto o che lasci esposti i componenti. Il processo di impianto richiede da 7 a 18 visite, a seconda della complessità, e circa 16 procedure di fabbricazione in laboratorio.

Clicca qui per l’educazione dei pazienti
NOTA: Questa è la Versione per Professionisti. CLICCA QUI per accedere alla versione per i pazienti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE