Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Prevenzione e cura dei problemi dopo un ictus

Prevenzione e cura dei problemi dopo un ictus

Problema

Accorgimenti

Per prevenire i coaguli di sangue, il medico può prescrivere anticoagulanti, come eparina o eparina a basso peso molecolare, calze elastiche o con supporti riempiti d’aria sulle gambe per migliorare la circolazione sanguigna, o entrambi.

Può essere di aiuto anche il fatto di muovere le gambe, migliorando così il flusso sanguigno. Se possibile, le persone devono camminare o semplicemente muovere le gambe (ad esempio estendere e flettere le caviglie). Se non riescono a muovere le gambe, un fisioterapista o un altro membro del personale lo fa per loro (attività fisica passiva).

Gli infermieri, altri membri del personale o gli assistenti devono ruotare o riposizionare frequentemente le persone bloccate a letto o su una sedia a rotelle. Le aree che rischiano di sviluppare piaghe da decubito devono essere controllate ogni giorno.

Riduzione permanente dei muscoli che limita il movimento (contratture)

Muovendo gli arti si prevengono le contratture. Le persone che sono in grado di farlo vengono incoraggiate a muoversi e a cambiare posizione regolarmente. Oppure un fisioterapista o un altro membro del personale muove gli arti per loro e si assicura che siano posti nella posizione di riposo adatta. Talvolta vengono usati dei tutori per prevenire l’accorciamento dei muscoli degli arti.

Viene valutata la difficoltà di deglutizione delle persone. Se presente, si fa attenzione a somministrare loro abbastanza liquidi e sostanze nutritive. A volte il solo fatto di imparare tecniche semplici (ad esempio come posizionare la testa o come respirare quando si deglutisce) può aiutare la persona a deglutire senza problemi. Può essere necessaria l’alimentazione con sondino finché non torna la capacità di deglutire. Il sondino per l’alimentazione può essere inserito direttamente nello stomaco attraverso una piccola incisione nell’addome.

Se le persone fumano, vengono incoraggiare a smettere.

Inoltre i terapisti insegnano esercizi di respirazione profonda e a tossire per liberare le vie aeree. Possono fornire anche un dispositivo respiratorio manuale.

Se necessario, viene fornito ossigeno tramite una maschera o un tubo inserito nel naso o nella bocca.

Gli operatori sanitari cercano regolarmente segni di problemi urinari.

Se possibile, non viene utilizzato un catetere urinario, che può causare infezioni urinarie. Se è necessario un catetere, viene rimosso il prima possibile.

Scoraggiamento e depressione

Il medico discute degli effetti dell’ictus con le persone colpite e con i loro familiari o assistenti. La discussione include il tipo di recupero che ci si può attendere e il modo di gestire i limiti delle funzionalità. Le persone e i loro assistenti vengono messi in contatto con gruppi di sostegno per l’ictus. Possono essere necessari una psicoterapia o un farmaco per trattare la depressione.