Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Neonato piccolo per l’età gestazionale (SGA)

(restrizione intrauterina della crescita)

Di

Robert L. Stavis

, PhD, MD

Ultima revisione/verifica completa giu 2019| Ultima modifica dei contenuti giu 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Un neonato con peso inferiore rispetto al 90% dei bambini della stessa età gestazionale alla nascita (al di sotto del 10° percentile) si definisce piccolo per l’età gestazionale.

  • I neonati possono essere piccoli perché i genitori sono di bassa statura, oppure a causa di un funzionamento anomalo della placenta, di un problema di salute della madre o del consumo da parte di quest’ultima di sostanze o alcolici durante la gravidanza.

  • A meno che non presenti una sindrome genetica o un’infezione, la maggior parte dei neonati piccoli per l’età gestazionale non manifesta sintomi e sta bene.

  • Alcuni neonati piccoli restano piccoli anche da adulti.

L’età gestazionale indica lo stadio di sviluppo del feto. Corrisponde al numero di settimane trascorse dal primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale della madre al giorno del parto. Questo periodo di tempo viene spesso corretto in base ad altre informazioni ricevute dal medico, compresi i risultati di ecografie iniziali, che forniscono ulteriori informazioni sull’età gestazionale. I neonati sono considerati a termine (data presunta del parto) a un’età gestazionale di 40 settimane.

All’età gestazionale di 40 settimane i bambini maschi che pesano meno di 3 chilogrammi sono piccoli per l’età gestazionale. Le bambine che pesano meno di 2,8 chilogrammi sono piccole per l’età gestazionale. I medici usano tabelle di crescita pubblicate o applicazioni informatiche per valutare i neonati ad altre età gestazionali.

Cause

La maggior parte dei neonati moderatamente piccoli per l’età gestazionale sono neonati normali anche se un po’ più piccoli. Tuttavia, alcuni hanno subito una limitazione della crescita a causa di vari fattori. La limitazione della crescita può essere classificata come

  • Simmetrica: Il neonato è proporzionalmente piccolo, cioè peso, lunghezza e dimensioni della testa sono bassi o piccoli allo stesso modo.

  • Asimmetrica: Solo il peso è interessato.

Nella limitazione della crescita simmetrica la causa probabilmente si è verificata all’inizio della gravidanza, quando interessa tutte le cellule del corpo del neonato. La limitazione della crescita asimmetrica deriva probabilmente da problemi insorti a gravidanza avanzata, perché alcuni tessuti si sviluppano prima rispetto ad altri e non tutti sono interessati in egual misura..

I fattori di rischio di limitazione della crescita comprendono quelli che coinvolgono la salute propri della madre e quelli che coinvolgono la gravidanza e/o il feto.

Fattori di rischio materni

Il rischio di avere un neonato piccolo per l’età gestazionale (SGA) aumenta nelle madri molto giovani o molto avanti negli anni o che hanno avuto altri bambini SGA.

Fra le patologie della madre che aumentano il rischio di avere un bambino SGA vi sono

Fattori di rischio della gravidanza

Fattori di rischio fetali

Sintomi

Nonostante le loro dimensioni, i neonati piccoli per l’età gestazionale hanno un aspetto e agiscono in modo simile a quelli di dimensioni normali della stessa età gestazionale. Alcuni neonati piccoli per l’età gestazionale sembrano sottopeso e possiedono meno massa muscolare e grassa e alcuni presentano lineamenti schiacciati (il cosiddetto viso raggrinzito). Il cordone ombelicale può sembrare sottile e piccolo.

Complicanze immediate

Durante la gravidanza i feti con limitazione della crescita sono a maggior rischio di aborto spontaneo o morte in utero. Al momento della nascita, i neonati piccoli per l’età gestazionale a termine non presentano le complicanze correlate all’immaturità degli organi che avrebbero i neonati prematuri di dimensioni simili. Tuttavia, essi hanno un maggiore rischio di sviluppare i seguenti problemi:

  • Asfissia perinatale: Questa complicanza è una diminuzione dell’apporto ematico ai tessuti del neonato o una minore ossigenazione nel sangue del neonato prima, durante o subito dopo il parto. Può derivare da un problema della placenta prima o durante il parto.

  • Aspirazione di meconio: I feti con limitazione della crescita possono evacuare il meconio (il materiale fecale verde scuro prodotto nell’intestino del feto prima della nascita) nel liquido amniotico e respirare forzatamente aspirando nei polmoni il liquido amniotico contenente il meconio.

  • Bassi livelli di zucchero (glucosio) nel sangue (ipoglicemia): Questa complicanza si osserva spesso nelle prima ore e giorni di vita, perché il neonato piccolo non ha immagazzinato carboidrati in quantità sufficienti da usare come energia e non è in grado di elaborare adeguatamente i carboidrati che possiede.

  • Eccesso di globuli rossi (policitemia): I neonati piccoli per l’età gestazionale possono presentare un emocromo fuori norma; troppi globuli rossi rendono il sangue troppo denso, con possibile rallentamento del flusso ematico. I neonati con policitemia presentano un colorito rossastro e sono letargici. La policitemia inoltre può contribuire all’ipoglicemia, distress respiratorio e iperbilirubinemia.

  • Difficoltà nella regolazione della temperatura corporea: Questa complicanza deriva dal fatto che i neonati piccoli per l’età gestazionale possiedono meno grasso e peso corporeo per tenerli caldi e non possiedono sufficienti carboidrati da usare come energia.

  • Maggiore rischio di infezioni: I neonati piccoli per l’età gestazionale possono avere un sistema immunitario compromesso, che aumenta il rischio di sviluppare infezioni in ospedale.

Complicanze a lungo termine

Studi recenti indicano che la limitazione della crescita intrauterina aumenta la probabilità di problemi in età adulta, malattie cardiovascolari, ipertensione e diabete.

Diagnosi

  • Prima della nascita, misurazione dell’utero ed ecografia

  • Dopo la nascita, valutazione dell’età gestazionale e di dimensioni e peso del neonato

Durante la gravidanza i medici misurano sull’addome della madre la distanza tra la parte superiore dell’osso pelvico e la parte superiore dell’utero (fondo). Questa misurazione, chiamata misurazione dell’altezza del fondo, corrisponde approssimativamente al numero di settimane di gravidanza. Per esempio, l’altezza del fondo normale per una donna alla 32º settimana di gravidanza è di circa 30-34 centimetri. Se la misurazione è bassa per il numero di settimane, il feto può essere più piccolo del previsto.

Può essere eseguita un’ecografia per valutare le dimensioni del feto e stimarne il peso in modo da confermare la diagnosi di feto piccolo per l’età gestazionale. L’ecografia può essere anche utile a stabilire la causa della limitazione della crescita e in che modo influenzi il feto. A seconda dei risultati, i medici possono effettuare test genetici o una risonanza magnetica per immagini (RMI) per determinare la causa sottostante.

Dopo la nascita un neonato viene classificato come SGA in base all’età gestazionale e al peso. I medici misurano la lunghezza e la circonferenza cranica del neonato per distinguere la limitazione della crescita fra simmetrica o asimmetrica. Per trovare la causa della limitazione della crescita possono essere necessari esami diagnostici, compresi ecografia, radiografie, RMI, esami per infezioni, esami del sangue e test genetici.

Prognosi

La prognosi varia ampiamente a seconda della causa del problema e dall’eventuale sviluppo di complicanze.

I neonati con un peso alla nascita moderatamente basso stanno bene a meno che non abbiano un’infezione, una malattia genetica o asfissia perinatale. La maggior parte recupera la crescita durante il primo anno di vita e ha un’altezza normale in età adulta.

I neonati particolarmente piccoli a causa di malattie della madre sono a rischio di complicanze, ma di solito stanno bene. Alcuni neonati piccoli rimangono piccoli da adulti, altri rientrano nella norma.

I neonati la cui crescita era limitata a causa di uso di alcol della madre durante la gravidanza, a lungo termine presentano in genere problemi di sviluppo e comportamentali.

L’esito per i neonati SGA esposti a sostanze stupefacenti illecite durante la gravidanza è complicato. È difficile formulare una prognosi, perché le donne che fanno uso di sostanze stupefacenti illegali spesso hanno altri problemi sociali ed economici che influenzano lo sviluppo del loro bambino.

Trattamento

  • Trattamento delle cause sottostanti e delle complicanze

Non esiste un trattamento specifico per i neonati piccoli per l’età gestazionale, ma le patologie sottostanti e le complicanze vengono trattate secondo necessità. A volte a certi neonati SGA che rimangono piuttosto piccoli anche a 2-4 anni di età si somministrano iniezioni di ormone della crescita. Il trattamento deve essere somministrato per diversi anni e deve essere valutato caso per caso.

Ai neonati con policitemia si somministrano liquidi per via endovenosa (EV), mentre i casi di ipoglicemia sono trattati con poppate frequenti o glucosio per via EV.

Tutte le donne in gravidanza devono ricevere buone cure prenatali ed evitare alcol, tabacco e sostanze illegali (come cocaina ed eroina) durante la gravidanza.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Sostituzione della valvola aortica
Video
Sostituzione della valvola aortica
Il cuore è un muscolo che, battendo, pompa il sangue in tutto l’organismo. All’interno del...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Raffreddore comune
Modello 3D
Raffreddore comune

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE