honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Villosità

(Hirsutism; Hypertrichosis)

Di

Wendy S. Levinbook

, MD, Hartford Dermatology Associates

Ultima revisione/verifica completa ott 2019| Ultima modifica dei contenuti ott 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
Risorse sull’argomento

Negli uomini la quantità di peli corporei varia enormemente (vedere anche Panoramica sulla crescita dei peli), ma pochissimi uomini sono talmente preoccupati da un’eccessiva villosità da rivolgersi al medico. Nelle donne la quantità di peli considerata eccessiva varia in base al contesto etnico e culturale. Solitamente, i peli corporei in eccesso sono soltanto un problema psicologico ed estetico. Tuttavia, a volte la causa è un grave disturbo ormonale, in particolare nelle donne che sviluppano caratteristiche maschili (virilizzazione).

La villosità può essere categorizzata come

  • Irsutismo

  • Ipertricosi

L’irsutismo è la crescita eccessiva di peli corporei spessi o scuri nelle donne, in punti che sono più tipici della crescita di peli maschile. Tali localizzazioni includono il viso (sul labbro superiore, sul mento o sull’area delle basette), il tronco (intorno ai capezzoli o sul torace, sulla parte inferiore dell’addome o sulla schiena) e sugli arti (sulle spalle o sulla parte interna della coscia).

L’ipertricosi è un aumento della quantità di peli in tutte le aree del corpo in entrambi i sessi. I peli in eccesso potrebbero crescere su tutto il corpo o soltanto in punti specifici. Potrebbero essere sottili, di colore chiaro e simili alla lanugine o spessi, scuri e lunghi. Questo disturbo potrebbe sorgere alla nascita o svilupparsi successivamente.

Cause

La crescita dei peli dipende dall’equilibrio tra gli ormoni maschili e femminili. Gli ormoni maschili stimolano la crescita di peli scuri e spessi. Gli ormoni femminili (quali gli estrogeni) rallentano la crescita dei peli o li rendono più sottili e di colore più chiaro. Le donne normalmente producono piccole quantità di ormoni maschili e gli uomini producono piccole quantità di ormoni femminili.

Irsutismo

L’irsutismo di solito è dovuto ad alti livelli di ormoni maschili (androgeni, come il testosterone) o a una maggiore sensibilità ai livelli normali di ormoni maschili nel corpo. Il testosterone stimola la crescita dei peli del pube e delle ascelle. Il diidrotestosterone stimola la crescita dei peli nell’area della barba e la perdita di capelli nel cuoio capelluto.

Le condizioni che rovesciano l’equilibrio ormonale a favore degli ormoni maschili possono causare l’irsutismo. L’equilibrio può essere rovesciato da una produzione eccessiva di ormoni maschili. Tuttavia, in caso di irsutismo ereditario (irsutismo familiare), i follicoli piliferi delle donne sembrano essere semplicemente più sensibili ai livelli normali di ormoni maschili.

La causa più comune di irsutismo è

Esistono molte cause non comuni di irsutismo ({blank} Some Causes and Features of Hirsutism):

  • Disturbi ipofisari, ovarici o delle ghiandole surrenali che causano un’iperproduzione di ormoni maschili

  • Tumori che producono ormoni maschili (compresi alcuni tumori ovarici, surrenali, polmonari o del tratto digerente)

  • Utilizzo di certi farmaci, come gli steroidi anabolizzanti, il danazolo o le pillole anticoncezionali (contraccettivi orali) e altri contraccettivi che contengono alte dosi di progesterone

  • Un tratto familiare, più spesso presente negli individui di origine mediterranea, mediorientale o del sud-est asiatico

Quando l’irsutismo è dovuto a un aumento dei livelli di androgeni, le donne presentano spesso virilizzazione.

La virilizzazione è lo sviluppo di altre caratteristiche maschili in aggiunta all’eccesso di peli sul viso e sul corpo. Per esempio

  • La voce si fa più grave

  • Aumenta la massa muscolare.

  • Cadono capelli.

  • La clitoride (il piccolo organo femminile che corrisponde al pene) s’ingrandisce.

  • Le mestruazioni diventano irregolari o scompaiono del tutto.

  • Può svilupparsi anche l’acne.

