Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Condizioni che causano o contribuiscono ai crampi muscolari

Condizioni che causano o contribuiscono ai crampi muscolari

Categoria

Esempi

Farmaci

uso di alcuni farmaci

Bloccanti dei recettori dell’angiotensina II e alcuni beta-bloccanti (utilizzati per trattare l’ipertensione), broncodilatatori (usati per trattare l’asma), cisplatino, clofibrato, diuretici, donepezil, lovastatina, pillole anticoncezionali (contraccettivi orali), pirazinamide, raloxifene, ormone paratiroideo sintetico (teriparatide), tolcapone o vincristina

Stimolanti, come anfetamine, caffeina, cocaina, efedrina, nicotina o pseudoefedrina

Interruzione improvvisa di un farmaco

Sedativi, come alcol, barbiturici o benzodiazepine

Farmaci utilizzati per trattare l’insonnia o l’ansia

Malattie

Disturbi ormonali (endocrini) o relativi agli elettroliti

Bassi livelli di potassio (ipokaliemia), bassi livelli di magnesio (ipomagnesemia) o bassi livelli di calcio (ipocalcemia)

Ipotiroidismo (ghiandola tiroidea ipoattiva)

Disturbi muscoloscheletrici

Muscoli del polpaccio rigidi

Miopatie (disturbi che colpiscono i muscoli)

I problemi strutturali, come piedi piatti o ginocchio ricurvato (una deformità dell’articolazione del ginocchio che lo fa piegare indietro)

Disturbi dei nervi

Malattia dei motoneuroni (disturbo nervoso che colpisce i muscoli volontari, quelli controllati da uno sforzo volontario)

Neuropatie periferiche (danni ai nervi al di fuori del cervello e del midollo spinale)

Compressione di una radice nervosa spinale

Disturbi di equilibrio idrico

Sudorazione eccessiva con integrazione inadeguata di sale o potassio

Effetti della dialisi, ad esempio se viene rimosso troppo liquido dal corpo o se il liquido viene rimosso troppo rapidamente

Altre condizioni

Attività fisica e stile di vita

Crampi durante o subito dopo un’attività fisica

Posizione seduta per lungo tempo