Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Alcune cause e caratteristiche del tinnito

Alcune cause e caratteristiche del tinnito

Causa

Caratteristiche comuni*

Diagnosi†

Tinnito soggettivo (generalmente, un tono costante talvolta accompagnato da un certo grado di perdita dell’udito)

Trauma acustico (perdita dell’udito indotta da rumore)

Storia di esposizione occupazionale o ricreativa al rumore

Perdita dell’udito

Visita medica‡

Invecchiamento (presbiacusia)

Perdita progressiva dell’udito, spesso con anamnesi familiare positiva

Visita medica‡

Barotrauma (danno all’orecchio dovuto a una variazione improvvisa della pressione)

Chiara anamnesi di danno dell’orecchio

Visita medica‡

Tumori cerebrali (come il neuroma acustico o il meningioma) oppure disturbi come la sclerosi multipla o l’ictus

Tinnito e frequente perdita unilaterale dell’udito

A volte altre anomalie neurologiche

Audiometria

RMI con gadolinio

Farmaci (in particolare, aspirina, antibiotici aminoglicosidici, determinati diuretici e alcuni farmaci chemioterapici, incluso il cisplatino)

Tinnito che compare in entrambe le orecchie poco dopo l’inizio di un farmaco

A eccezione dell’aspirina, è anche possibile la perdita dell’udito

Con gli antibiotici aminoglicosidici, possibili capogiri e problemi di equilibrio

Visita medica‡

Disfunzione delle trombe di Eustachio

Spesso una lunga anamnesi di diminuzione dell’udito e frequenti raffreddori, nonché problemi a stappare le orecchie in caso di viaggi aerei o altre variazioni della pressione

Può essere uni o bilaterale (spesso il problema è più grave in un orecchio)

Timpanometria

Infezioni (come otite media, labirintite, meningite o sifilide)

Anamnesi di tale infezione

Visita medica‡

Episodi ricorrenti di perdita dell’udito, tinnito e/o sensazione di tappo in un orecchio e gravi vertigini

Esame vestibolare

RMI con gadolinio per escludere il neuroma acustico

Ostruzione del condotto uditivo (dovuta a cerume, corpo estraneo o otite esterna)

Solo unilaterale

Anomalie visibili durante l’esame dell’orecchio, inclusa secrezione con otite esterna

Visita medica‡

Tinnito oggettivo (generalmente pulsatile o intermittente)

Malformazioni a carico di arterie e vene (ossia arterovenose) della dura madre

Tinnito costante e pulsatile in un solo orecchio

Solitamente assenza di altri sintomi

Possibile ronzio o rumore pulsatile sopra il cranio udibile durante l’esame

Angiografia a risonanza magnetica (angio-RM) o angiografia

Spasmo muscolare del palato o dell’orecchio medio

Rumore meccanico o clic irregolare

Eventuali altri sintomi neurologici (quando la causa dello spasmo è una malattia neurologica come la sclerosi multipla)

Possibile movimento del palato e/o del timpano all’occorrenza dei sintomi

A volte RMI

Timpanometria

Flusso ematico turbolento nell’arteria carotidea o nella vena giugulare

Possibile ronzio o rumore pulsatile sopra il collo udibile durante l’esame

Il rumore può interrompersi quando il medico preme sulla vena giugulare e/o chiede al soggetto di ruotare la testa di lato

Visita medica

Talvolta, TC con venografia

Tumori vascolari dell’orecchio medio (come i tumori glomici)

Tinnito costante e pulsatile in un solo orecchio

Possibile rumore pulsatile sopra l’orecchio interessato udibile durante l’esame

Talvolta il medico può rilevare il tumore dietro il timpano osservando il condotto uditivo con una luce

TC

RMI

Angiografia (di solito prima della chirurgia)

* Le caratteristiche includono sintomi ed esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

† Sebbene la visita medica venga sempre effettuata, in questa colonna viene menzionato solo se la diagnosi può talvolta essere formulata esclusivamente attraverso la visita medica, senza dover ricorrere ad eventuali esami. In altre parole, potrebbero non essere necessari ulteriori esami.

‡ La maggior parte delle persone è sottoposta a un esame dell’udito (audiometria).

TC = Tomografia computerizzata; RMI = Risonanza magnetica per immagini.