Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link

Secrezione auricolare

Di

David M. Kaylie

, MS, MD, Duke University Medical Center

Ultima revisione/verifica completa lug 2019| Ultima modifica dei contenuti lug 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La secrezione auricolare (otorrea) è la fuoriuscita dall’orecchio di materiale che può essere acquoso, con tracce ematiche, o denso e biancastro, come il pus (purulento). In base alla causa della secrezione, il soggetto può presentare anche otalgia, febbre, prurito, vertigini, fischi nell’orecchio (tinnito) e/o perdita dell’udito. I sintomi variano da improvvisi e gravi a lievi e a lento sviluppo.

Cause

La secrezione può originare dal condotto uditivo, dall’orecchio medio o, raramente, dall’interno del cranio.

In generale, le cause più comuni di dolore toracico sono

In alcuni soggetti con otite media (in genere i bambini), il timpano si rompe, rilasciando il materiale infetto raccolto dietro al timpano. Il foro nel timpano guarisce quasi sempre, ma talvolta resta una piccola perforazione. Una perforazione può anche essere causata da una lesione o da un intervento chirurgico sul timpano. Quando è presente una perforazione, il soggetto corre il rischio di contrarre infezioni croniche dell’orecchio medio che possono causare secrezioni auricolari.

Le cause gravi, ma rare di secrezione dall’orecchio includono

Il condotto uditivo passa attraverso la base del cranio. Se una frattura cranica (dovuta a un grave trauma cranico) interessa quella parte del cranio, dall’orecchio può fuoriuscire sangue e/o liquido cerebrospinale.

L’otite esterna necrotizzante, o maligna, è una forma particolarmente grave di infezione dell’orecchio esterno che in genere colpisce solo soggetti con diabete o con sistema immunitario compromesso (a causa di infezione da HIV o chemioterapia antitumorale).

Alcuni soggetti con otite media cronica sviluppano una neoformazione non cancerosa (benigna) di cellule epiteliali nell’orecchio medio (colesteatoma) che può causare secrezioni. Pur non essendo maligno, il colesteatoma può causare un grave danno all’orecchio e alle strutture adiacenti. Nei casi gravi, un colesteatoma può portare a sordità, debolezza o paralisi facciale e complicanze a carico del cervello, come un ascesso o altre infezioni.

Valutazione

Le seguenti informazioni possono aiutare le persone a decidere se richiedere una valutazione del medico e a capire cosa aspettarsi durante la valutazione.

Segnali d’allarme

Nei soggetti con secrezioni auricolari, determinati sintomi e caratteristiche possono essere fonte di preoccupazione:

  • Recente trauma cranico importante

  • Eventuali sintomi neurologici (come vertigini o difficoltà visive, di parola o di deglutizione)

  • Perdita dell’udito nell’orecchio interessato

  • Febbre

  • Arrossamento e/o gonfiore dell’orecchio o dell’area circostante

  • Diabete o un sistema immunitario compromesso

Quando rivolgersi a un medico

Le persone che presentano segnali d’allarme devono consultare immediatamente un medico. Le persone che non presentano segnali d’allarme devono consultare un medico il prima possibile ed evitare l’ingresso di acqua nell’orecchio fino alla visita medica.

Come si comporta il medico

Nei soggetti con secrezione auricolare, il medico inizia ponendo al paziente domande sui sintomi e sulla sua anamnesi. Esegue quindi un esame obiettivo. I risultati dell’esame obiettivo e dell’anamnesi possono suggerire una causa della secrezione auricolare e gli esami da effettuare (vedere tabella Alcune cause e caratteristiche delle secrezioni auricolari).

Durante l’anamnesi, il medico si informa su quanto segue:

  • Attività che possono influire sul condotto uditivo o sul timpano (per esempio: il nuoto, l’inserimento di oggetti, come i bastoncini cotonati, e l’uso di gocce auricolari)

  • Se il soggetto ha avuto infezioni auricolari ricorrenti

  • Qualsiasi trauma cranico grave

Durante l’esame obiettivo, il medico si concentra sull’esame delle orecchie, del naso, della gola e del sistema neurologico. Esaminando il condotto uditivo con una luce, il medico in genere può diagnosticare una perforazione del timpano, un’otite esterna, corpi estranei e altre cause comuni della secrezione auricolare. Altri riscontri suggeriscono la diagnosi.

