Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Disturbi alimentari

Di

Christopher P. Raab

, MD, Sidney Kimmel Medical College at Thomas Jefferson University

Ultima revisione/verifica completa ago 2021| Ultima modifica dei contenuti ago 2021
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
  • Alcuni disturbi alimentari si risolvono senza trattamento, mentre altri richiedono attenzioni mediche o il ricovero in ospedale.

  • Un’adeguata nutrizione e particolari tecniche di alimentazione possono alleviare alcuni problemi.

I disturbi alimentari nei lattanti e nei bambini piccoli sono in genere di scarsa entità ma talvolta possono avere conseguenze gravi.

Rigurgito

Il rigurgito (fino al vomito) consiste nell’espulsione spontanea del latte materno o artificiale dal naso o dalla bocca, in seguito all’allattamento. È normale, purché non sia eccessivo. Quasi tutti i lattanti rigurgitano, poiché non possono mantenere la posizione eretta durante o dopo il pasto. Inoltre, nei lattanti, la valvola (sfintere) che separa l’esofago dallo stomaco è immatura e non riesce a trattenere tutto il contenuto dello stomaco in sede. Il rigurgito peggiora se il lattante ingurgita troppo velocemente o ingerisce aria. Il rigurgito di solito si arresta all’età di 7-12 mesi

e può essere ridotto nei seguenti modi:

  • Allattare il bambino prima che diventi molto affamato

  • Fargli fare il ruttino ogni 4-5 minuti durante l’allattamento

  • Collocare il bambino in posizione eretta durante e dopo l’allattamento

  • Accertarsi che la tettarella lasci fuoriuscire solo alcune gocce sotto pressione o quando il biberon è capovolto

Il rigurgito che sembra infastidire il neonato interferisce con l’alimentazione e la crescita o persiste dopo la prima infanzia si definisce reflusso gastroesofageo Reflusso gastroesofageo nei bambini Il reflusso gastroesofageo è caratterizzato dalla risalita del cibo e degli acidi gastrici dallo stomaco nell’esofago e a volte in bocca. Il reflusso può essere causato dalla posizione... maggiori informazioni e può richiedere l’intervento medico. Se la sostanza rigurgitata è di colore verde (indice di bile) o striata di sangue, oppure causa tosse e soffocamento, è necessario immediatamente l’intervento medico.

Vomito

In rari casi, il vomito si verifica a causa di una grave malattia. I lattanti tra le 2 settimane e i 4 mesi di vita possono raramente presentare vomito a getto (proiettile) dopo i pasti a causa di un’ostruzione dello stomaco (stenosi ipertrofica del piloro Stenosi pilorica ipertrofica La stenosi pilorica ipertrofica è il restringimento dell’apertura dello stomaco dovuto all’ispessimento (ipertrofia) del muscolo che si trova fra lo stomaco e l’intestino. Il muscolo ipertrofizzato... maggiori informazioni Stenosi pilorica ipertrofica ). Il vomito può essere causato anche da patologie potenzialmente letali, come meningite Meningite nei bambini La meningite batterica è un'infezione degli strati di tessuto che rivestono il cervello e il midollo spinale (meningi). Nei lattanti non piccolissimi e nei bambini, generalmente la... maggiori informazioni (infezione attorno al cervello e al midollo spinale), occlusione intestinale Occlusione intestinale L’occlusione intestinale è un blocco completo o una grave compromissione del passaggio di cibo, liquidi, secrezioni digestive e gas attraverso l’intestino. La causa più comune negli adulti... maggiori informazioni , disturbi metabolici, aumento della pressione intracranica (a causa di liquido nel cervello Idrocefalo L’idrocefalo è un accumulo di liquido in eccesso negli spazi normali all’interno del cervello (ventricoli) e/o tra gli strati interno e mediano dei tessuti che lo ricoprono (spazio subaracnoideo)... maggiori informazioni Idrocefalo o di una massa nel cervello Panoramica sui tumori cerebrali Un tumore cerebrale può essere una crescita non cancerosa (benigna) o cancerosa (maligna) nel cervello. Può avere origine nel cervello, oppure essersi diffusa (metastatizzata) al cervello... maggiori informazioni ) e appendicite Appendicite L’appendicite è l’infiammazione e l’infezione dell’appendice. Spesso la presenza di un blocco all’interno dell’appendice ne provoca l’infiammazione e l’infezione. Sintomi comuni sono dolore... maggiori informazioni .

La maggior parte degli episodi di vomito causati da gastroenterite si risolve senza trattamento. La somministrazione di liquidi ed elettroliti (come sodio e cloruro) mediante soluzioni disponibili in negozi o in farmacia, previene o tratta la disidratazione Disidratazione nei bambini La disidratazione è la perdita di acqua dall’organismo, di solito causata da vomito e/o diarrea. La disidratazione si verifica in caso di perdita significativa dell’acqua corporea e, in... maggiori informazioni (perdita di liquidi). I bambini che vomitano frequentemente possono tollerare meglio piccole quantità di soluzione somministrate più spesso piuttosto che grandi quantità somministrate con minor frequenza. I bambini più grandi possono consumare ghiaccioli o gelatine, sebbene sarebbe meglio evitare quelli di colore rosso in quanto, in caso di vomito, potrebbero essere confusi con il sangue.

In caso di vomito associato a una o più delle seguenti condizioni, è necessario un consulto medico:

  • Grave dolore addominale

  • Incapacità a bere e trattenere i liquidi

  • Febbre alta

  • Letargia o aspetto gravemente malato o comportamento molto insolito

  • Vomito per più di 12 ore

  • Vomito di sangue o materiale verde (bile)

  • Mancanza di urina da 8 ore

Tali sintomi possono essere indice di disidratazione o di condizioni più gravi.

Sovralimentazione

La sovralimentazione è la somministrazione di una quantità di cibo superiore alle reali necessità per una crescita sana del bambino. La sovralimentazione si verifica quando i bambini vengono automaticamente nutriti in risposta al pianto, quando viene offerto il biberon come motivo di distrazione o quando si consente al bambino di tenere il biberon con sé in ogni momento. La sovralimentazione si verifica anche quando i genitori ricompensano il bambino con il cibo o si aspettano che il bambino lo finisca tutto, anche se non è affamato. A breve termine, la sovralimentazione causa rigurgito Rigurgito I disturbi alimentari comuni sono reflusso gastroesofageo, gastroenterite, iperalimentazione, ipoalimentazione e disidratazione (perdita di liquidi). Alcuni disturbi alimentari si risolvono... maggiori informazioni e diarrea Diarrea nei bambini La diarrea è un problema molto comune nei bambini (vedere anche Diarrea negli adulti). La diarrea consiste in evacuazioni frequenti, di consistenza molle o liquida, diverse da quelle normalmente... maggiori informazioni . Nel lungo termine, la conseguenza può essere l’obesità Obesità negli adolescenti Per obesità si intende un indice di massa corporea (IMC) uguale o superiore al 95° percentile per età e sesso. Sebbene la genetica e alcuni disturbi possano causare obesità, nella... maggiori informazioni .

Ipoalimentazione

L’ipoalimentazione è la somministrazione di una quantità di cibo inferiore alle reali necessità per una crescita sana del bambino. Costituisce una delle molte cause di ritardo della crescita Ritardo nella crescita Si definisce ritardo di crescita un ritardo dell’aumento di peso e della crescita fisica che può portare a ritardo di sviluppo e maturazione. Cause di questa condizione sono disturbi medici... maggiori informazioni e può essere legata al bambino o a chi se ne prende cura. L’ipoalimentazione può verificarsi quando un bambino agitato o distratto non mangia volentieri o presenta difficoltà di suzione o deglutizione. L’ipoalimentazione può dipendere anche da tecniche improprie di alimentazione Allattamento al seno Il latte materno è l’alimento ideale per i neonati; Sebbene i neonati possano essere alimentati con latte materno o artificiale, i medici raccomandano l’esclusivo allattamento al seno almeno... maggiori informazioni Allattamento al seno e da errori nella preparazione del latte artificiale ( Formule di alimentazione Formule di alimentazione Di solito, in ospedale, i neonati sono alimentati subito dopo il parto e poi ogni volta che lo desiderano. Durante la prima settimana dopo la nascita, i neonati assumono 15-60 ml alla volta... maggiori informazioni Formule di alimentazione ). Povertà e scarsa disponibilità di cibo nutriente costituiscono le cause principali di ipoalimentazione. Talvolta, i genitori che maltrattano i figli o quelli con disturbi di salute mentale negano intenzionalmente il cibo ai propri figli. Nei lattanti, l‘ipoalimentazione può provocare disidratazione e ingiallimento della pelle (ittero Ittero del neonato L’ittero è una colorazione gialla della pelle e/o degli occhi causata da un aumento della bilirubina nel torrente ematico. La bilirubina è una sostanza gialla che si forma quando l’emoglobina... maggiori informazioni Ittero del neonato ).

Enti di assistenza sociale (ad esempio, il programma Women, Infants, and Children [WIC] negli Stati Uniti) possono sostenere i genitori nell’acquisto di latte artificiale e insegnare loro le giuste tecniche per la preparazione e la somministrazione al bambino. Se un bambino presenta un peso molto inferiore rispetto a quello ideale, tale da richiedere un controllo dell’alimentazione, il medico può ricoverarlo per la valutazione del caso. Se i genitori abusano del bambino o sono negligenti Tipi Per incuria infantile s’intende la negazione di diritti essenziali ai bambini. Per abuso minorile s’intende fare del male ai bambini. Alcuni fattori che aumentano il rischio di incuria e abusi... maggiori informazioni Tipi , si deve far ricorso ai servizi sociali.

Ulteriori informazioni

Di seguito si riporta una risorsa in lingua inglese che può essere utile. Si prega di notare che IL MANUALE non è responsabile del contenuto di questa risorsa.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE