Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Cute secca (xerodermia)

(Xerosi)

Di

Mercedes E. Gonzalez

, MD, University of Miami Miller School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mar 2018| Ultima modifica dei contenuti mar 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

La xerodermia è una semplice secchezza della cute.

(Vedere anche Prurito.)

La cute normale ha un aspetto morbido ed elastico grazie al suo contenuto di acqua. Come protezione contro la perdita dell’acqua, lo strato esterno della cute contiene oli (lipidi) che rallentano l’evaporazione e trattengono l’umidità negli strati più profondi. In caso di carenza di oli, la cute diviene secca. La secchezza della cute, eccetto qualora sia un disturbo ereditario o sia dovuta a un’altra patologia, è definita xerodermia.

La cute secca è comune, soprattutto nelle persone che hanno superato la mezza età. Tra i fattori di rischio di secchezza della cute si annoverano

  • Tempo freddo e secco

  • Lavarsi frequentemente, soprattutto con saponi aggressivi

  • Età avanzata

L’atto di lavarsi determina la rimozione del film lipidico superficiale, con conseguente secchezza cutanea. Le cute secca può irritarsi, causando spesso prurito. A volte si desquama. La desquamazione interessa in genere gli arti inferiori. Sfregare o grattare la cute secca può causare infezioni e cicatrici.

Diagnosi

  • Visita medica della cute

La diagnosi di secchezza cutanea avviene osservando cute secca, con desquamazione da lieve a moderata.

Trattamento

  • Emollienti

  • Altre misure per prevenire la secchezza

La chiave per trattare la secchezza cutanea consiste nel mantenere idratata la cute. Bagni meno frequenti e impiego di acqua tiepida anziché bollente permettono di mantenere il film lipidico cutaneo. Anche creme idratanti o creme con vaselina, olio minerale o glicerina possono trattenere i liquidi cutanei e vanno applicate subito dopo la doccia. Possono essere utilizzati anche creme idratanti che contengono determinate sostanze come acido lattico o acido acetilsalicilico. Saponi aggressivi, detergenti e i profumi contenuti in alcune creme idratanti irritano la pelle e possono seccarla in misura maggiore.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Cancro della cute
Video
Cancro della cute
La cute è l’organo più esteso del corpo. Svolge numerose funzioni importanti, tra cui proteggere...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Stria linfangitica
Modello 3D
Stria linfangitica

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE