Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso

Eritema multiforme

Di

Mercedes E. Gonzalez

, MD, University of Miami Miller School of Medicine

Ultima revisione/verifica completa mar 2018| Ultima modifica dei contenuti mar 2018
per accedere alla Versione per i professionisti
I fatti in Breve
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

L’eritema multiforme è una patologia cutanea infiammatoria caratterizzata da chiazze cutanee arrossate e in rilievo, spesso concentriche, in genere distribuite simmetricamente su tutto il corpo.

  • L’eritema multiforme in genere è causato da una reazione a un’infezione, generalmente da virus herpes simplex.

  • I sintomi tipici includono chiazze rosse con punti centrali di colore viola-grigio (lesioni a bersaglio) che compaiono improvvisamente su palmi delle mani e piante dei piedi, braccia e gambe e viso e che possono successivamente diffondersi al corpo.

  • Molti soggetti presentano ulcere nel cavo orale.

  • La diagnosi avviene con il riconoscimento delle tipiche lesioni a bersaglio.

  • Il disturbo si risolve senza trattamento, ma i sintomi possono essere alleviati con corticosteroidi.

  • Se i soggetti hanno attacchi frequenti e il medico ritiene che la causa sia il virus dell’herpes, un farmaco antivirale può aiutare a prevenire le recidive.

Molti casi sono causati da una reazione all’infezione da virus dell’herpes simplex e a volte da infezioni dovute ad altri virus (soprattutto quello dell’epatite C) o batteri. Alcuni soggetti con eritema multiforme sviluppano la febbre da notte da herpesvirus sulle labbra vari giorni prima di un attacco di eritema multiforme.

Meno spesso, i casi sono causati da altre infezioni (come quella da micoplasma), farmaci, vaccini e determinate patologie non infettive che influiscono sul sistema immunitario come il lupus eritematoso sistemico.

I medici non sono sicuri sulla causa dell’eritema multiforme, tuttavia si sospetta che si tratti di una reazione immunitaria. Alcuni casi di eritema multiforme non hanno una causa chiara.

Gli attacchi di eritema multiforme si esauriscono in 2-4 settimane. Alcuni soggetti hanno solo un attacco, mentre altri manifestano varie recidive. Le recidive sono comuni, soprattutto quando la causa è il virus dell’herpes simplex. La frequenza delle recidive di solito si riduce con il tempo.

Sintomi

Di solito, l’eritema multiforme compare all’improvviso, con bozzi arrossati che poi si allargano in cerchi su braccia, gambe e viso. Spesso l’eruzione compare anche sui palmi delle mani e le piante dei piedi. Le aree rosse sono distribuite equamente su entrambi i lati del corpo. Spesso all’interno delle chiazze si sviluppano degli anelli chiari, dei centri violacei (detti lesioni “a bersaglio” o “a iride”) e piccole vesciche. Le chiazze rosse possono essere asintomatiche, ma a volte prudono o bruciano leggermente. Spesso si presentano vesciche dolenti o ulcere sulle labbra e sulla mucosa della bocca, e raramente negli occhi.

Diagnosi

  • Valutazione medica

I medici diagnosticano l’eritema multiforme in base al suo aspetto caratteristico. Tuttavia, la sindrome di Stevens-Johnson può inizialmente avere un aspetto molto simile a quello dell’eritema multiforme, quindi i medici controllano attentamente il paziente fino alla chiara formulazione della diagnosi.

Trattamento

  • A volte un trattamento per alleviare il prurito

  • Anestetici per le vesciche orali

  • Talvolta, farmaci antivirali

L’eritema multiforme si risolve spontaneamente, quindi in genere non è necessario un trattamento. Tuttavia, è utile trattare eventuali infezioni sottostanti. Se il prurito è fastidioso, possono essere utili dei trattamenti per il prurito standard, come anestetici e corticosteroidi per uso cutaneo.

Qualora la presenza di vesciche dolenti nella bocca renda difficoltosa l’alimentazione, si può applicare un liquido anestetico, come la lidocaina, all’interno della bocca. Se i soggetti non riescono comunque a mangiare o bere bene, vengono somministrati nutrienti e fluidi per via endovenosa.

I soggetti con recidive frequenti, soprattutto quando il medico sospetta che la causa possa essere l’herpesvirus, possono beneficiare della somministrazione di un antivirale (come aciclovir, famciclovir o valaciclovir) ai primi segni di esordio.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Cancro della cute
Video
Cancro della cute
La cute è l’organo più esteso del corpo. Svolge numerose funzioni importanti, tra cui proteggere...
Modelli 3D
Vedi Tutto
Stria linfangitica
Modello 3D
Stria linfangitica

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE