honeypot link

Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

I fatti in Breve

Panoramica sull’apparato riproduttivo femminile

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa mag 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cos’è l’apparato riproduttivo femminile?

L’apparato riproduttivo femminile è il sistema nel corpo femminile destinato alla procreazione. L’apparato riproduttivo femminile comprende sia gli organi genitali esterni (situati fuori dal corpo) sia gli organi genitali interni (situati all’interno del corpo).

Gli organi genitali esterni includono:

  • Labbra: due serie di pieghe cutanee che coprono l’apertura della vagina

  • Clitoride: un organo dove si incontrano le labbra che produce piacere durante i rapporti sessuali

  • Apertura della vagina

Non tutti i genitali esterni costituiscono la “vagina”. La vagina vera e propria corrisponde solamente al canale del parto.

Gli organi genitali interni includono:

  • Vagina: il canale del parto

  • Utero: l’organo interno nel quale cresce e si sviluppa il feto prima della nascita

  • Cervice: l’estremità spessa e arrotondata dell’utero, che presenta un’apertura per la fuoriuscita del flusso di sangue mestruale e per il parto del bambino

  • Ovaie: una coppia di organi che producono gli ovuli e ormoni femminili come gli estrogeni

  • Tube di Falloppio: i condotti attraverso i quali gli ovuli passano dalle ovaie all’utero

External Female Genital Organs

External Female Genital Organs

Internal Female Genital Organs

Internal Female Genital Organs

Le mammelle sono talvolta considerate parte dell’apparato riproduttivo femminile.

Come funziona l’apparato riproduttivo femminile?

Le principali attività dell’apparato riproduttivo femminile includono:

  • Pubertà: preparazione del corpo ad avere figli

  • Ciclo mestruale: il ciclo mensile di produzione degli ovuli e della mestruazione

  • Gravidanza: concepimento e crescita del feto

Le ovaie di una bambina neonata contengono già tutti gli ovuli che mai avrà. Tuttavia, questi ovuli possono essere fecondati solo quando l’apparato riproduttivo della ragazza subisce una serie di cambiamenti chiamati pubertà. Durante la pubertà:

  • Ormoni (messaggeri chimici) rilasciati dal cervello provocano lo sviluppo delle ovaie

  • La ovaie che si sviluppano rilasciano l’ormone sessuale femminile estrogeno

  • L’estrogeno provoca lo sviluppo del restante apparato riproduttivo

Nel ciclo mestruale mensile:

  • Un ovulo matura e viene rilasciato (un processo chiamato ovulazione)

  • La mucosa uterina si riempie di vasi sanguigni per essere pronta ad accettare l’ovulo se viene fecondato da uno spermatozoo di un uomo

  • Un ovulo fecondato si impianta nella mucosa uterina e inizia a crescere OPPURE

  • L’ovulo non viene fecondato, perciò non si impianta e il rivestimento dell’utero si sfalda e viene eliminato come sangue mestruale

Se una donna non inizia una gravidanza, il ciclo mestruale si ripete una volta al mese. Le donne hanno il ciclo mestruale fino a circa la mezza età. La menopausa inizia quando i cicli si concludono.

Il concepimento avviene quando lo sperma di un uomo si unisce (feconda) con l’ovulo di una donna. La fecondazione di solito avviene in una delle tube di Falloppio.

  • L’ovulo fecondato si sposta lungo le tube di Falloppio e raggiunge l’utero,

  • dove si impianta nella parete uterina interna e inizia a crescere

  • Si sviluppa in un feto e in una placenta, l’organo attraverso il quale il feto è attaccato all’utero

L’apparato riproduttivo è controllato dagli ormoni. Gli ormoni sono messaggeri chimici prodotti in alcune parti dell’organismo che si spostano attraverso il sangue per segnalare ad altre parti del corpo cosa fare.

Alcuni ormoni provengono dall’ipofisi nel cervello. Gli ormoni riproduttivi dell’ipofisi aumentano e diminuiscono ogni mese e inducono il ciclo mestruale. In caso di gravidanza, gli organi riproduttivi producono altri ormoni che interrompono il ciclo mestruale e segnalano all’utero di crescere e sostenere il nascituro. Dopo la nascita, un altro ormone segnala alle mammelle di produrre il latte per nutrire il bambino.

Quali sono i possibili problemi dell’apparato riproduttivo femminile?

I problemi più comuni dell’apparato riproduttivo riguardano gli ormoni. L’apparato riproduttivo femminile coinvolge molti ormoni che lavorano congiuntamente in modi complessi. Molti diversi problemi possono interferire con gli ormoni e possono causare:

  • Ritardo della pubertà

  • Pubertà precoce

  • Cicli mestruali irregolari

  • Assenza dei cicli mestruali

  • Incapacità di concepire

  • Difficoltà a mantenere una gravidanza

Molte malattie, come infezioni e tumori, possono colpire gli organi riproduttivi.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE