Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

honeypot link
I fatti in Breve

Infezione del condotto uditivo (otite del nuotatore)

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa apr 2020| Ultima modifica dei contenuti apr 2020
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
Risorse sull’argomento

Cos’è l’otite esterna?

L’otite esterna è un’infezione del condotto uditivo (che collega la parte esterna dell’orecchio al timpano). È diversa da un’infezione dell’orecchio medio (otite media), che è invece un’infezione localizzata dietro il timpano.

L’otite esterna è particolarmente comune dopo aver nuotato ed è per questo che talvolta è definita “otite del nuotatore”. Tuttavia, nella maggior parte delle persone che la contrae non è provocata dal nuoto.

  • Di solito, l’otite esterna è causata da batteri

  • I sintomi sono otalgia e fuoriuscita di liquido bianco o giallastro dall’orecchio

  • Il medico diagnostica l’otite esterna con un esame dell’orecchio

  • Procederà quindi alla pulizia dell’orecchio e prescriverà gocce auricolari antibiotiche e antidolorifici

  • Evitare l’ingresso di acqua nell’orecchio fino alla scomparsa dell’infezione

L’orecchio esterno

L’orecchio esterno

Qual è la causa dell’otite esterna?

Di solito, l’otite esterna è causata da:

  • Infezione batterica

Talvolta, è causata da un’infezione micotica.

È più probabile contrarre l’otite esterna se:

  • L’orecchio è interessato da problemi cutanei, come psoriasi, eczema o una reazione allergica (dermatite dell’orecchio)

  • Si nuota in un lago piuttosto che in una piscina

  • Si usano apparecchi acustici o auricolari

  • Si irrita il condotto uditivo con bastoncini cotonati

Quali sono i sintomi dell’otite esterna?

I sintomi includono:

  • Prurito

  • Dolore

  • Liquido bianco o giallastro che fuoriesce dall’orecchio

Se l’infezione è grave, il condotto uditivo potrebbe gonfiarsi fino a chiudersi e si possono avere problemi d’udito.

Talvolta, l’infezione interessa solo un punto del condotto uditivo e forma un foruncolo doloroso. Quando il foruncolo si apre, ne fuoriescono sangue e pus.

In casi rari, l’infezione auricolare può diffondersi alle ossa del cranio (otite esterna maligna).

Come viene diagnosticata l’otite esterna?

Il medico diagnostica l’otite esterna esaminando l’orecchio.

Qual è il trattamento per l’otite esterna?

Le possibilità sono:

  • Il medico può utilizzare l’aspirazione o bastoncini cotonati per pulire l’orecchio

  • Può prescrivere gocce auricolari diverse volte al giorno per una settimana al massimo

  • Se l’infezione è grave, può inserire una striscia di garza nell’orecchio per uno o due giorni per favorire l’introduzione del farmaco nell’orecchio

  • Può incidere eventuali foruncoli per far fuoriuscire il pus

  • Consiglierà di non nuotare o volare per un po’ e di evitare l’ingresso di acqua nell’orecchio

Come si previene l’otite esterna?

Per ridurre le probabilità di insorgenza di otite esterna:

  • Dopo il nuoto, instillare nell’orecchio delle gocce di soluzione composta per metà da aceto bianco e per l’altra metà da alcol disinfettante; non farlo, però, se sono presenti problemi al timpano

  • Non inserire nell’orecchio bastoncini cotonati o altri oggetti per cercare di pulirlo, ciò potrebbe spingere lo sporco nell’orecchio ancora più in fondo e procurare danni al condotto uditivo

  • Evitare l’ingresso di lacca per capelli, tinture per capelli o altre sostanze chimiche nell’orecchio

  • Pulire i tappi per le orecchie o gli apparecchi acustici prima di utilizzarli

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Metti alla prova la tua conoscenza

Neutropenia
Neutropenia è il termine che indica un numero patologicamente basso di neutrofili, un tipo di globuli bianchi nel sangue. Quale delle seguenti opzioni è spesso la prima indicazione che una persona è affetta da neutropenia?

Potrebbe anche Interessarti

PARTE SUPERIORE