Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
Farmaci impiegati nel trattamento della depressione

Farmaci impiegati nel trattamento della depressione

Farmaco

Alcuni effetti collaterali

Commenti

Inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (ISRS)

Citalopram

Escitalopram

Fluoxetina

Fluvoxamina

Paroxetina

Sertralina

Vilazodone

Disfunzione sessuale (principalmente ritardo dell’orgasmo, ma anche perdita del desiderio e disfunzione erettile in alcuni soggetti), nausea, diarrea, cefalea, calo ponderale (a breve termine), aumento ponderale (a lungo termine), sindrome da sospensione*, dimenticanze, assenza di reazioni emotive e facilità di formazione di ecchimosi

Gli ISRS rappresentano la classe di antidepressivi più comunemente usata. Sono efficaci anche per il disturbo d’ansia generalizzato, il disturbo ossessivo-compulsivo, il disturbo da panico, il disturbo fobico, il disturbo post-traumatico da stress, il disturbo disforico premestruale e la bulimia.

La tossicità dovuta a sovradosaggio è meno grave rispetto a quella riscontrata con altri antidepressivi.

Inibitori della ricaptazione della norepinefrina- dopamina

Bupropione

Cefalea, agitazione, sindrome da sospensione*, in alcuni soggetti ipertensione arteriosa e, raramente, crisi epilettiche

Il bupropione è utile per i soggetti depressi che presentano anche un disturbo da deficit di attenzione/iperattività o un disturbo da uso di cocaina, nonché per quelli che cercano di smettere di fumare. Il bupropione non causa disfunzione sessuale.

Modulatori della serotonina (recettori 5-HT2)

Mirtazapina

Sonnolenza e aumento ponderale

La mirtazapina non provoca nausea o disfunzione sessuale.

Trazodone

Sonnolenza prolungata, erezione persistente e dolorosa (priapismo), e grave ipotensione ortostatica

Al soggetto che soffre sia di depressione che di insonnia, il trazodone viene prevalentemente fatto assumere al momento di andare a letto.

Inibitori della ricaptazione della serotonina- noradrenalina

Desvenlafaxina

Duloxetina

Levomilnacipran

Venlafaxina

Nausea, secchezza delle fauci, sindrome da sospensione* e, se si assumono dosaggi elevati, ipertensione arteriosa

La maggior parte degli effetti collaterali possono essere evitati o minimizzati se si usano bassi dosaggi e quando le variazioni del dosaggio vengono fatte gradualmente.

Antidepressivi triciclici

  • Amitriptilina

  • Amoxapina

  • Clomipramina

  • Desipramina

  • Doxepina

  • Imipramina

  • Maprotilina

  • Nortriptilina

  • Protriptilina

  • Trimipramina

Sonnolenza, aumento ponderale, tachicardia e ipotensione arteriosa stando in piedi (ipotensione ortostatica), secchezza delle fauci, stato confusionale, offuscamento della vista, stipsi, difficoltà a iniziare la minzione, ritardo dell’orgasmo e sindrome da sospensione*

Con la clomipramina e la maprotilina, crisi epilettiche

Questi farmaci non sono solitamente prescritti alle persone anziane perché gli effetti collaterali risultano aggravati.

Il sovradosaggio può causare una grave tossicità, potenzialmente letale.

Inibitori della monoaminossidasi (IMAO)

  • Isocarbossazide

  • Fenelzina

  • Selegilina

  • Tranilcipromina

Insonnia, nausea, aumento ponderale, disfunzione sessuale (perdita del desiderio, ritardo dell’orgasmo e disfunzione erettile), sensazione di formicolio, vertigini, ipotensione arteriosa (in particolar modo, ortostatica) e sindrome da sospensione*

Il soggetto che assume questi farmaci deve seguire delle restrizioni dietetiche per evitare reazioni gravi che implicano un’improvvisa ipertensione grave accompagnata da grave cefalea lancinante (crisi ipertensiva).

La selegina è disponibile come cerotto. Con il cerotto, il soggetto non deve attenersi alle restrizioni alimentari tranne nel caso in cui il cerotto contenga un dosaggio elevato.

Psicostimolanti

  • Destroamfetamina

  • Metilfenidato

Agitazione, tremore, insonnia e secchezza delle fauci

Questi farmaci sono generalmente usati con gli antidepressivi. In monoterapia, sono di solito inefficaci come antidepressivi.

Antidepressivo melatoninergico

Agomelatina

Emicrania, nausea e diarrea

L’agomelatina ha meno effetti collaterali della maggior parte degli antidepressivi. Non causa sonnolenza diurna, insonnia, aumento ponderale o disfunzione sessuale.

L’agomelatina può aumentare i livelli degli enzimi epatici. Tali livelli vanno misurati prima di iniziare la terapia e successivamente ogni 6 settimane.

Farmaci simili alla ketamina

Esketamina

Vertigini, aumento della pressione arteriosa, sensazione di distacco

L’esketamina è correlata all’anestetico ketamina.

Si utilizza in associazione ad altri antidepressivi orale per resistente al trattamento della depressione.

L’esketamina è disponibile come spray nasale

* La sindrome da sospensione comporta vertigini, ansia, irritabilità, stanchezza, nausea, brividi e dolori muscolari nel caso in cui si interrompa bruscamente l’uso di un farmaco.