Tabella
icon

Alcune cause e caratteristiche delle secrezioni auricolari

Causa

Caratteristiche comuni*

Diagnosi†

Secrezione acuta (che dura meno di 6 settimane)

Forte dolore alle orecchie con notevole sollievo alla comparsa di una secrezione densa e biancastra

Visita medica

Otite media cronica (riacutizzazione)

Anamnesi di perforazione del timpano e/o colesteatoma (una neoformazione benigna di cellule epiteliali nell’orecchio medio) e secrezioni precedenti

Anomalia del timpano osservabile alla visita medica

Visita medica

Talvolta, TC dell’osso temporale ad alta risoluzione

Fuoriuscita di liquido cerebrospinale causata da grave trauma cranico o recente neurochirurgia

Recente trauma cranico o neurochirurgia palese

Il liquido può essere trasparente o recare tracce ematiche

Diagnostica per immagini come la TC cranica compresa base del cranio o RMI con gadolinio

Otite esterna (infettiva o allergica)

Infettiva: spesso dopo una sessione di nuoto o una lesione; dolore intenso che peggiora tirando l’orecchio

Allergica: spesso dopo l’uso di gocce auricolari; maggiore prurito e arrossamento e minore dolore rispetto a quello causato dalla forma infettiva

Generalmente, un’eruzione sul lobo, dove sono fuoriuscite le gocce dal condotto uditivo

Entrambe: condotto uditivo molto rosso, gonfio e pieno di residui; il timpano è normale

Visita medica

Secrezione cronica (che dura più di 6 settimane)

Secrezione spesso con sangue, dolore lieve

Talvolta, il medico può rilevare una neoformazione nel condotto uditivo

Solitamente nelle persone anziane

Asportazione e biopsia del tessuto dell’orecchio

Di solito, TC o RMI

Anamnesi di infezioni dell’orecchio e generalmente perforazione del timpano e/o colesteatoma

Meno dolore che nell’otite esterna

Anomalia del timpano osservabile alla visita medica

Visita medica

Di solito, coltura ed esame di un campione della secrezione auricolare

Di solito, nei bambini

Secrezione maleodorante, piena di pus (purulenta)

Corpo estraneo spesso visibile durante l’esame, sempre che la visibilità non sia ostruita da gonfiore e/o secrezione

Visita medica

Spesso, febbre, anamnesi di otite media non trattata o non risolta

Arrossamento, dolorabilità alla palpazione sopra la mastoide

Visita medica

Talvolta, TC

Di solito, il soggetto è affetto da immunodeficienza o diabete

Dolore grave cronico

Gonfiore e dolorabilità alla palpazione intorno all’orecchio, tessuto anormale nel condotto uditivo

Talvolta, debolezza dei muscoli facciali sul lato interessato

TC o RMI

* Le caratteristiche includono i sintomi e gli esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

† Sebbene la visita medica venga sempre effettuata, in questa colonna viene menzionato solo se la diagnosi può talvolta essere formulata esclusivamente attraverso la visita medica, senza dover ricorrere ad eventuali esami. In altre parole, potrebbero non essere necessari ulteriori esami.

TC = Tomografia computerizzata; RMI = Risonanza magnetica per immagini.

Esami

Molte cause di secrezione auricolare sono chiare dopo la visita medica. I possibili esami includono

  • Audiometria

  • TC o RMI

Se la causa non è chiara, il medico in genere svolge un formale esame dell’udito (audiometria) ed esegue una tomografia computerizzata (TC) o una risonanza magnetica per immagini (RMI) con gadolinio. Se nel condotto uditivo è presente un tessuto anomalo, può esserne asportato un campione (biopsia). Talvolta, vengono prelevati dei tamponi per la coltura della secrezione al fine di individuare l’infezione.

Trattamento

Il trattamento della secrezione auricolare è diretto alla causa. Ai soggetti con un’importante perforazione del timpano si consiglia di evitare l’ingresso di acqua nell’orecchio. Per evitare l’ingresso di acqua nell’orecchio durante la doccia o quando ci si lava i capelli, è possibile inserire una pallina di cotone rivestita con vaselina nell’apertura del condotto uditivo. Il medico può anche creare dei tappi di silicone e inserirli nel condotto. Tali tappi hanno dimensioni e forma apposite per non andare a fondo nel condotto uditivo senza poter essere rimossi. I soggetti con una piccola perforazione, come quella causata da un tubo di respirazione, devono chiedere al medico se sia necessario impedire l’ingresso di acqua nell’orecchio. Un colesteatoma è trattato chirurgicamente.

Punti principali

  • La secrezione acuta in soggetti che non presentano un’anamnesi di problemi dell’orecchio prolungati o un sistema immunitario indebolito in genere non è pericolosa ed è dovuta a un’infezione dell’orecchio esterno o a una perforazione del timpano causata da un’infezione dell’orecchio medio.

  • I soggetti con sintomi auricolari cronici o qualsiasi sintomo oltre alla secrezione dell’orecchio (in particolare qualsiasi sintomo neurologico) devono essere valutati da uno specialista.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

ALTRI ARGOMENTI IN QUESTO CAPITOLO

Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Biologia della gola
Quale delle seguenti è la funzione principale della laringe?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE