honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

What Is Pink Eye?

What Is Pink Eye?

Sebbene la maggior parte delle infiammazioni dell’occhio causi un’anomala colorazione rosata dell’occhio (per la dilatazione dei vasi congiuntivali), solitamente questo sintomo è tipico di una congiuntivite infettiva di origine batterica o virale.

Una delle forme più gravi di questo disturbo deriva dall’infezione di particolari ceppi di adenovirus. Questa infezione, nota come cheratocongiuntivite epidemica (vedere tabella Alcune cause e caratteristiche del dolore oculare), è estremamente contagiosa e provoca spesso grandi epidemie in comunità o scuole. L’infezione si diffonde mediante il contatto con le secrezioni infette, da persona a persona o attraverso oggetti contaminati, talvolta addirittura strumenti medici non disinfettati correttamente.

Molti sintomi della cheratocongiuntivite epidemica, come arrossamento, secrezioni acquose e, più raramente, irritazione e sensibilità alla luce, sono simili a quelli di altre forme di congiuntivite virale. Tuttavia, alcuni soggetti con cheratocongiuntivite epidemica hanno la sensazione di asperità o sabbia negli occhi e possono provare dolore alla luce intensa. La congiuntiva può gonfiarsi e sporgere intorno alla cornea. Molti soggetti presentano ingrossamento linfonodale davanti all’orecchio dal lato interessato. Tali sintomi in genere durano 1-3 settimane. In alcuni casi è presente vista offuscata che dura alcune settimane o mesi.

La cheratocongiuntivite epidemica si risolve completamente senza trattamento specifico. Talvolta, si somministrano colliri cortisonici ai soggetti con importante offuscamento visivo o grave sensibilità alla luce. Per ridurre al minimo la diffusione delle infezioni, si richiedono adeguate norme igieniche, in particolare l’uso di disinfettanti per le mani. L’uso di asciugamani e lenzuola separati aiuta a minimizzare la diffusione ad altri abitanti dell’unità domestica. In genere i soggetti malati non si recano a scuola né al lavoro per alcuni giorni o, nei casi gravi, addirittura per settimane.