Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Fibromi

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Cos’è un fibroma?

Un fibroma è un tumore dell’utero. L’utero è l’organo in cui cresce il feto prima di nascere. I fibromi non sono tumori maligni, ma possono essere dolorosi e causare sanguinamento e altri sintomi.

  • I fibromi devono essere trattati solo se causano sintomi, la maggior parte non richiede trattamento

  • Fino a 7 donne su 10 presenta uno o più fibromi entro i 45 anni

  • I fibromi possono essere minuscoli o arrivare persino alle dimensioni di una palla da pallacanestro

  • I fibromi vengono individuati mediante un esame obiettivo e un’ecografia (un esame che usa onde sonore per creare un’immagine in movimento dell’interno dell’organismo)

  • I fibromi sono più comuni nelle donne in sovrappeso

  • Può essere necessario il trattamento chirurgico per eliminare i sintomi quali dolore o per rendere possibile la gravidanza

Qual è la causa dei fibromi?

Non è noto perché si sviluppino i fibromi.

Alti livelli degli ormoni femminili estrogeni e progesterone fanno crescere i fibromi. I fibromi tendono a diventare più grandi quando i livelli di questi ormoni aumentano durante la gravidanza. Tendono a rimpicciolirsi quando i livelli di questi ormoni diminuiscono durante la menopausa.

Quali sono i sintomi dei fibromi?

Molti fibromi non provocano sintomi. I sintomi dipendono da:

  • Il numero di fibromi presente

  • Dove si trovano nell’utero

  • Le loro dimensioni (fibromi più grossi causano sintomi con maggiore probabilità)

I sintomi dei fibromi includono:

  • Sanguinamento maggiore durante il ciclo mestruale o un ciclo più lungo (sanguinamento vaginale anomalo)

  • Anemia (basso numero di eritrociti) a causa del sanguinamento mestruale pesante

  • Dolore, pressione o una sensazione di pesantezza nell’addome inferiore

  • Un costante o improvviso bisogno di urinare (fare pipì)

  • Stipsi (difficoltà di evacuazione)

  • Difficoltà a urinare

  • Gonfiore addominale

I fibromi possono anche provocare problemi durante la gravidanza, come:

  • Problemi a rimanere incinta

  • Aborto spontaneo (gravidanza interrotta prima di 20 settimane, prima che il feto possa sopravvivere fuori dall’utero)

  • Travaglio troppo precoce

  • Posizione insolita del feto nell’utero

  • Perdita eccessiva di sangue dopo il parto (emorragia post-parto)

I fibromi possono diventare così voluminosi da non riuscire a ricevere sufficiente sangue. Di conseguenza si rimpiccioliscono e provocano dolore.

Come vengono diagnosticati i fibromi?

Il medico esegue un esame pelvico e può prescrivere altri test. Durante l’esame pelvico il medico preme l’addome per valutare le dimensioni e la forma dell’utero e delle ovaie. Usa anche strumenti per esaminare l’interno della vagina e della cervice (la parte inferiore dell’utero) per controllare eventuali problemi.

Per diagnosticare con certezza un fibroma, spesso vengono eseguiti altri esami, compresi:

  • Ecografia mediante una sonda inserita nella vagina (ecografia transvaginale)

  • Ecografia dopo l’iniezione di un liquido nell’utero per visualizzarne l’interno

  • RMI (un esame di diagnostica per immagini che usa un forte campo magnetico per creare un’immagine dettagliata dell’interno del corpo)

  • Biopsia della mucosa uterina

La biopsia prevede il prelievo di una piccola quantità di tessuto dalla mucosa uterina, che viene quindi esaminato al microscopio per escludere problemi più gravi, come un tumore dell’utero.

Come si trattano i fibromi?

Non è necessario trattamento, salvo in caso di sintomi fastidiosi o che impediscono la gravidanza. Se il fibroma si ingrossa o inizia a provocare sintomi gravi, il trattamento può includere:

  • Farmaci per rimpicciolire il fibroma e ridurre il sanguinamento

  • Talvolta, trattamento chirurgico per rimuovere i fibromi dall’utero

  • Talvolta, interventi per distruggere i fibromi e alleviare i sintomi

Le procedure che possono distruggere i fibromi includono congelamento o uso di calore. Durante la procedura possono essere effettuate ecografie o RMI per aiutare il medico a visualizzare i fibromi.

I fibromi possono rimpicciolirsi da soli dopo la menopausa.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

Video

Vedi Tutto
Parto
Video
Parto
Durante la gravidanza, l’utero della donna nutre e protegge il feto nel periodo di gestazione...
Parto assistito
Video
Parto assistito
Durante la gravidanza, l’utero della donna ospita e protegge il feto per circa 40 settimane...

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE