Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Alcune cause del dolore pelvico nelle donne*

Alcune cause del dolore pelvico nelle donne*

Causa

Caratteristiche comuni†

Esami‡

Collegato al ciclo mestruale

Crampi mestruali (dismenorrea)

Dolore acuto o crampiforme che

  • si manifesta pochi giorni prima o durante le mestruazioni

  • è più intenso circa 24 ore dopo l’inizio del mestruo e scompare dopo 2-3 giorni

Spesso mal di testa, nausea, stipsi, diarrea o necessità di urinare spesso (frequenza minzionale)

Visita medica

Endometriosi (placche di tessuto localizzate in modo anomalo anziché solamente nell’epitelio uterino)

Dolore acuto o crampiforme che si manifesta prima e durante i primi giorni delle mestruazioni

Spesso il rapporto sessuale e/o la defecazione sono dolorosi

Con il passare del tempo, può causare dolore indipendentemente dal ciclo mestruale

Talvolta infertilità

Visita medica

Laparoscopia (inserimento di una sottile sonda di visualizzazione nell’addome) per individuare eventuali tessuti anomali e prelevarne un campione

Mittelschmerz (dolore a metà del ciclo mestruale)

Dolore grave e acuto che

  • insorge all’improvviso

  • può interessare entrambi i lati, ma solo uno alla volta

  • insorge nello stesso momento durante il ciclo mestruale, di solito a metà fra l’inizio di due mestruazioni (quando viene rilasciato l’ovulo)

  • è più intenso all’inizio e si placa nel giro di 1-2 giorni

è spesso accompagnato da macchie di sangue

Visita medica

Correlato al sistema riproduttivo ma non al ciclo mestruale

Forte dolore pelvico in uno o entrambi i lati

Solitamente secrezione vaginale talvolta maleodorante e che, con il peggiorare delle infezioni, può diventare simile a pus e di colore giallo verdognolo

Talvolta dolore durante la minzione e/o il rapporto sessuale, febbre o brividi, nausea o vomito

Esami per la rilevazione di malattie sessualmente trasmesse attraverso il prelievo di un campione delle secrezioni cervicali

Talvolta, ecografia della pelvi

Una cisti ovarica rotta

Dolore che

  • insorge all’improvviso

  • è più grave all’inizio

  • spesso si riduce rapidamente nel giro di qualche ora

Talvolta stordimento, svenimento, leggero sanguinamento vaginale, nausea o vomito

Visita medica

Talvolta, ecografia della pelvi

Rottura di gravidanza ectopica (gravidanza in posizione anomala, extrauterina)

Dolore costante (non crampiforme) che

  • insorge all’improvviso

  • è inizialmente circoscritto a una zona dell’addome inferiore

è spesso accompagnato da sanguinamento vaginale

Talvolta stordimento, svenimento, battito cardiaco accelerato o pressione sanguigna pericolosamente bassa (collasso) dovuti a grave sanguinamento interno

Analisi delle urine o del sangue per misurare i livelli di un ormone prodotto dalla placenta (chiamato gonadotropina corionica umana, hCG)

Ecografia della pelvi

Talvolta, laparoscopia o laparotomia (ampia incisione dell’addome per consentire ai medici di osservare direttamente gli organi)

Improvvisa degenerazione di un fibroma nell’utero

Dolore che inizia improvvisamente

Più comune nelle prime 12 settimane di gravidanza, dopo il parto o un aborto

Sanguinamento vaginale

Ecografia della pelvi

Dolore grave che

  • insorge all’improvviso

  • interessa un lato

  • raggiunge rapidamente il picco

Dolore occasionalmente intermittente (a seconda della torsione delle ovaie)

Spesso si manifesta durante la gravidanza, in seguito all’uso di farmaci contro la sterilità o in caso di ovaie ingrossate

Ecografia della pelvi

Talvolta, laparoscopia o laparotomia

Dolore che si sviluppa gradualmente

Una secrezione vaginale trasparente, bianca, marrone o con striature di sangue

Sanguinamento vaginale anomalo (sanguinamento post-menopausa o tra i cicli mestruali)

A volte, perdita di peso inspiegabile

Ecografia della pelvi

Biopsia

Talvolta, altri esami di diagnostica per immagini della pelvi, come l’isteroscopia (inserimento di una sonda a fibre ottiche attraverso la vagina per osservare l’utero) o l’ecoisterografia (ecografia eseguita dopo l’iniezione di un liquido nell’utero)

Aderenze (bande cicatriziali tra strutture che normalmente non sono collegate nell’utero o nella pelvi)

Dolore pelvico che

  • si sviluppa gradualmente

  • spesso diventa cronico

Dolore durante il rapporto sessuale

Assenza di sanguinamento o secrezioni vaginali

Talvolta nausea e vomito (che suggeriscono un blocco intestinale)

Nelle donne che hanno subito un intervento chirurgico addominale (di solito) o hanno un’infezione pelvica (talvolta)

Visita medica

Talvolta radiografie o ecografia di pelvi e/o addome

Aborto spontaneo o minaccia di aborto

Dolori crampiformi alla pelvi o alla schiena accompagnati da sanguinamento vaginale

Altri sintomi di inizio gravidanza, come sensibilità delle mammelle, nausea e assenza di mestruo

Talvolta, fuoriuscita di tessuto dalla vagina

Test di gravidanza

Ecografia della pelvi per determinare se si è verificato un aborto e, in caso negativo, se è possibile portare avanti la gravidanza

Non correlato al sistema riproduttivo

Dolore solitamente localizzato nella parte inferiore destra dell’addome

Perdita dell’appetito e solitamente nausea e vomito

Spesso febbre

Visita medica

Talvolta TC o ecografia addominale

Dolore appena sopra l’osso pubico

Talvolta, necessità urgente di urinare, minzione più frequente o con bruciore

Analisi delle urine

Dolore o sensibilità all’addome inferiore sinistro

Febbre

Talvolta, TC dell’addome

Spesso, colonscopia una volta sedata l’infezione

  • Morbo di Crohn

  • Colite ulcerosa

Dolore addominale crampiforme

Diarrea, che nella colite ulcerosa spesso contiene tracce di sangue

Perdita di appetito e peso

TC dell’intestino crasso e tenue (enterografia con TC) per la diagnosi del morbo di Crohn

Endoscopia (solitamente colonscopia o sigmoidoscopia)

Talvolta, radiografie del tratto digerente superiore dopo ingestione di bario per via orale (pasto baritato) oppure del tratto digerente inferiore previa introduzione di bario attraverso il retto (clistere baritato)

Dolore atroce a intermittenza nella parte inferiore dell’addome, nel fianco o nella parte bassa della schiena, a seconda della posizione del calcolo

Nausea e vomito

Sangue nelle urine

Analisi delle urine (urinocoltura)

Esami di diagnostica per immagini, come ecografia o TC

* Sono incluse alcune cause di dolore che interessa l’addome inferiore.

† Le caratteristiche includono sintomi ed esiti della visita medica. Le caratteristiche citate sono tipiche, ma non sempre presenti.

‡ Alle donne in età fertile è sempre richiesto un test di gravidanza, indipendentemente dalla causa sospettata. Se i sintomi si sono presentati in maniera improvvisa, sono ricorrenti o gravi, solitamente si procede a un’ecografia della pelvi e generalmente anche a un’analisi delle urine per individuare eventuali infezioni delle vie urinarie.

TC = Tomografia computerizzata; RMI = Risonanza magnetica per immagini.