Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Cause e caratteristiche del prurito anale

Cause e caratteristiche del prurito anale

Causa

Caratteristiche comuni*

Esami

Disturbi anali o rettali

Secrezione di materiale purulento

Dolore a livello del retto (a volte) e/o dell’addome (spesso)

Talvolta diarrea

Esame della parte inferiore dell’intestino crasso, del retto e dell’ano con endoscopio (sigmoidoscopia) o di tutto l’intestino crasso (colonscopia)

Emorroidi (interne o esterne)

Nel caso delle emorroidi interne, sanguinamento (tracce ematiche sulla carta igienica o nel water)

Nel caso delle emorroidi esterne, un nodulo dolente, rigonfio sull’ano

Visita medica

Generalmente esame del retto con endoscopio (anoscopia) o sigmoidoscopia

Infezioni

Infezione batterica (da grattamento)

Area infiammata, arrossata, a volte graffi visibili

Visita medica

Eruzioni cutanee nella regione perianale

Visita medica

A volte esame di un campione di cute graffiata al microscopio (per identificare i miceti)

Di solito nei bambini

A volte presente in numerosi familiari

Esame microscopico del nastro trasparente applicato all’area anale per verificare la presenza di uova di ossiuri

Prurito intenso, che peggiora in genere di notte

Possibile prurito di altre zone del corpo

Possibili linee rosacee, sottili, in lieve rilievo o papule (cunicoli) sulle aree affette

Visita medica

Esame della cute graffiata

Tumore della pelle attorno all’ano (cute perianale)

Area con desquamazione o croste

Esame di un campione di tessuto (biopsia)

Patologie della cute

Eruzione cutanea pruriginosa, con arrossamento, secrezione e formazione di crosta

Visita medica

A volte chiazze pruriginose o dolenti sulla cute

Visita medica

Farmaci

Antibiotici

Uso presente o passato di un antibiotico

Sospensione del farmaco per verificare l’eventuale attenuazione dei sintomi

Cibo e integratori alimentari

Birra, caffeina, cioccolata, peperoncino, prodotti caseari, noccioline, prodotti al pomodoro, agrumi, spezie o compresse di vitamina C

Sintomi che insorgono dopo l’ingestione di una sostanza

Eliminazione della sostanza dalla dieta per verificare l’eventuale attenuazione dei sintomi

Problemi legati all’igiene

Sudorazione eccessiva riferita dal paziente, in particolare in associazione all’uso di vestiario aderente e/o sintetico

Misure per limitare la sudorazione (ad esempio uso di intimo di cotone morbido e cambio frequente dell’intimo) per verificare se i sintomi si risolvono

Pulizia eccessivamente meticolosa o aggressiva dell’area anale

Scarsa pulizia

Inadeguate abitudini di igiene riferite dal paziente

Cambio delle abitudini di pulizia per verificare se i sintomi si risolvono

Irritanti cutanei

Preparati anestetici, pomate, saponi e salviette umidificate

Uso di una sostanza probabilmente irritante riferita dal paziente

Sospensione dell’uso della sostanza per verificare se i sintomi si risolvono

* Le caratteristiche includono i sintomi e gli esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.