Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Analgesici oppioidi

Analgesici oppioidi

Farmaco

Durata dell’effetto

Commenti

Morfina

Mediante iniezione in vena (per via endovenosa) o in un muscolo (per via intramuscolare): circa 3-4 ore

Formulazione a rilascio immediato per via orale: circa 4 ore

Formulazione a rilascio controllato e prolungato per via orale: tra 8 e 24 ore

La morfina inizia ad agire rapidamente. La forma orale può essere molto efficace per il dolore cronico. Causa più facilmente prurito rispetto agli altri oppioidi.

Buprenorfina

Mediante iniezione endovenosa, sottocutanea o intramuscolare: circa 6 ore

Mediante cerotto: fino a una settimana

Tra gengiva e guancia: 12 ore

La buprenorfina produce alcuni effetti degli oppiacei, bloccandone altri. Talvolta è usata per alleviare il dolore cronico e può sostituire un oppioide più forte per aiutare i soggetti con dipendenza da oppioidi a interromperne l’assunzione. Potrebbe essere l’oppioide di preferenza per gli anziani poiché comporta minori effetti collaterali (come stipsi e depressione respiratoria) e può essere utilizzato in modo più sicuro nei soggetti affetti da un disturbo renale. Tuttavia, la buprenorfina può causare sintomi da astinenza quando somministrata a soggetti con oppioidi nel loro organismo.

Il cerotto cutaneo (transdermico) viene riapplicato una volta alla settimana.

Per il dolore, le forme più comunemente usate sono il cerotto (transdermico) o una pellicola posizionata sotto la lingua.

Codeina

Per via orale: circa 4 ore

La codeina è meno potente della morfina. Viene assunta solitamente con aspirina o paracetamolo.

Fentanil

Sotto forma di pasticche o compresse orodispersibili: tra 2 e 4 ore

Mediante spray nasale o sotto la lingua: tra 2 e 4 ore

Mediante cerotto cutaneo: fino a 72 ore

Le pastiglie e le compresse effervescenti di fentanil possono essere utilizzate per trattare il dolore episodico intenso (una breve, spesso grave, recrudescenza del dolore che può verificarsi durante il trattamento del dolore cronico).

Le pastiglie di fentanil possono essere utilizzate anche per alleviare il dolore e sedare i bambini (prima di una procedura dolorosa).

I cerotti di fentanil sono spesso utilizzati per trattare il dolore cronico.

Idrocodone

Per via orale: tra 4 e 6 ore

L’efficacia dell’idrocodone è simile a quella della codeina.

Idromorfone

Tramite iniezione endovenosa o intramuscolare: tra 4 e 6 ore

Per via orale: tra 4 e 6 ore

Mediante supposta rettale: tra 6 e 8 ore

Formulazione a rilascio prolungato: 24 ore

L’idromorfone inizia ad agire rapidamente. Può essere usato al posto della morfina ed è efficace per il dolore cronico.

La supposta rettale è usata al momento di coricarsi.

Levorfanolo

Tramite iniezione endovenosa o intramuscolare: tra 6 e 8 ore

Per via orale: circa 6-8 ore

La formulazione orale è potente. Può essere utilizzato al posto della morfina.

Meperidina

Per iniezione endovenosa o intramuscolare: circa 4 ore

Per via orale: Non molto efficace

La meperidina può essere efficace per un uso a breve termine. L’uso a lungo termine è tuttavia sconsigliato a causa dei suoi effetti collaterali, come spasmi muscolari, tremori, convulsioni e stato confusionale o delirio (particolarmente negli anziani). Alcuni operatori sanitari preferiscono non utilizzarla.

Metadone

Per via orale: tra 6 e 8 ore, a volte molto più a lungo

Mediante iniezione endovenosa o intramuscolare o iniezione sotto la cute (sottocutanea): tra 6 e 8 ore

Il metadone viene utilizzato per trattare la dipendenza dall’eroina e dagli altri oppioidi. Può essere usato anche per trattare il dolore cronico.

Il metadone possiede gravi effetti collaterali, specialmente all’inizio. Per esempio, può rallentare o interrompere in modo pericoloso la respirazione entro pochi giorni dopo l’inizio dell’assunzione, anche senza un aumento della dose assunta. Per prevenire effetti collaterali gravi, le persone devono fare attenzione ad assumere il farmaco come indicato.

Ossicodone

Formulazione a breve durata d’azione per via orale: Circa 4-6 ore

Formulazione ad azione prolungata, a rilascio controllato per via orale: circa 12 ore

L’ossicodone può essere utilizzato al posto della morfina per trattare il dolore cronico. La formulazione a breve durata d’azione è solitamente abbinata ad aspirina o paracetamolo.

Ossimorfone

Per via orale: circa 4 ore

Formulazione a rilascio controllato per via orale: 12 ore

Per iniezione endovenosa o intramuscolare: circa 6 ore

Mediante supposta rettale: tra 4 e 6 ore

L’ossimorfone può essere utilizzato al posto della morfina per trattare il dolore cronico.

Pentazocina

Per via orale: tra 3 e 4 ore

Tramite iniezione endovenosa o intramuscolare: tra 3 e 4 ore

La pentazocina può bloccare l’azione analgesica di altri oppioidi. È forte quasi quanto la codeina. L’utilità della pentazocina è limitata perché dosi maggiori non forniscono maggior sollievo e perché il farmaco può indurre stato confusionale e ansia, in particolare negli anziani. Non è una buona scelta per gli anziani.

Tapentadolo

Formulazione a breve durata d’azione per via orale: tra 3 e 6 ore

Formulazione ad azione prolungata per via orale: 12 ore

Il tapentadolo è usato per trattare il dolore neuropatico a causa di diabete, nonché il dolore acuto da moderato a grave e il dolore cronico grave.

Tramadolo

Formulazione a breve durata d’azione per via orale: tra 4 e 11 ore

Formulazione ad azione prolungata per via orale: tra 12 e 24 ore

Con il tramadolo, il potenziale di abuso è inferiore rispetto ad altri oppioidi. Non è potente come altri analgesici oppioidi.