Manuale Msd

Please confirm that you are not located inside the Russian Federation

Caricamento in corso
I fatti in Breve

Epatopatia alcolica

Di

The Manual's Editorial Staff

Ultima revisione/verifica completa set 2019| Ultima modifica dei contenuti set 2019
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottenere tutti i dettagli
NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Risorse sull’argomento

Che cos’è il fegato?

Il fegato è un organo delle dimensioni di un grosso pompelmo localizzato nel lato destro dell’addome, appena sotto alle costole. Svolge molte importanti funzioni:

  • Produce un liquido (bile) che aiuta l’organismo a digerire i grassi

  • Elabora i nutrienti provenienti dall’apparato digerente

  • Produce proteine che contribuiscono alla coagulazione sanguigna

  • Aiuta a degradare farmaci e veleni in modo che l’organismo possa sbarazzarsene

L’apparato digerente

L’apparato digerente

Che cos’è l’epatopatia alcolica?

L’epatopatia alcolica è un danno al fegato causato da un eccessivo consumo di alcol negli anni.

  • Maggiori sono la quantità di alcolici consumati e la frequenza del loro consumo, maggiore sarà anche il rischio di danno epatico

  • All’inizio non sono presenti sintomi, ma in seguito si può avvertire stanchezza, avere la pelle gialla (ittero) o l’addome gonfio

  • I sintomi possono essere gravi e potenzialmente letali, come ad esempio emorragie interne e problemi cerebrali

  • Se un soggetto consuma troppi alcolici e presenta sintomi di malattia epatica, il medico ordina analisi del sangue

  • Il trattamento principale dell’epatopatia alcolica consiste nello smettere di consumare alcolici

Quali sono le cause dell’epatopatia alcolica?

L’alcol viene degradato nel fegato in sostanze in grado di danneggiarlo. Più alcolici si consumano, maggiore sarà il possibile danno al fegato.

Si è a rischio di epatopatia alcolica se si sono assunti più di 3 bicchieri di alcolici al giorno per circa 10 anni. Si è a rischio di cirrosi se si sono assunti più di 6 bicchieri di alcolici al giorno per circa 10 anni.

Data una certa quantità di alcol ingerita, una persona è a maggior rischio di sviluppare l’epatopatia alcolica se:

  • è di sesso femminile

  • ha familiari affetti da epatopatia alcolica

  • Sovrappeso elevato

  • ha un’altra malattia epatica, come ad esempio l’epatite C

Quali sono i tipi di danni epatici causati dal consumo di alcolici?

Un consumo eccessivo di alcolici può causare 3 tipi di danno epatico, in quest’ordine:

Formazione di grasso nel fegato (steatosi epatica)

  • Quasi tutti i forti consumatori di alcolici sviluppano la steatosi epatica

  • In genere, tale condizione scompare se si smette di bere

Infiammazione del fegato (epatite alcolica)

  • In alcuni soggetti, il fegato s’infiamma

  • Un fegato infiammato non funziona normalmente

  • Generalmente l’infiammazione scompare se si smette di bere, ma il fegato potrebbe riportare alcuni danni permanenti

I normali tessuti epatici vengono sostituiti da un tessuto cicatriziale (cirrosi)

  • Più è esteso il tessuto cicatriziale, maggiore sarà il carico di lavoro per il restante tessuto epatico sano

  • Una volta che si è formato abbastanza tessuto cicatriziale, il fegato si restringe e smette di funzionare normalmente

  • Il tessuto cicatriziale non regredisce, neppure se si smette di bere

Quali sono i sintomi dell’epatopatia alcolica?

La steatosi epatica è spesso asintomatica.

L’epatite alcolica in genere causa:

  • Febbre

  • Ittero (cute e occhi gialli)

  • Dolore e gonfiore del fegato

  • Sensazione di debolezza e stanchezza

A volte, tuttavia, l’epatite alcolica causa sintomi molto gravi, come un’emorragia interna o il coma.

La cirrosi causa numerosi gravi problemi di salute, tra cui:

  • Ventre gonfio

  • Sonnolenza e confusione dovute a problemi cerebrali

  • Vomito con sangue

  • Feci sanguinolente o scure e catramose

  • Maggiore facilità al sanguinamento e alla formazione di ematomi

  • Aumento del rischio di tumore epatico

Quali altri sintomi causa un forte consumo di alcol?

Un forte consumo di alcol può causare altri gravi problemi di salute, tra cui:

  • Perdita di sensibilità e forza a causa di un danno ai nervi, soprattutto di mani e piedi

  • Scarsa alimentazione, che causa debolezza, difficoltà di deambulazione, tremore, danni cerebrali e persino il decesso

  • Anemia (una bassa conta ematica che può causare stanchezza e difficoltà di respirazione)

  • Gravi dolori addominali e vomito causati dalla pancreatite

  • Muscoli deboli

  • Contrazione delle dita e arrossamento dei palmi delle mani

  • Piccoli vasi sanguigni a ragnatela visibili attraverso la cute

  • Gonfiore delle ghiandole delle guance e assottigliamento dei muscoli facciali

  • Negli uomini, cute liscia, ingrossamento delle mammelle, restringimento dei testicoli e modifiche dei peli pubici

Come fa il medico a diagnosticare l’epatopatia alcolica?

Il medico chiede al paziente o ai suoi familiari quanto alcol consuma, e sospetta l’epatopatia alcolica se il paziente consuma molti alcolici.

Inoltre ordina alcune analisi, quali:

  • esami del sangue per controllare funzionalità epatica, presenza di epatite C e anemia (basso numero di globuli rossi)

In genere non sono necessarie ulteriori analisi, a meno che il medico non dubiti che l’epatopatia sia causata dall’alcol oppure da qualcos’altro. Altri esami possono includere:

  • ecografia (uso di onde sonore per acquisire un’immagine dell’interno dell’organismo)

  • biopsia epatica (asportazione di un pezzettino di fegato con un ago, per esaminarlo al microscopio)

Se il paziente è affetto da cirrosi, vengono eseguite analisi di screening per il tumore epatico.

Qual è il trattamento previsto per l’epatopatia alcolica?

La cosa più importante da fare è:

  • Si smette di assumere alcolici

Smettere di consumare alcolici può essere difficile. Altre misure che possono contribuire consistono nel partecipare a un programma di riabilitazione, entrare in un gruppo di sostegno e rivolgersi a un consultorio. Il medico può prescrivere farmaci che aiutano a ridurre i sintomi da astinenza alcolica.

Altri trattamenti possono includere:

  • Assumere alimenti e vitamine utili all’organismo

  • Assumere farmaci detti corticosteroidi per ridurre l’infiammazione del fegato

Se il fegato è in pessimo stato e non funziona quasi più, può essere necessario un trapianto di fegato. Si tratta di un intervento chirurgico in cui il fegato in cattive condizioni viene sostituito con un fegato sano. Dato che l’alcol può danneggiare anche il nuovo fegato, in genere si ricorre al trapianto solo se il paziente ha smesso di bere.

NOTA: Questa è la Versione per i pazienti. CLICCA QUI per accedere alla Versione per i professionisti
per accedere alla Versione per i professionisti
Ottieni

Potrebbe anche Interessarti

SOCIAL MEDIA

PARTE SUPERIORE