Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Alcune cause e caratteristiche della cefalea

Alcune cause e caratteristiche della cefalea

Tipo o causa

Caratteristiche comuni*

Esami

Cefalea primaria (non dovuta a un’altra patologia)

Una cefalea intensa e penetrante che

  • Colpisce un lato della testa e si concentra intorno all’occhio

  • Dura da 30 a 180 minuti (in genere da 30 minuti a 1 ora)

  • Spesso si manifesta alla stessa ora del giorno

  • Si presenta a grappoli, separati da periodi liberi da attacchi.

  • Solitamente non viene peggiorata dalla luce, dal rumore o dagli odori

  • Non è accompagnata da vomito

Incapacità di sdraiarsi e agitazione (a volte espressa da battiti cardiaci)

Dallo stesso lato del dolore: naso che cola, lacrimazione, caduta di una palpebra (sindrome di Horner) e a volte gonfiore della zona sotto all’occhio

Valutazione medica

Occasionalmente viene effettuata una TAC o una RMI cerebrale per escludere altre patologie, in particolare se le cefalee si sono sviluppate di recente o se l’andamento dei sintomi è cambiato

Una cefalea da moderata a grave che

  • È solitamente pulsante o martellante, in genere da un solo lato, ma a volte da entrambi i lati della testa

  • Dura da diverse ore a giorni

  • Può essere scatenata da mancanza di sonno, una ferita alla testa, fame o alcuni vini e alimenti

  • Può peggiorare facendo attività fisica

  • Si calma con il sonno

  • Spesso è accompagnata da nausea, vomito e sensibilità a rumori forti, luce intensa e/o odori

Spesso una sensazione di inizio di emicrania (chiamata prodromo), che può includere cambiamenti di umore, perdita di appetito e nausea

A volte preceduta da disfunzioni temporanee a carico di sensi, equilibrio, coordinazione muscolare, eloquio o vista, come la visione di luci lampeggianti o la presenza di zone di cecità (questi sintomi sono chiamati aura)

Simili a quelli per l’emicrania a grappolo

Solitamente un’emicrania da mite a moderata che

  • Dà la sensazione di una sorta di fascia stretta attorno alla testa che inizia dalla parte anteriore del capo o dall’area attorno agli occhi

  • Si estende a tutta la testa

  • Dura da 30 minuti a diversi giorni

  • Può essere più intensa alla fine della giornata

  • Non viene aggravata dall’attività fisica, dalla luce, dai rumori o dagli odori

  • Non è accompagnata da nausea, vomito o altri sintomi

Simili a quelli per l’emicrania a grappolo

Cefalea secondaria (dovuta a un altro disturbo)

Giramenti di testa, perdita di appetito, nausea e vomito, stanchezza, debolezza, irritabilità o difficoltà a dormire

Nelle persone che hanno soggiornato di recente in altitudine (compreso un volo di almeno 6 ore in aereo)

Visita medica

Coaguli di sangue in una grande vena che drena il sangue dal cervello (trombosi cerebrale del seno venoso)

Cefalea che

  • Si manifestano ogni giorno o quasi ogni giorno, con intensità variabile

  • Colpiscono entrambi i lati della testa

A volte vista sdoppiata o annebbiata, nausea o rumori nelle orecchie che si manifestano a tempo con le pulsazioni (acufene pulsante)

Talvolta crisi convulsive e sintomi simili a quelli di un ictus (come paralisi di un braccio o di una gamba e perdita della vista)

Tumore al cervello, ascesso o un’altra massa nel cervello, come unematoma (un accumulo di sangue)

Una cefalea da lieve a intensa che

  • Può aggravarsi progressivamente

  • Recidiva sempre più spesso e alla fine diventa costante, senza sollievo

  • Può causare offuscamento della vista quando si cambia improvvisamente posizione

  • Può essere accompagnata da goffaggine, debolezza, stato confusionale, nausea, vomito, convulsioni o disturbi della vista

  • Si aggrava in posizione distesa e peggiora quando il soggetto si sveglia al mattino o sveglia il soggetto mentre dorme

RMI o TC

Esposizione al monossido di carbonio (durante l’inverno le persone possono respirare questo gas se l’impianto di riscaldamento non è adeguatamente ventilato)

L’esposizione al monossido di carbonio passa inosservata perché si tratta di un gas incolore e inodore

Esami del sangue

Infezioni dentali (nell’arcata dentale superiore)

Il dolore è

  • Avvertito solitamente sul viso e soprattutto da un lato

  • Aggravato dalla masticazione

Mal di denti

Visita dentistica

Encefalite (infezione del cervello)

Cefalea con caratteristiche variabili

Accompagnata spesso da febbre, peggioramento di sonnolenza, stato confusionale, agitazione, debolezza e/o goffaggine

Convulsioni e coma

RMI o TC e puntura lombare

Un dolore pulsante avvertito da un lato della testa alla tempia

Dolore quando ci si pettina o si mastica

A volte arterie delle tempie (arterie temporali) doloranti e dilatate e dolore, in particolare alle spalle, alle cosce e alle anche

Eventuale deficit o perdita della vista

Più comune nelle persone di età superiore ai 55 anni

Un esame del sangue per misurare la velocità di eritrosedimentazione (VES), che può individuare un’infiammazione

Biopsia dell’arteria temporale

Esame di diagnostica per immagini come una RMI o un’angiografia con risonanza magnetica (ARM)

Glaucoma, un tipo chiamato glaucoma ad angolo chiuso, che inizia in modo improvviso (acuto)

Dolore da moderato a grave che si manifesta a livello frontale oppure all’interno o sopra un occhio

Occhi arrossati, visione di aloni intorno alle luci, nausea, vomito e perdita della vista

Una visita oculistica il più rapidamente possibile

Lesione alla testa (sindrome post-commozione)

Cefalea che inizia immediatamente o poco dopo una lesione alla testa (con o senza perdita di conoscenza)

A volte perdita di memoria, cambiamento della personalità o entrambe

TC o RMI

Ipertensione intracranica idiopatica (aumento della pressione all’interno del cranio senza alcuna causa evidente)

Cefalea che

  • Si manifestano ogni giorno o quasi ogni giorno, con intensità variabile

  • Colpiscono entrambi i lati della testa

A volte vista sdoppiata o annebbiata, nausea o rumori nelle orecchie che si manifestano a tempo con le pulsazioni (acufene pulsante)

RMI e venografia con risonanza magnetica, seguita da una puntura lombare

Emorragia intracerebrale (sanguinamento all’interno dell’encefalo)

Dolore mite o intenso che

  • insorge all’improvviso

  • Si manifesta da uno o entrambi i lati della testa

  • È spesso accompagnato da nausea e a volte da vomito

Eventualmente sonnolenza, goffaggine, debolezza, difficoltà di eloquio o di comprensione di un discorso, perdita della vista, perdita di sensibilità o stato confusionale

Occasionalmente convulsioni o coma

TC o RMI

Cefalea da bassa pressione (che insorge in caso di perdita o prelievo di liquido cerebrospinale†)

Cefalee intense, spesso accompagnate da rigidità del collo e nausea

Dolore che peggiora in posizione seduta o eretta e che viene alleviato dalla posizione distesa

In genere insorge dopo una puntura lombare (rachicentesi)

Visita medica

Se la cefalea compare da sola (non in seguito a rachicentesi), RMI dopo aver iniettato un mezzo di contrasto in vena

Cefalee croniche e spesso quotidiane che variano per intensità e localizzazione

Spesso presenti quando il soggetto si sveglia al mattino

Spesso nelle persone che soffrono di emicrania o di cefalee di tipo tensivo

Abuso di analgesici (analgesici come FANS oppure oppiacei), barbiturici, caffeina o a volte triptani o altri farmaci per trattare le cefalee

Visita medica

Una cefalea intensa e costante

Febbre

Collo rigido che rende doloroso o a volte impossibile abbassare il mento verso il petto

Una sensazione di malessere, sonnolenza, nausea o vomito

Una puntura lombare (solitamente preceduta da TC)

Dolore che

  • Viene percepito a volte nel viso, sulla parte anteriore della testa o come dolore ai denti

  • Può iniziare improvvisamente e durare solo giorni oppure ore o iniziare gradatamente ed essere persistente

Naso che cola, a volte con pus o sangue

Una sensazione di malessere, eventualmente con tosse la notte e spesso febbre

Visita medica

Eventualmente TC dei seni nasali o endoscopia del naso

Emorragia subaracnoidea (sanguinamento fra gli strati interno e mediano dei tessuti che ricoprono il cervello)

Dolore grave, costante che

  • Inizia improvvisamente e raggiunge il massimo dell’intensità in pochi secondi (cefalea a rombo di tuono)

  • Viene descritta spesso come la peggior cefalea mai provata

Eventualmente breve perdita di conoscenza all’inizio della cefalea

Eventualmente sonnolenza, stato confusionale, difficoltà ad essere risvegliati o coma

Rigidità del collo, nausea e vomito

RMI o TC

Se i risultati della RMI o della TC sono negativi, puntura lombare

Ematoma subdurale (una sacca di sangue fra gli strati esterno e mediano del tessuto che ricopre il cervello)

Cefalea con caratteristiche variabili

Eventualmente sonnolenza, stato confusionale, amnesia e/o debolezza o paralisi da un lato del corpo

Più comune tra gli anziani e i soggetti affetti da demenza o che assumono anticoagulanti‡ o con problemi di abuso di alcol

RMI o TC

Dolore quando si masticano alimenti duri

A volte dolore all’interno o intorno alla mascella o al collo

A volte un clic o uno schiocco quando si apre la bocca, blocco della mascella o difficoltà ad aprire completamente la bocca

Esame obiettivo, a volte da parte di un dentista

Occasionalmente RMI, radiografia o TC

Nevralgia del trigemino

Accessi di dolore brevi e ripetuti, simili a un lampo, nella parte centrale e nella metà inferiore di un lato del viso

Visita medica

* Le caratteristiche includono sintomi ed esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

† Il liquido cerebrospinale è il liquido che circonda il cervello e il midollo spinale e che aiuta a proteggerli e sostenerli.

‡ Gli anticoagulanti sono farmaci che prevengono la coagulazione del sangue o la rallentano.

TC = tomografia computerizzata; RMI = risonanza magnetica per immagini; FANS = farmaci antinfiammatori non steroidei.