Ipertricosi

L’ipertricosi è causata da disturbi che non influiscono sui livelli di ormoni maschili.

Le cause più comuni di ipertricosi sono

  • Certe complicanze del cancro (sindromi paraneoplastiche)

  • Impiego di determinati farmaci, in particolare di minoxidil, fenitoina, ciclosporina o dei colliri a base di prostaglandina bimatoprost o latanoprost

  • Un grave disturbo sistemico, come l’AIDS, le patologie o le lesioni cerebrali, la denutrizione (compresi i disturbi dell’alimentazione quali l’anoressia nervosa e la bulimia), la dermatomiosite e la porfiria

  • Lesioni ripetute e/o la frizione o infiammazione di aree della pelle (ad esempio, un aumento della crescita di peli che si nota dopo la rimozione di un gesso da un braccio o una gamba precedentemente fratturati)

Raramente l’ipertricosi è dovuta ad una mutazione genetica. In tali casi, si presenta solitamente alla nascita.

Valutazione

I medici devono stabilire se l’eccesso di peli sia dovuto a un disturbo o sia semplicemente un problema estetico.

Segnali d’allarme

Nelle donne che soffrono di eccesso di peli corporei, alcuni sintomi sono fonte di preoccupazione:

  • Sviluppo di caratteristiche maschili (virilizzazione), quali la voce più profonda, l’aumento delle dimensioni dei muscoli, la calvizie, la diminuzione o l’assenza di periodi mestruali e l’acne.

  • La comparsa improvvisa e la rapida crescita di peli in eccesso (nel corso di settimane o mesi).

  • La crescita di peli su addome o pelvi.

L’improvvisa comparsa di peli in eccesso può suggerire il cancro.

Quando rivolgersi a un medico

Se sono presenti segnali d’allarme, è opportuno consultare immediatamente un medico. Se i peli in eccesso compaiono gradualmente senza segnali d’allarme, è opportuno rivolgersi a un medico, ma la visita non deve essere programmata così rapidamente.

Di solito, le donne che non presentano segni premonitori non hanno bisogno di consultare il medico se hanno sempre presentato un eccesso di peli, se si sentono comunque bene, se hanno mestruazioni regolari e non presentano altre caratteristiche maschili, e se anche altri membri della loro famiglia hanno peli in eccesso. L’eccesso di peli sul corpo in tali donne è ereditario.

Come si comporta il medico

Il medico inizia ponendo al paziente domande sui sintomi e sull’anamnesi. esegue quindi un esame obiettivo. In base ai risultati dell’esame obiettivo e dell’anamnesi, sarà in grado di suggerire una causa e gli eventuali esami da effettuare ({blank} Some Causes and Features of Hirsutism).

Alle donne viene chiesto quando è iniziata la crescita eccessiva dei peli e la loro localizzazione, se hanno periodi mestruali e, in caso di risposta affermativa, se questi sono regolari. Il medico chiede inoltre se le donne hanno avuto problemi durante il concepimento di un figlio e se anche altri familiari presentano peli in eccesso.

Vengono rivolte domande in merito a tutti i farmaci che le persone stiano assumendo, in particolare gli steroidi anabolizzanti e altri farmaci in grado di far crescere i peli.

Durante l’esame obiettivo, il medico osserva la distribuzione della crescita dei peli e ricerca altre caratteristiche maschili, oltre ad altre particolarità che possano suggerire una causa. Ad esempio, un nodulo percepito durante l’esame pelvico può suggerire un tumore all’ovaio.

Tabella
icon

Some Causes and Features of Hirsutism

Causa

Caratteristiche comuni*

Esami

Disturbi della ghiandola surrenale

Sviluppo di caratteristiche maschili (virilizzazione) causato dall’iperplasia surrenale (ghiandole surrenali ingrossate che producono quantità insolitamente grandi di ormoni maschili)

Presenza di caratteristiche maschili, come la voce profonda, la calvizie, l’ingrossamento del clitoride, l’aumento delle dimensioni dei muscoli, l’assenza o l’irregolarità dei periodi mestruali e l’acne

Quando l’iperplasia surrenale è presente alla nascita, gli organi genitali esterni non sono chiaramente maschili o femminili (ambigui)

Analisi del sangue e a volte delle urine per misurare i livelli ormonali

Test di soppressione da desametasone (desametasone assunto per via orale, seguito varie ore dopo da un’analisi del sangue per misurare i livelli ormonali)

Tumori surrenali (solitamente cancerosi)

Sviluppo di caratteristiche maschili, se un tumore surrenale produce un eccesso di androgeni (come il testosterone) o se la persona è affetta da sindrome di Cushing (un tumore surrenale che produce cortisolo in eccesso [vedere sotto])

RMI o TC

Analisi del sangue e delle urine per misurare i livelli ormonali

Eccesso di grasso in tutto il tronco, cuscinetto di grasso tra le spalle (gobba di bufalo), braccia e gambe sottili, smagliature di colore viola sull’addome, facilità di formazione di ecchimosi, viso ampio e rotondo (facies lunare), pressione arteriosa elevata e diabete mellito

Analisi delle urine e generalmente del sangue per misurare il livello di cortisolo (che può essere alto nella sindrome di Cushing)

Di solito un test di soppressione da desametasone

Nessuna patologia presente

Irsutismo familiare

Irsutismo nei membri della famiglia

Nessun altro sintomo (ciclo mestruale normale e nessun’altra caratteristica maschile)

Visita medica

Analisi del sangue per misurare i livelli ormonali (che sono normali)

Disturbi ovarici

Irsutismo che inizia dopo la pubertà

Sviluppo di caratteristiche maschili, obesità, infertilità, irregolarità mestruali, acne, perdita di capelli, ridotta sensibilità all’insulina e cute ispessita e di colore più scuro a livello delle ascelle, della nuca e delle pliche cutanee (acantosis nigricans)

Visita medica

Analisi del sangue per misurare i livelli ormonali, come testosterone, ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolostimolante (FSH)

In genere, ecografia

Tumori

A volte, uno o più dei seguenti sintomi, che spesso si manifestano improvvisamente:

  • Dolore pelvico

  • Gonfiore o meteorismo addominale

  • Perdita di peso

  • Sviluppo di altre caratteristiche maschili

Ecografia

Talvolta TC o RMI

Disturbi ipofisari

Un adenoma ipofisario (un tumore non canceroso) che secerne prolattina

Produzione di latte materno nelle donne che non stanno allattando (galattorrea)

Assenza di mestruazioni

A volte, disturbi della vista

Analisi del sangue per misurare il livello di prolattina

RMI dell’encefalo

TC o RMI dell’encefalo

Un disturbo dell’ipofisi che causa la malattia di Cushing (come un tumore ipofisario)

Vedere sindrome di Cushing, sopra

Analisi del sangue e a volte delle urine per misurare il livello di cortisolo (che può essere alto nella sindrome di Cushing)

Test di soppressione da desametasone

RMI dell’encefalo

Farmaci

Farmaci androgeni:

  • Steroidi anabolizzanti, compresi quelli assunti per migliorare le prestazioni atletiche, come i prodotti a base di testosterone e il danazolo

  • Pillole anticoncezionali o altri contraccettivi contenenti un alto dosaggio di progesterone

Sviluppo di caratteristiche maschili

Utilizzo di steroidi anabolizzanti (a volte non ammesso dal consumatore)

Visita medica

* Le caratteristiche includono i sintomi e gli esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

TC = Tomografia computerizzata; RMI = Risonanza magnetica per immagini.

Esami

Gli uomini che non presentano altri segni di malattia non vengono sottoposti ad ulteriori accertamenti.

Per le donne, si eseguono analisi del sangue per valutare i livelli di diversi ormoni e, quindi, poter identificare la causa:

  • Testosterone

  • Deidroepiandrosterone solfato (DHEAS)

  • Ormone follicolo-stimolante (FSH) e ormone luteinizzante (LH)

  • Prolattina

L’ecografia e/o la tomografia computerizzata (TC) o la risonanza magnetica per immagini (RMI) della pelvi vengono solitamente effettuate per escludere tumori pelvici o delle ghiandole surrenali, in particolare se si evidenzia un nodulo nella pelvi o se i livelli di testosterone o DHEAS sono alti. Se si sospetta un disturbo ipofisario, si esegue una RMI del cranio.

Se si sospetta la sindrome di Cushing o con la diagnostica per immagini si rileva un tumore delle ghiandole surrenali, vengono eseguite anche le analisi delle urine.

Trattamento

  • Trattamento della condizione alla base, quale l’interruzione o la sostituzione di farmaci che causano irsutismo

  • Sbiancamento o rimozione dei peli a scopi estetici

  • Ormonoterapia

La condizione di base viene trattata o corretta. Ad esempio, i farmaci che causano l’irsutismo vengono interrotti o modificati.

Il trattamento per i peli in eccesso non è necessario, a meno che le donne vogliano minimizzare o rimuovere i peli per ragioni estetiche. Se l’eccessiva crescita di peli non è correlata a un aumento dei livelli di ormoni maschili, per rimuovere i peli vengono usati metodi fisici. Se invece la causa è rappresentata da un aumento dei livelli di ormoni maschili, in aggiunta ai metodi fisici è necessaria una terapia ormonale.

Metodi fisici

Sono disponibili diversi metodi.

La depilazione rimuove la parte del pelo che compare sopra la superficie della pelle. I metodi includono la rasatura e le creme da banco, che possono contenere solfato di bario e/o tioglicolato di calcio.

L’epilazione comporta la rimozione dei peli intatti con le loro radici. I metodi che, temporaneamente, rimuovono i peli includono la rimozione con le pinzette, l’epilazione meccanica, la ceretta e i dispositivi di epilazione domestici. Alcuni metodi garantiscono risultati più durevoli e talvolta effetti permanenti, ma spesso i trattamenti devono essere ripetuti. Questi metodi includono l’elettrolisi, la termolisi e i trattamenti laser.

Ormonoterapia

Solitamente, gli ormoni usati per il trattamento dell’irsutismo devono essere assunti per lunghi periodi di tempo, in quanto la maggior parte dei disturbi che causano elevati livelli di ormoni maschili non può essere curata. Questi ormoni includono le pillole anticoncezionali e i farmaci che bloccano gli effetti degli ormoni maschili, come la finasteride o lo spironolattone. Le donne incinte non dovrebbero assumere farmaci che bloccano gli ormoni maschili perché questi potrebbero causare lo sviluppo di caratteristiche femminili in un feto di sesso maschile.

Gli agonisti dell’ormone di rilascio delle gonadotropine (come la leuprolide) possono essere usati se le ovaie stanno producendo livelli estremamente alti di ormoni maschili; comunque, l’uso di questi farmaci richiede l’attenta supervisione da parte di un ginecologo o un endocrinologo. I corticosteroidi possono essere usati per ridurre i livelli di ormoni maschili prodotti dai tumori della ghiandola surrenale.

Altri metodi

Lo sbiancamento è un’alternativa alla rimozione dei peli. Non è costoso e funziona bene quando le donne hanno soltanto una piccola quantità di peli in eccesso. La tecnica di sbiancamento schiarisce il colore del pelo e lo rende meno evidente. Vari tipi di prodotti di sbiancamento dei peli sono disponibili in commercio. La maggior parte di essi contiene perossido di idrogeno.

La crema a base di eflornitina, applicata due volte al giorno, rallenta la velocità di crescita dei peli e, se utilizzata a lungo termine, può aumentare il periodo di tempo che trascorre tra un trattamento di rimozione e l’altro.

Punti principali

  • I peli corporei in eccesso possono avere carattere familiare e ciò che è considerato eccessivo varia a seconda del contesto etnico e culturale.

  • L’irsutismo, che si presenta soltanto nelle donne, causa una crescita eccessiva di peli con distribuzione di tipo maschile ed è diverso dall’ipertricosi, che si può manifestare sia negli uomini sia nelle donne e provoca la crescita di peli in eccesso ovunque sul corpo.

  • La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è la più comune causa di irsutismo.

  • Se le donne sviluppano anche caratteristiche maschili (come la voce più profonda, l’aumento della massa muscolare, la perdita di capelli oppure l’irregolarità o l’assenza dei periodi mestruali), potrebbe essere presente un disturbo ormonale che richiede la tempestiva valutazione da parte di un medico.

  • Se i peli in eccesso sul corpo compaiono improvvisamente e crescono rapidamente, la causa potrebbe essere il cancro.

  • Il trattamento può includere la rimozione dei peli e/o la terapia ormonale.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE