honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Parassitosi allucinatoria

Di

James G. H. Dinulos

, MD, Geisel School of Medicine at Dartmouth

Ultima revisione/verifica completa giu 2020| Ultima modifica dei contenuti giu 2020
per accedere alla Versione per i professionisti

La parassitosi allucinatoria è l’errata impressione che i parassiti abbiano infestato il corpo.

Le persone affette da parassitosi illusoria credono in maniera falsa e irriducibile di essere state infestate da insetti, vermi, acari, pidocchi, pulci o altri organismi. Alcuni ritengono anche che i parassiti abbiano infestato la loro casa, l’ambiente che li circonda e i loro indumenti. Spesso forniscono descrizioni vivide di come gli organismi siano entrati nel loro corpo attraverso la pelle e attraverso altre aperture corporee e di come si muovano da un punto all’altro.

Le sensazioni di prurito, formicolio e irritazione sono reali per loro. Nel tentativo di liberarsi da queste sensazioni, si grattano, stuzzicano o danneggiano la loro pelle fino al punto di creare ulcere o piaghe. Di conseguenza, queste piaghe divengono a volte infette. Altre persone applicano varie sostanze chimiche e/o disinfettanti sulla pelle, che potrebbero causare irritazione cutanea o reazione allergica.

Queste persone presentano ai loro medici campioni di capelli, pelle e detriti, quali croste secche, polvere e filacce, per dimostrare che l’infestazione è reale. Possono collocare i campioni su vetrini per microscopio o trasportarli in un contenitore. La parassitosi allucinatoria colpisce più frequentemente persone di età superiore ai 50 anni e le donne, ma si tratta di una patologia molto rara.

Alcune persone affette da parassitosi allucinatoria potrebbero soffrire di un disturbo che causa eccessive preoccupazioni in merito alla loro salute (disturbo d’ansia da malattia, precedentemente noto come ipocondria), potrebbero essere venute a conoscenza di una qualche malattia parassitaria (ad esempio, la scabbia) dai mass media o potrebbero essere entrate a contatto con una persona infetta. In alcuni casi, le persone affette da parassitosi illusoria soffrono anche di disturbi mentali, come la schizofrenia, la depressione, l’ansia o il disturbo ossessivo-compulsivo, ma la maggior parte non presenta tali patologie. Anche l’abuso di certe droghe (come la cocaina o la metanfetamina) o l’astinenza dopo un uso prolungato di alcol potrebbero causare la parassitosi allucinatoria ({blank} Sintomi da astinenza).

Diagnosi

  • Valutazione medica

Formulare una diagnosi di parassitosi allucinatoria talvolta è difficile, in quanto molte patologie della cute, come le allergie, la dermatite o i parassiti, causano anche sensazioni di prurito. Inoltre, le ulcere o l’irritazione cutanea causate dal grattamento e dall’uso di sostanze chimiche potrebbero avere l’aspetto di altre patologie della cute.

I medici basano la diagnosi su un esame obiettivo e sull’anamnesi della persona, compresa l’eventuale anamnesi di utilizzo di sostanze stupefacenti o di disturbi mentali. Potrebbero prelevare raschiamenti cutanei e a volte eseguire delle analisi del sangue, per escludere le infestazioni reali e altre malattie. Se una reale infestazione è stata esclusa, potrebbe essere opportuno sottoporre il paziente alla valutazione di un medico specializzato in malattie mentali (psichiatra) per stabilire se la parassitosi allucinatoria è parte di un disturbo mentale.

Trattamento

  • Terapia psichiatrica

  • Talvolta farmaci antipsicotici

L’ideale è coordinare il trattamento della parassitosi allucinatoria tra un medico specializzato in patologie della cute (un dermatologo) e uno psichiatra. Il dermatologo esegue una valutazione accurata per accertarsi che non siano realmente presenti parassiti. Il paziente viene quindi inviato da uno psichiatra in modo che lo stato delirante possa essere trattato.

I farmaci antipsicotici, come il risperidone e l’aloperidolo, generalmente prescritti da uno psichiatra, possono essere molto efficaci. Comunque, spesso queste persone rifiutano di accettare l’assistenza psichiatrica e invece si recano presso molti medici diversi nella ricerca inutile di un trattamento che eliminerà i parassiti immaginari.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE